Avanzamento dei lavori di ottobre

Nel mese di ottobre, nonostante un paio di influenze (non da Covid-19, per fortuna!) dei miei figli mi abbiano tenuta a casa alcuni giorni, non sono riuscita a realizzare quasi nulla a causa della pigrizia che ha avuto il sopravvento… Ho dedicato più tempo alla lettura che a fare veramente qualcosa 😛. Perciò ecco molto brevemente quel poco che sono riuscita a fare:

  • ho proseguito il ricamo a punto croce e punto scritto per il quadretto per la Prima Comunione di mio nipote, cui manca veramente pochissimo al termine: solo da ripassare le mezze crocette sul fondo del saio del Santo;
  • ho realizzato un biglietto-bouquet di fiori (realizzati con le sagome delle manine dei bambini) per accompagnare il regalo di classe alla maestra della Patata che è in maternità;
  • ho preparato un menù di Halloween “spaventoso” e dei mandarini-zucca di Halloween  per dare ai bambini un po’ di “normalità” in questo periodo per niente normale.

…e con questo ho finito… 🙂

#solocosebelleottobre

Questo mese di ottobre è iniziato davvero l’autunno, con le sue giornate di pioggia, per terminare con le prime influenze -sfortunatamente conclusasi con un bel tampone anti-Covid- e il nuovo Dpcm che ci limita di nuovo non tanto negli spostamenti (che tutto sommato al momento poco mi cambia) quanto, soprattutto, nella possibilità di cenare fuori (per noi, unica valvola di sfogo per lo stress settimanale)! 🙁

Perciò, sinceramente, questo mese è stato davvero difficile trovare qualcosa di bello… Ma il gioco funziona così e perciò mi sono sforzata davvero e, pensa che ti ripensa, ho trovato una piccola fonte di gioia:

una mia cara amica ha finalmente avuto il primo figlio!!! 🙂

E, per di più, è nato lo stesso giorno di mio nipote! Così non mi dimenticherò di certo il suo compleanno! 😀

Inoltre, altro evento da non dimenticare, stasera il mio modesto blog festeggiava 7 anni dal primo post!!! 🙂
Perciò… dopo questo periodo di fiacca, in cui la mia vena creativa è un po’ andata a farsi benedire, e mi sono allontanata per un po’ dai social, vorrei fare:

Tanti Auguri a me!!!
Perché questo 7° anno ormai concluso, segni una ripresa di nuovo entusiasmo e nuova vena creativa! 😀

Per questo, stasera alle 21:16, alla stessa ora del mio primo post, ho preparato una sorpresa per festeggiare!

Inoltre, nel pomeriggio abbiamo festeggiato Halloween con i bambini come meglio potevamo: insieme ad alcuni bambini del condominio, si sono mascherati e sono andati in giro per il cortile, mentre noi genitori abbiamo distribuito a tutti dolcetti e caramelle! 🙂
Poi, in famiglia, abbiamo cenato con la pasta e le crocchette di pollo di Halloween e poi abbiamo mangiato la panna cotta a forma di pipistrello… 😛

E con questo… vi aspetto al mio compliblog e lascio un augurio a tutti di un mese di novembre ricco di #solocosebelle!!!

Notte di Halloween

Quest’anno, purtroppo, la manifestazione cui partecipavamo ormai ogni anno da un po’ di tempo per “La not dalis muars” (come tutte le altre manifestazioni) è stata cancellata dal Dpcm del 24 ottobre, a causa dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Perciò eccomi qui a dover inventare un modo di festeggiare lo stesso Halloween. Un gruppo di intraprendenti genitori del condominio ha organizzato di far mascherare lo stesso i bambini e farli giocare in cortile, distribuendo loro dolcetti e caramelle! 🙂

Io ho “truccato” da zucche di Halloween dei mandarini, dipingendovi sopra le facce con un pennarello alimentare nero.
Altre famiglie hanno portato castagne e vin brulé, caramelle e cioccolatini per tutti, una radiolina con una musica un po’ spettrale, giusto a tema… 🙂

Poi, in famiglia, ceniamo con la pasta e le crocchette di pollo di Halloween (prese al Lidl) e per dessert mangeremo la panna cotta (colorata di nero e fatta raffreddare negli stampini a forma di pipistrello e di semisfera)… 😛

Insomma, per essere una serata di semi-lock-down, per fortuna i bambini hanno potuto godersela almeno un po’!!

