Avanzamento dei lavori di aprile

Ed ecco anche questo mese il punto dei miei W.I.P. (= Work In Progress):

  • Ho terminato la coperta per il letto dei bambini, lavorata a maglia con il disegno del castello con la luna e le stelle (schema di Nicky Epstein), raggiungendo la dimensione di circa 190×130 cm.
  • Ho proseguito il lavoro a maglia per realizzare il vestito per me, seguendo un modello (mod. Dance With Me by DROPS Design) a ferri accorciati e sono arrivata oltre i ¾.
  • Ho proseguito anche il vestitino a maglia coordinato con il mio per la Patata, seguendo un modello (mod. Twirly Girlie by DROPS Design) a ferri accorciati molto simile a quello da donna per forma e schema di lavoro.
  • Ho realizzato delle decorazioni pasquali con le perline da stirare, insieme ai bambini.
  • Ho creato due biglietti di auguri con applicazione di un cestino pasquale realizzato sempre con le perline da stirare per lo “Swap Pasqua/Primavera” organizzato da Fiore.
  • Ho preparato dei dolcetti a forma di uovo per terminare in dolcezza il pranzo di Pasqua.
  • Ho preparato gli gnocchi fatti in casa insieme a tutti e 4 i bambini durante una delle lunghe giornate di ioggia delle loro lunghe vacanze di Pasqua e della Liberazione.

…e con questo ho finito… 🙂

Dolcetti di Pasqua

Quest’anno, per Pasqua, invece di muovere tutta la famiglia e andare dai parenti, abbiamo preferito invitare delle zie a mangiare da noi. A parte i piatti tradizionali di casa mia (preparati in parte da mio marito e in parte dalle mie zie) e le uova di Pasqua, mi sono dedicata a preparare dei dolcetti pasquali.

Per prepararli, ho utilizzato la solita ricetta ormai collaudata della torta soffice, con la sola aggiunta di alcuni albumi d’uovo in più. Poi ho infornato l’impasto dopo averlo messo in degli stampi di silicone a forma di uovo decorato (con fiocchi, fiorellini e coniglietti). Una volta tirati fuori dal forno e raffreddati i tortini, li ho leggermente livellati sul retro e li ho immersi nel cioccolato fondente fuso. Li ho fatti raffreddare e poi li ho serviti girati sul lato con il disegno…

Devo dire che sono stati apprezzati, al punto che mi sono dimenticata di fotografare il lato al cioccolato e quando mi è venuto in mente erano già stati spazzolati tutti!!! 😀

Avanzamento dei lavori di marzo

Questo mese mi sono concentata al massimo sui miei W.I.P. (= Work In Progress) più recenti, ma mi sono dedicata anche a delle nuove creazioni:

  • Ho proseguito il lavoro a maglia alla coperta per il letto dei bambini, con il disegno del castello (schema di Nicky Epstein): ormai è quasi terminata!!!
  • Ho proseguito il lavoro a maglia per realizzare il vestito per me, seguendo un modello (mod. Dance With Me by DROPS Design) a ferri accorciati: sono circa a 2/3 della gonna!
  • Ho iniziato un nuovo vestitino a maglia per la Patata, coordinato con il mio, seguendo un modello (mod. Twirly Girlie by DROPS Design) a ferri accorciati molto simile a quello da donna per forma e schema di lavoro.
  • Ho preparato i “party favours” per i bambini invitati alla festa del Terremoto e di una sua compagna di classe.
  • Ho preparato una torta superveloce con la cialda di “Frozen” per festeggiare in famiglia il compleanno della nostra Patata.
  • Ho preparato una seconda torta superveloce con la cialda di “Frozen” per la festicciola di compleanno della Patata con un paio di amichette che sono venute a giocare un pomeriggio con noi.

…e con ciò ho concluso… 🙂

Torta “Frozen”

Per il compleanno della Patata, ho dovuto preparare molto rapidamente una torta, dopo aver incastrato una spesa rapida tra l’ora del rientro dal lavoro e l’ora di cena (pressoché ravvicinati)…

Su sua espressa richiesta, ho quindi comprato una cialda con il disegno di Anna ed Elsa del cartone animato Disney “Frozen”.
Per la preparazione, i fratelli maggiori si sono dati molto da fare: hanno realizzato la torta con il Pan di Spagna a tre strati, bagnato con latte e aroma di vaniglia e farcito con crema pasticcera e crema al cioccolato.

Io ho solo messo la cialda all’ultimo momento e l’ho bagnata con la gelatina spray per ravvivare i colori e farla aderire meglio alla torta… 🙂

E… Tanti Auguri alla nostra Patata!!!

Sformato di cavolfiore con salsiccia e patate

Ieri ho preparato questo “cavolsicciàte”, come lo hanno ribattezzato i miei figli. 😀
Per prepararlo ho utilizzato salsiccia, patate e cavolfiore, oltre alla besciamella, alla noce moscata, al sale e al pepe.

Come prima cosa, ho “strizzato” le salsicce, dopo aver bucato le due estremità, facendone fuoriuscire circa 3 polpettine da ciascuna. Dopo averle saltate in padella, le ho messe in una pirofila. Poi ho lessato il cavolfiore e le patate e ho creato uno strato di patate a cubetti e salsiccia e, sopra, uno strato di cavolfiore.
Vi ho versato sopra la besciamella, con una spolverata di noce moscata, di sale e di pepe.
Ho messo in forno per una ventina di minuti e ho servito in tavola!

Il risultato era ottimo e gustoso, tanto che è sparito in un batter d’occhio!

