Avanzamento dei lavori di maggio

Questo mese, nonostante il grande impegno con la didattica a distanza (la cosidetta “DaD”), sono riuscita a realizzare qualcosa, sferruzzando, cucinando o ricamando mentre il Terremoto ascoltava la lezione o tra una rincorsa e l’altra per la casa per rimetterlo davanti al computer… 😀 Ecco brevemente l’elenco di quello che sono riuscita a fare:

  • ho proseguito il lavoro al nuovo modello di tunica (mod. 107-25 e 107-24 by DROPS Design) in cotone sfumato in azzurro con i gomitoli e i ferri che mi hanno regalato le mie colleghe per il mio compleanno dello scorso anno;
  • ho proseguito il ricamo a punto croce e punto scritto per il quadretto per la Prima Comunione di mio nipote, cui mancano solo la parte centrale della preghiera di S. Francesco e da ripassare il fondo del saio del Santo;
  • ho realizzato varie mascherine colorate per i miei due figli minori senza cucire, utilizzando le gambe dei leggins bucati di mia figlia;
  • ho realizzato al computer due versioni di domino “didattico” per i miei figli (uno con il disegno delle mani e un altro con le facce dei dadi), per aiutarli a imparare e ricordare meglio i “numeri amici” del 10;
  • ho realizzato una scatola a base rettangolare con coperchio in carta con la tecnica dell’origami, per conservare le tessere del domino dei “numeri amici” del 10;
  • ho preparato una torta rovesciata all’ananas e banana per la festa della mamma;
  • ho preparato una torta alle fragole per il 10° compleanno del Nano;
  • ho preparato dei panini morbidi alla lavanda.

…e con questo ho finito… 🙂

Domino dei “numeri amici” del 10

In questo periodo difficile, in cui la didattica è tenuta “a distanza” a causa del Covid-19, l’apprendimento dei bambini ricade quasi completamente sulle spalle delle famiglia (e, in genere, delle mamme)… Per far imparare al Terremoto i “numeri amici”, ho realizzato al computer un domino speciale, in modo che alleni le sue abilità di calcolo attraverso il gioco. E un ripasso dei “numeri amici” fa sempre bene anche a suo fratello! Inoltre, è un gioco che può andare bene per tutte le età, visto che i due fratelli più piccoli possono sempre utilizzare le tessere come delle normali tessere del domino.

Il gioco è composto da 66 tessere con sopra disegnate le dita della mano che rappresentano due numeri, in combinazioni tutte diverse (non ci sono 2 tessere uguali). È possibile scaricare i files (tessere con le dita della mano scaricabili qui), poi basta stamparli su un foglio un po’ pesante, oppure stamparle su carta e incollarle su cartoncino, o incollarle su dei fogli colorati e plastificarle… Insomma, ci sono varie possibilità, ma l’importante è irrigidire un po’ le tessere perché non si rovinino subito in mano ai bambini. A voler fare un lavoro che tenga a lungo termine (ad esempio da conservare come materiale didattico per un’insegnante di matematica), si possono stampare e ritagliare le tessere e incollarle con la colla da découpage su dei rettangoli ricavati tagliando dei listelli di legno tipo liste da parquet/battiscopa o liste di legno da rifinire.

Per giocare, ci sono 2 diverse possibili modalità di svolgimento del gioco originale:

  1. Si distribuisce a ciascun giocatore un certo numero di tessere (a seconda dell’età dei bambini e -soprattutto- della loro capacità di esplorare una quantità maggiore o minore di tessere), facendo attenzione a lasciarne da parte un mucchietto da cui pescare durante il gioco e si mette al centro una tessera di partenza. A turno, i giocatori, agganceranno alle tessere in tavola la loro tesserina, in modo che uno dei due numeri/disegni/colori combaci con quello uguale della tessera già presente. In caso il giocatore non abbia tessere da mettere in tavola, ne pesca una dal mucchietto rimasto e, se può, la mette in tavola, e il turno prosegue. Vince il gioco chi resta per primo senza tessere.
  2. Si dividono tutte le tessere tra i giocatori, lasciandone una da mettere al centro tavola, oppure lasciando che il primo giocatore scelga la prima tessera da mettere giù. A turno, i giocatori, agganceranno alle tessere in tavola la loro tesserina, in modo che uno dei due numeri/disegni/colori combaci con quello uguale della tessera già presente. In caso il giocatore non abbia tessere da mettere in tavola, salta il turno. Vince il gioco chi resta per primo senza tessere.