Perciò, con questo, auguro a tutti…

Avanzamento dei lavori di settembre

Ecco, anche se in super ritardo, in breve cosa ho realizzato durante il mese di settembre:

  • ho proseguito il ricamo a punto croce e punto scritto per il quadretto per la Prima Comunione di mio nipote, cui manca solo qualche parola della preghiera di S. Francesco e da ripassare il fondo del saio del Santo;
  • ho disegnato al computer diversi tipi di etichette di varie misure con il nome dei miei figli, poi le ho stampate sulla carta adesiva e le ho ritagliate e, insieme a loro, le ho attaccate su tutto il loro materiale scolastico (libri, astuccio, matite, penne, pennarelli, temperino, zaino, scarpe, ecc…) per un rientro a scuola in sicurezza;
  • ho preparato diverse torte con le mele e con le pere consegnate dalla scuola ai miei figli per il “Progetto Frutta e Verdura nelle scuole, promosso dall’Unione Europea e rivolto ai bambini che frequentano la scuola primaria, allo scopo di incoraggiare i bambini al consumo di frutta e verdura ed ad abitudini alimentari sane;
  • ho preparato una crostata con la marmellata di uva spina;
  • ho preparato un tiramisù senza uova per il 4° compleanno del Topino.

…e con questo ho finito… 🙂

 

Progetto… mele!

Per il 4° anno scolastico consecutivo (contando anche il precedente, nonostante la brusca interruzione), la scuola primaria dei miei figli ha attivato il “Progetto Frutta e Verdura nelle scuole”, programma promosso dall’Unione Europea e realizzato dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari, Forestali e del Turismo, svolto in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, il Ministero della Salute, Agea, le Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano e rivolto ai bambini che frequentano la scuola primaria allo scopo di incoraggiare i bambini al consumo di frutta e verdura e sostenerli nella conquista di abitudini alimentari sane, diffondendo messaggi educativi sulla generazione di sprechi alimentari e sulla loro prevenzione (Fonte: sito istituzionale http://www.fruttanellescuole.gov.it/).

La settimana scorsa, all’uscita di scuola, ad ogni bambino è stato distribuito un sacchetto da circa 1 kg di mele. Avendo entrambi i figli maggiori nella scuola, ci sono arrivati quasi 2 kg di mele e, visto che a parte il Nano, nessuno le mangia, mi sono sbizzarrita nel fare diverse torte di mele… così le mele non sono rimaste lì a rinsecchire e addirittura il Terremoto che non vuole nemmeno vederle (figurarsi toccarle!) nella torta le ha mangiate felice!!! 🙂

La prima torta era rotonda e l’ho preparata seguendo più o meno alla lontana una ricetta trovata su internet, con uova, zucchero di canna, latte, burro, farina, lievito e mele. Ne è venuta fuori una torta di mele molto soffice, che ho decorato con le fettine di mela sopra e poi vi ho spolverato sopra dello zucchero di canna.

Visto che è sparita nel giro di una cena, ne ho preparate altre due con la ricetta della torta allo yoghurt che ho trovato sulla busta della farina…

Su quella rotonda, ho spolverato della cannella e dello zucchero di canna.

Quella rettangolare (ottenuta con lo stampo da plumcake), invece, l’ho lasciata al naturale.

Anche queste due torte sono state spazzolate in men che non si dica! Perciò…

Evviva la frutta!
🙂

Crostata all’uva spina

Facendo la spesa al “Lidl” in una delle settimane “bavaresi”, ho trovato due barattoli di marmellata particolari: una marmellata all’uva spina (una specie di ribes) e una marmellata ai lamponi e rabarbaro…
Non ho resistito e le ho prese e, appena tornata a casa, tempo un giorno e avevo preparato una crostata all’uva spina!!! 😛

Per la pasta frolla, poiché non mi ero accorta che mancavano le uova, ho utilizzato una ricetta in cui venivano sostituite dall’acqua…
Dopo aver steso su una pirofila la carta da forno, vi ho steso la pasta frolla e l’ho ricoperta di un composto ricavato da un mezzo pacchetto di biscotti ai cereali dimenticato da tempo, imbevuti di Amaretto di Saronno. Poi vi ho aggiunto uno strato di marmellata all’uva spina (allungata un po’ con l’acqua, per renderla più fluida e facilitarne la stesura).
Infine, ho infornato per 30-40 minuti e la crostata era pronta!!!