Avanzamento dei lavori di gennaio

Questo primo mese dell’anno mi sono concentrata al massimo sui miei W.I.P. (= Work In Progress) più recenti:

  • ho proseguito il lavoro a maglia per realizzare il vestito per me, seguendo un modello (mod. Dance With Me by DROPS Design) a ferri accorciati;
  • ho proseguito il lavoro a maglia alla coperta per il letto dei bambini, con il disegno del castello (schema di Nicky Epstein).

Inoltre,

  • ho realizzato un biglietto per un compleanno con fiocchi di neve e pupazzo di neve annesso;
  • mi sono dedicata alla cucina preparando un ottimo tiramisù, più qualche crema per accompagnare il pandoro;

e con questo è tutto per questo mese. 🙂

Tiramisù classico

Prima di Natale avevo comprato i Savoiardi e il mascarpone per fare un tramisù, ma poi non l’avevo più fatto e intanto il mascarpone restava nel frigorifero…

Ora che il mascarpone stava per scadere, mi sono affrettata a preparare finalmente un buon tiramisù.

Per la preparazione, ho utilizzato:

  • 500 g di mascarpone,
  • 5 uova,
  • 80 g di zucchero,
  • 400 g di Savoiardi,
  • 500 ml di acqua,
  • 2 bustine di liofilizzato per cappuccino,
  • cacao amaro.

Ho separato i tuorli dell’uovo e li ho montati con lo zucchero.
Ho mescolato prima il mascarpone con i tuorli e lo zucchero e poi vi ho unito le chiare, precedentemente montate a neve a parte.
Dopo aver preparato il cappuccino con il liofilizzato, vi ho intinto i Savoiardi e li ho disposti sul fondo di una pirofila.
Ho coperto i Savoiardi con uno strato di crema e poi ho disposto un altro strato di Savoiardi e li ho ricoperti con la crema rimanente.
Infine, ho spolverato con il cacao amaro la superficie del tiramisù e l’ho messo a riposare 1 ora nel frigorifero prima di servirlo!

La mia versione del Kashmiri-pulao

Una delle mie passioni è la cucina etnica. Purtroppo, da qualche anno, non abbiamo più la possibilità di frequentare spesso ristoranti etnici perché hanno gusti un po’ particolari per i bambini e poi -diciamocelo pure- con 4 pargoli affamati, il conto diventa spesso salatissimo! 🙁

Frequentando dei ristoranti indiani anni addietro, abbiamo assaggiato il “Kashmiri-pulao”, ovvero una ricetta di riso caratteristica della regione indo-pachistana del Kashmir.

In rete si trovano varie ricette, che cuociono il riso all’orientale, ovvero “saltato” in padella con olio o burro (qui la ricetta all’orientale). Io ho adattato la ricetta all’italiana, ovvero con il riso Basmati bollito e poi scolato. Viene buono lo stesso, più leggero anche se forse meno saporito…

Una volta scolato il riso, vi aggiungo i semini di cardamomo, un mix di frutta secca (anacardi, noci, nocciole, mandorle, ecc…) con uvetta e/o mirtilli rossi, macedonia di frutta sciroppata, (a volte aggiungo anche fagiolini e piselli) e servo in tavola come piatto unico. Se deve essere un piatto di accompagnamento, ad esempio, al pollo al curry, non aggiungo la frutta ma solo la frutta secca e l’uva passa.

Ottimo sia caldo, appena preparato, ma anche lasciato raffreddare e consumato il giorno successivo! 😛

Gelato fai-da-te

A chi non piace gustare un gelato quando il caldo dell’estate inizia a farsi sentire?

E i bambini mangerebbero solo quello!!

Allora perché non proporre loro un gelato per merenda? E lo si può facilmente fare in casa senza necessariamente avere la gelatiera!!!
Basta procurarsi dei vasetti di yoghurt (magari alla frutta, o senza grassi, con meno calorie, con vitamine, ecc…) e ce ne sono davvero per tutti i gusti! Poi, dopo aver infilato un cucchiaino (oppure un bastoncino) attraverso l’alluminio/plastica che chiude il vasetto, basta metterlo in freezer per qualche ora e lo yoghurt-gelato è pronto da leccare come un vero gelato, per la gioia dei piccoli (ma anche dei grandi)!!! 😛

Avanzamento dei lavori di maggio

Ed eccoci già a giugno, alle porte dell’estate… Nonostante gli alti e bassi di questo mese appena trascorso, sono riuscita a fare qualcosa: ecco l’appuntamento con il resoconto mensile dei miei W.I.P. (= Work In Progress)…

  • Ho quasi terminato il  vestitino traforato (mod. Wendy Darling by DROPS Design) lavorato a maglia con il cotone turchese per la mia Patata.
  • Ho proseguito un po’ con il lavoro alla tunica rosa e lilla (mod. Lyrah by DROPS Design) sempre per la mia Patata, nonostante abbia dovuto disfare tutto il dietro del busto perché non stava venendo bene.
  • Ho finito di realizzare il pannello multitasche laterale per la scarpiera… anche se mi mancano ancora le “tasche” di stoffa da allacciare all’interno degli sportelli, per evitare la caduta di scarpe da un ripiano all’altro.
  • Ho realizzato la torta per il compleanno del Nano, con il soggetto di Spiderman.
  • Mi sono preparata una torta al cioccolato con marmellata di mirtilli per la Festa della mamma.

…ed ecco terminato l’elenco delle opere che ho portato avanti in questo mese! 🙂