Ai bambini più piccoli, si può spiegare che la fila di tessere è come un “trenino” e che devono aggiungere la loro tessera che riporta il numero/disegno/colore identico a quella in “testa” o in “coda” al trenino, come se fosse un “vagoncino”. Altrimenti, spesso tenteranno di aggiungere tessere a metà della fila, soprattutto in caso di “curve” del percorso! 🙂

La mia versione “didattica” presenta una variante: non si devono agganciare le tessere uguali tra loro, ma aggiungere al primo o all’ultimo numero (indicato dalle manine) il “numero amico” (cioè quello che, sommato, dà come risultato 10).

P.S.- Ho inserito anche una variante da 45 tessere con i numeri rappresentati su dei dadi. Le coppie di  “numeri amici” hanno lo sfondo di tonalità differenti dello stesso colore. Questo permette anche ai bambini più piccoli di associare i numeri corretti. (Tessere con i dadi scaricabili qui)

Avanzamento dei lavori di aprile

Questo mese, al di là di ogni aspettativa, sono riuscita a realizzare moltissime cose. Ecco brevemente l’elenco di quello che sono riuscita a fare:

  • ho proseguito il lavoro al nuovo modello di tunica (mod. 107-25 e 107-24 by DROPS Design) in cotone sfumato in azzurro con i gomitoli e i ferri che mi hanno regalato le mie colleghe per il mio compleanno e sto proseguendo con il retro;
  • ho proseguito il ricamo a punto croce e punto scritto per il quadretto per la Prima Comunione di mio nipote, proseguendo con la scritta della preghiera;
  • ho realizzato dei biglietti di compleanno con le nuove fustelle che avevo comprato a febbraio e che mi sono arrivate questo mese e non vedo l’ora di usarle per i biglietti di compleanno dei compagni dei miei figli (appena riapriranno le scuole!);
  • ho aiutato i miei figli a realizzare i lavoretti di Pasqua, seguendo le istruzioni e le indicazioni video date dalle loro maestre;
  • ho realizzato dei prototipi per le scatoline delle bomboniere per la Prima Comunione del Nano, anche se è stata rimandata a data da destinarsi;
  • ho creato una scatolina a base rettangolare di carta, con la tecnica dell’origami, per contenere le figurine della raccolta d’arte del Nano;
  • ho creato una scatolina quadrata di carta, con la tecnica dell’origami, per contenere le carte del Memory che i miei figli hanno trovato ne “gli vuovi” di Pasqua;
  • ho realizzato delle mascherine per i miei figli senza cuciture (e con possibilità di inserirvi un filtro di carta/tessuto/carta da forno), perché possano giocare in cortile senza rischi;
  • ho preparato diverse volte dei panini morbidi (tipo quelli da hamburger) senza usare la macchina del pane e mi sono specializzata nella loro preparazione;
  • ho riordinato e riorganizzato gli spazi nella mia mini craft-room;
  • ho aiutato i miei figli a fare i compiti di metà quadrimestre per la scuola (oltre a farglieli fare giorno per giorno 🙁 ).

…e con questo ho finito… 🙂

Scatolina per figurine

Il Nano, prima che la scuola si interrompesse, ha iniziato una raccolta di figurine, incentivato dall’insegnante di arte. Io generalmente sono contraria agli album di figurine, perché sono un enorme dispendio di denaro (un pacchetto oggi costa almeno 0,60 €) e raramente si riescono a completare… Però la raccolta in oggetto è molto bella ed è a tema “Arte del Novecento” e quindi ci siamo accordati con il Nano che le figurine le compra con i soldi che negli anni gli ha portato il Topolino (per ogni dente caduto) e noi gli diamo un piccolo contributo…

In questi giorni di quarantena, uscire a comprare le figurine quando si esce per fare la spesa è diventata una festa e attaccarle insieme a lui all’album, scoprendo ogni volta un’opera d’arte, piace molto anche a me. Purtroppo, con l’aumentare del numero di figurine, aumenta anche il numero dei doppioni e la taschina che il Nano aveva realizzato e attaccato alla fine dell’album non basta più! Perciò, sono intervenuta con la mia vena creativa e insieme abbiamo realizzato delle scatoline di carta con la tecnica dell’origami.

Tra i vari modelli trovati in rete, abbiamo optato per una scatolina dalla base rettangolare che nel nostro “prototipo” (in carta A4 da fotocopie, da 80 g/m2) coincideva perfettamente con le misure delle figurine da contenere… Poi, dopo qualche misura e qualche calcolo, abbiamo perfezionato il tutto e abbiamo realizzato la scatolina con coperchio utilizzando della carta colorata un po’ più robusta (da 110 g/m2).

Se si volesse realizzare una scatolina su misura, è possibile calcolare la grandezza del foglio da utilizzare in base alla seguente formula (vedere la figura accanto per comprendere la legenda):

dimensioni del foglio = (b + 2B) x 4h

dove b è il lato corto della base, mentre B è il lato lungo della base (e corrisponde anche all’altezza h della scatola).