Il gusto dell’uva spina è un po’ asprigno e ai bambini non è piaciuta, ma a me sì!
Infatti l’ho quasi finita prima di riuscire a fotografarne almeno una fettina! 😀

Un piccolo appunto: l’impasto senza uova è un po’ più difficile da stendere, perciò mi sono venute le strisce sopra la crostata un po’ “cicciottelle”! 🙂

Avanzamento dei lavori di giugno

E, dopo una lunga latitanza, eccomi all’appuntamento con la “resa dei conti” con i miei lavoretti… Nel mese di giugno, tra il caldo, le gite del week-end e la ripresa del lavoro, non sono riuscita a realizzare un granché. Ecco in breve il resoconto di quel poco che sono riuscita a fare:

  • ho proseguito il ricamo a punto croce e punto scritto per il quadretto per la Prima Comunione di mio nipote, cui manca da aggiungere ancora pochissime parole alla preghiera di S. Francesco e da ripassare il fondo del saio del Santo;
  • ho realizzato altre 2 mascherine colorate per i miei figli, stavolta utilizzando la macchina da cucire, oltre alle stoffe come sempre di recupero;
  • ho preparato un tiramisù leggero per il mio anniversario di matrimonio;
  • ho preparato una torta per il compleanno del marito.

…e con questo ho finito… 🙂

Torta di yoghurt alle mele e cioccolato

Poiché avevo delle mele da mangiare prima che diventassero tutte avvizzite, ieri ho deciso di preparare una torta alle mele. Poi ho visto che era avanzato un barattolo grande di yoghurt già aperto da alcuni giorni e quindi da finire al più presto. Perciò ho preparato una torta di yoghurt con le mele e delle gocce di cioccolato! 😛

La torta è venuta piuttosto gommosa, poiché vi ho aggiunto anche degli albumi d’uovo che mi erano avanzati, davvero buona!!! Persino il Terremoto, che non mangia le mele nemmeno se gliele fai passare per pere (uno dei pochi frutti che mangia), l’ha gradita! 🙂

Panini morbidi alla lavanda

Visto che un po’ di tempo fa avevo acquistato da “Tiger” una confezione di lavanda alimentare e che sennò mi scadeva, ho pensato di fare un esperimento e di farci il pane!!!

Così ho utilizzato la ricetta che avevo sperimentato e messo in pratica più e più volte per i panini morbidi e ho aggiunto un cucchiaio di fiori di lavanda nell’impasto.
Il sapore è davvero particolare: si addenta il panino morbido (magari con dentro un hamburger e dell’insalata fresca, oppure del formaggio spalmabile!) e si sente il profumo della lavanda, e poco dopo il gusto della lavanda esplode in bocca…
Erano talmente buoni e mi sono piaciuti talmente tanto (e, stranamente, sono piaciuti anche ai bambini) che li ho replicati altre volte a distanza di pochi giorni!!! 😛

Avanzamento dei lavori di maggio

Questo mese, nonostante il grande impegno con la didattica a distanza (la cosidetta “DaD”), sono riuscita a realizzare qualcosa, sferruzzando, cucinando o ricamando mentre il Terremoto ascoltava la lezione o tra una rincorsa e l’altra per la casa per rimetterlo davanti al computer… 😀 Ecco brevemente l’elenco di quello che sono riuscita a fare:

  • ho proseguito il lavoro al nuovo modello di tunica (mod. 107-25 e 107-24 by DROPS Design) in cotone sfumato in azzurro con i gomitoli e i ferri che mi hanno regalato le mie colleghe per il mio compleanno dello scorso anno;
  • ho proseguito il ricamo a punto croce e punto scritto per il quadretto per la Prima Comunione di mio nipote, cui mancano solo la parte centrale della preghiera di S. Francesco e da ripassare il fondo del saio del Santo;
  • ho realizzato varie mascherine colorate per i miei due figli minori senza cucire, utilizzando le gambe dei leggins bucati di mia figlia;
  • ho realizzato al computer due versioni di domino “didattico” per i miei figli (uno con il disegno delle mani e un altro con le facce dei dadi), per aiutarli a imparare e ricordare meglio i “numeri amici” del 10;
  • ho realizzato una scatola a base rettangolare con coperchio in carta con la tecnica dell’origami, per conservare le tessere del domino dei “numeri amici” del 10;
  • ho preparato una torta rovesciata all’ananas e banana per la festa della mamma;
  • ho preparato una torta alle fragole per il 10° compleanno del Nano;
  • ho preparato dei panini morbidi alla lavanda.

…e con questo ho finito… 🙂