Explosion-box “bustarella” per viaggio di nozze

Per il matrimonio di una mia cara amica che si è sposata a fine giugno, per evitare la banale “bustarella”, ho realizzato una “explosion-box” speciale in cui mettere il contributo per il viaggio di nozze alle Maldive…

L’ho realizzata in cartoncino blu, con coperchio in tinta, di dimensioni 8x8x8 cm, con gli angoli a forma di cuore.
Sopra il coperchio ho attaccato con dei quadratini adesivi in rilievo due cuori che raffigurano gli abiti degli sposi.
Dentro la scatola ho attaccato un nastrino di raso azzurro su cui ho incollato una sagoma di cartoncino con il disegno di un aereo e due sagome (sempre di cartoncino) di nuvolette. Dietro l’aereo ho incollato un anello di cartoncino per infilare una banconota, mentre le nuvolette sono doppie e all’interno nascondono una “tasca” ciascuna… 🙂
Poi ho rivestito tutti i lati interni della scatola (compreso il sotto del coperchio) con carta su cui avevo stampato al computer immagini di cielo, mare, sabbia, fondali tropicali, ecc…

Infine, ho legato un nastrino di raso azzurro con un fiocchetto, a chiudere di lato la scatolina. Per un felice viaggio di nozze!!!

Auguri agli sposi!!!!

Con questo post partecipo al:

…ancora di biglietti e farfalle

Con la fine della scuola primaria mi sono assunta l’incarico di fare anche i biglietti per accompagnare i regali delle maestre del Nano. Come idea ero partita dalle mini “explosion box” realizzate per le educatrici del nido della Patata, ma stavolta ne dovevo realizzare il doppio e mi ci sarebbe voluto un sacco di tempo per attaccare tutte quelle farfalle con il filo…
Inoltre, discutendo con le mamme, è venuta fuori l’idea di far disegnare le farfalle ai bambini stessi e quindi nel giro di un week-end, tramite chat, ci siamo accordate più o meno sulle dimensioni delle farfalle… Sono stati tutti così bravi che il lunedì successivo ho ricevuto una scatola con dentro tutte le farfalle in quadruplice copia!!!

Per velocizzare la realizzazione, con l’aiuto del Nano ho steso tutte le farfalle a faccia in sotto sul pavimento, ordinate secondo l’ordine alfabetico dei bambini della classe, e le ho unite tra loro attaccandovi dietro due nastrini azurri paralleli (su due serie di farfalle) e un nastro più grosso di colore rosa/rosso al centro (sulle altre due serie).
Dopo aver realizzato con il cartoncino le 4 mini “explosion box”, ho attaccato con lo scotch i capi dei nastrini sul fondo e sul coperchio delle scatoline, coprendoli poi con un quadrato di carta fantasia attaccata con la colla. Sul fondo, ho poi stampato al pc, ritagliato e incollato le dediche per le maestre. Sopra i coperchi, invece, ho attaccato delle etichette (sempre stampate al pc, ritagliate con le forbici sagomate e poi incollate) con i nomi delle maestre e le farfalle 3D che avevo preso al “Lidl” tempo fa e che avevo utilizzato anche per i precedenti biglietti

Infine, ho chiuso le scatoline con dei nastrini facendovi un fiocco…

Le maestre hanno apprezzato molto sia i regali che i biglietti, tanto che l’insegnante di italiano mi ha comunicato che lo appenderà in classe il prossimo anno! 🙂

Salva

Torta per papà

Ieri era il compleanno del papà e con i bambini abbiamo fatto una torta veloce apposta per lui… Pan di Spagna bagnato con acqua e zucchero e aromatizzato al Rum, farcito con crema pasticcera e ricoperto di glassa al cioccolato.

Sopra, per decorare, ho steso uno strato di pasta di zucchero e vi ho intagliato le forme delle mani dei bambini. Finché si è trattato di fare la mano del Nano e del Terremoto, tutto ok… la manina della Patata è stato un po’ più complicato perché non stava ferma, ma quella del Topino è stata un’impresa: non teneva la mano aperta, ma cercava di afferrare la pasta di zucchero stringendo a pugno e quindi l’ho dovuta rifare 3-4 volte!!! Ma alla fine ci sono riuscita!!! 😛

Le manine le ho disposte intorno sulla superficie della torta. L’effetto è stato molto carino e può essere adatto anche per la festa del papà o della mamma.