Viceversa, con la formula inversa, è possibile calcolare la grandezza della scatolina a partire dalle dimensioni del foglio utilizzato:

dimensioni della base = (l – ½ L) x ¼ L

dove l è il lato corto del foglio, mentre L è il lato lungo.

Per ottenere una scatolina con base adatta a contenere le figurine, abbiamo rifilato un foglio di carta colorata un po’ spessa (da 110 g/m2) da 24×34 cm in modo da dargli le misure di 22,5×34 cm. Una volta eseguite tutte le piegature, come da istruzioni (qui), abbiamo ottenuto la scatolina in foto e vi abbiamo inserito tutte le figurine.

Per capire ancora meglio, potete guardare questo video molto chiaro.

🙂

Avanzamento dei lavori di gennaio

Questo mese, purtroppo, a causa dei molti impegni extralavorativi, sono riuscita a realizzare poche cose. Ecco brevemente l’elenco di quello che sono riuscita a fare:

  • ho proseguito di pochissimo il lavoro al nuovo modello di tunica (mod. 107-25 by DROPS Design) in cotone sfumato in azzurro con i gomitoli e i ferri che mi hanno regalato le mie colleghe per il mio compleanno, arrivando fino al punto in cui dovrei cambiare modello da seguire (mod. 107-24 by DROPS Design);
  • ho proseguito il ricamo a punto croce e punto scritto con San Francesco e la sua “Preghiera semplice” per il quadretto per la Prima Comunione di mio nipote.
  • ho finito di ricamare e ho inviato a Roby un set guanto-presina da cucina come premio per il giveaway del mio compliblog, accompagnato da un bigliettino per l’occasione;
  • ho realizzato un biglietto di compleanno con un cupcake davanti e all’interno tanti palloncini con i nomi dei bambini per il compleanno di un compagno della Patata;
  • ho realizzato tre biglietti di compleanno, uno con una bambolina “Gorjuss”, uno con un mostro e uno con una torre di regali, con all’interno i soliti palloncini con i nomi dei bambini, per una doppia festa di compleanno di un compagno e una compagna della Patata, più un regalo arretrato di un precedente compleanno di un altro compagno.

…e con questo ho finito… 🙂

Tre biglietti per un doppio compleanno

Anche questo sabato la Patata è stata invitata ad una festa di compleanno di due compagni di classe dell’asilo.
In questa occasione, abbiamo consegnato anche il regalo ad un altro compagno che aveva fatto una festa il 26 dicembre e a cui moltissimi non erano potuti andare.
Come avevo fatto in precedenza per altri compagni, ho perciò realizzato tre biglietti per i festeggiati…

Per la bambina ho realizzato un biglietto fuxia con una bambolina “Gorjuss” (famoso personaggio disegnato da Suzanne Walcott) che, peraltro, le assomiglia anche! 🙂
Sotto, un’etichetta con la scritta “Auguri di buon compleanno!!!” con due strisce di pizzo rosa sopra e sotto.

Per il maschietto, ho realizzato un biglietto con un simpatico mostro (disegnato da Kate Hadfields) con cappellino a cono da compleanno e pacchetti regalo…
Sopra, un’etichetta con la scritta “Auguri di buon compleanno!!!” con due strisce di pizzo a fantasia in azzurro sopra e sotto.

Per il regalo arretrato per l’altro maschietto, ho realizzato un biglietto con una montagna di regali (disegnato da  Kate Hadfields).
Sopra, un’etichetta con la scritta “Auguri per i tuoi 4 anni!!!”.

All’interno, per tutti e tre, i soliti palloncini colorati in cartoncino colorato riciclato, ciascuno con etichetta con il nome di un/a compagno/a di classe partecipante al regalo! 🙂La festa è stata un successo, i regali sono stati davvero graditi e i biglietti sono stati ammirati molto! 🙂

Swap “Auguri di Natale” 2019 di Fiore (invii)

Come scritto l’altroieri, nel 2019 ho partecipato per la seconda volta allo “Swap Auguri di Natale” organizzato da Fiore del blog “Casalinga per caso”.

Secondo le indicazioni di Fiore, ho spedito alle mie abbinate 7 biglietti di auguri da me realizzati. Li ho creati con carta e cartoncino colorati, la mia ormai fedelissima Big Shot e le nuove fustelle natalizie che mi sono autoregalata… Ora che dovrebbero essere arrivati tutti a destinazione, posso finalmente svelare cosa e a chi ho inviato:

  1. Un biglietto quadrato di colore verde scuro, con un pizzo in giallo e un cerchio rosso con intagliata una pallina natalizia, che ho spedito a Mirtillo14.
  2. Un biglietto quadrato di colore verde chiaro, con un pizzo in giallo e applicate due palline di Natale con fiocchetto, che ho spedito a RobbyRoby.
  3. Un biglietto quadrato di colore verde scuro, con un pizzo in albiccocca tenue e un cerchio giallo con applicata una candela rossa e bianca, che ho spedito a Fiore.
  4. Un biglietto quadrato di colore verde chiaro, con un pizzo rosso e un cerchio verde con intagliato un albero di  Natale con stellina gialla sopra, che ho spedito a Maria.
  5. Un biglietto quadrato di colore verde chiaro, con un pizzo in rosso e un cerchio giallo pastello con applicato un alberello di Natale verde con un fiocco rosso, che ho spedito a Ely64.
  6. Un biglietto quadrato e di colore verde chiaro, con un pizzo rosso con sopra applicata una tag con la scritta “joy” e un bastoncino di zucchero e un fiocchetto verde in raso, che ho spedito a Sara.
  7. Un biglietto quadrato di colore verde scuro, con un pizzo in verde acqua con sopra applicata una tag con la scritta “MERRY Christmas” e un omino di zenzero, che ho spedito ad Andreina.

All’interno, il mio augurio, stampato su carta verde e ritagliato a forma di albero, poi incollato sul biglietto con l’aggiunta di una stellina, ad accompagnare la mia firma e il mio saluto… e nella busta una piccola decorazione per l’albero di Natale (che però non ho realizzato io!).

Ed ora che è iniziato il nuovo anno, chissà che soprese ci riserverà ancora Fiore!!! 🙂

Intanto, Buon anno e Buona Epifania a tutti!

Avanzamento dei lavori di dicembre

Questo mese mi sono data molto da fare, realizzando moltissimi lavori. Ecco in breve quello che sono riuscita a fare:

  • ho realizzato un biglietto pop-up con i palloncini per la festa di compleanno di una ex-compagna di scuola materna del Terremoto;
  • ho realizzato un altro biglietto con “Lego-auguri”, per la festa di compleanno di un ex-compagno di scuola materna del Terremoto;
  • ho realizzato 7 biglietti di auguri per le mie abbinate dello “Swap Auguri di Natale” organizzato da Fiore del blog “Casalinga per caso”;
  • ho completato tutti i lavori che avevo iniziato e ho realizzato dall’inizio quelli che mancavano, per la raccolta “Fare Natale”.

E adesso sono pronta a cominciare un nuovo anno 2020 molto produttivo… visto che i buoni propositi iniziali e la buona volontà non mi mancano!!! 😛

Swap “Auguri di Natale” 2019 di Fiore

Quest’anno, per il secondo anno consecutivo, ho partecipato allo “Swap Auguri di Natale” organizzato da Fiore del blog “Casalinga per caso”…

Ho così ricevuto 7 biglietti di auguri da parte di diverse altre partecipanti…

  1. Da Fiore, organizzatrice dello swap, ho ricevuto un biglietto realizzato dagli alunni della scuola media di un paese vicino a Piacenza ricamato su carta con del filo di lana rossa. Insieme al biglietto c’era anche una decorazione in legno a forma di albero, che ho subito appeso al mio albero di Natale! 🙂
  2. Da RobbyRoby ho ricevuto un golosissimo biglietto con tanti cup-cakes natalizi, e una preghiera di Madre Teresa di Calcutta ad accompagnare gli auguri. 🙂
  3. Da Mirtillo14 ho ricevuto un biglietto di auguri con un bel paesaggio invernale, con una chiesetta e un albero pieno di lucine. 🙂
  4. Da Maria ho ricevuto un biglietto con una bellissima Natività realizzata da lei con le sue mitiche cialde da caffè! 🙂
  5. Da Ely64 ho ricevuto un biglietto realizzato da lei con delle palline di Natale con i brillantini e un nastro con l’augurio “Merry Christmas” a decorarlo. Ad arricchire il pacchetto, c’era un bell’angelo con fiocco, che è andato subito ad abbellire il mio albero di Natale! 🙂
  6. Da Sara ho ricevuto un biglietto realizzato da lei con due bellissime palle natalizie, contornate da cordoncino e appese ad un fiocco. Accompagnava il biglietto un dolcissimo angioletto -realizzato sempre da lei-, che è andato subito a decorare il mio albero sui rami più alti perché i miei figli non facevano che tirarlo giù per poterlo ammirare!! 🙂
  7. Da Andreina ho ricevuto un bel biglietto con due fiocchi di neve in foam -credo- colorati (uno blu e uno violetto glitterato), con un bellissimo augurio. 🙂

Sono stata davvero contenta di aver partecipato: ricevere gli auguri da così tante persone è davvero una cosa meravigliosa…
Grazie ancora a tutte, e soprattutto a Fiore che organizza questi scambi!!! Buon anno a tutte!! 🙂