Auguri!!!!

Salva

Profumo di mamma

Ho scoperto il libro “Profumo di mamma” di Sonia Bonutto grazie ad una collega che l’ha ricevuto in regalo e me l’ha mostrato e mi è piaciuto subito moltissimo!!!

Leggendolo mi sono venute subito le lacrime agli occhi perché racconta in modo dolcissimo la storia di una bimba che vuole regalare alla sua mamma un profumo, ma non ne trova uno che le sembri adatto a lei: nessuno le ricorda la sua mamma!

Allora ne crea uno da sola, mettendo in una bottiglia tutti i profumi che la fanno pensare alla sua mamma: il profumo del caffè la mattina, il profumo dello sciroppo che la mamma le dà quando è ammalata, ecc…, tutti ingredienti speciali che le portano alla memoria momenti unici che la legano alla mamma. 🙂

Il libro è illustrato in modo fantastico, con illustrazioni dolcissime che fanno davvero commuovere: ne è il primo esempio l’illustrazione della copertina, che rappresenta Giulia, la protagonista dal viso dolcissimo e dagli occhioni azzurri.

Penso che sia un regalo stupendo per la festa della mamma, il libro che ogni mamma vorrebbe leggere con la propria bambina!!! 🙂

Biglietti “in volo”

Siamo arrivati anche quest’anno a giugno e, con questo mese, arrivano gli oramai (per me) fissi appuntamenti del nido con la gita alla fattoria e la festa dei diplomi di fine anno…

Per accompagnare il regalo alle educatrici della Patata, quest’anno ho realizzato due biglietti ispirandomi alle “explosion box”, ma diminuendone l’altezza… Dentro vi ho incollato un foglio con una fantasia su cui ho scritto la frase di dedica e poi due mani schiuse, da cui partiva un volo di farfalle (realizzate con la perforatrice e carta fantasia) con dietro i nomi dei bambini, appese al coperchio. Così, aprendo il coperchio, la scatolina si apriva e dalle mani volavano in alto le farfalle. Sopra il coperchio di ciascuna scatolina ho incollato una farfalla in 3D, prese da un kit acquistato al “Lidl” qualche tempo fa, realizzate con 3 sagome di farfalla di dimensioni leggermente crescenti e ciascuna con una fantasia diversa, unite con dei gommini adesivi in modo da dare la tridimensionalità.

Per chiudere il tutto, ho utilizzato dei nastri riciclati uno da un pacchetto e l’altro dalla confezione di un uovo di Pasqua.

Quando glieli abbiamo consegnati, le educatrici si sono mostrate molto sorprese dal contenuto della “explosion box”… spero che sia piaciuta loro, almeno la metà di quanto sono rimasta entusiasta io del risultato! 😛

Con questo post partecipo al:

Salva

Avanzamento dei lavori di maggio

Ed ecco, in un baleno, che maggio è già terminato!!! Con il rientro al lavoro le mie opere incompiute sono andate un po’ più a rilento, ma ecco i piccoli passi avanti fatti:

  • ho continuato il lavoro a maglia della tunica con tasche nei colori rosa e lilla (mod. Lyrah by DROPS Design) per la mia Patata;
  • ho quasi terminato il lavoro a maglia del vestitino traforato turchese (mod. Wendy Darling by DROPS Design), sempre per la mia Patata, a cui ormai mancano solo le maniche, che sto lavorando;
  • ho proseguito, anche se di pochi punti, con il ricamo delle due farfalle per il portasacchetti per la cucina;
  • ho organizzato una festa a tema “Pirati” per il compleanno del Nano, creando tutto l’occorrente, dagli inviti all’ambientazione, dal buffet dolce e salato alla torta, compresi i cosidetti “favors” e alcuni giochi da fare al chiuso in caso di maltempo;
  • con gli avanzi della torta ho realizzato alcuni dolci “riciclosi”;
  • ho preparato una torta per la festa di fine anno della scuola del Terremoto.

🙂

Salva

Festa a tema “Pirati”: il buffet

Per la festa del Nano a tema “Pirati”, ho provveduto ad imbandire la tavola con i salati: panini preparati dall’uomo di casa (farciti con prosciutto cotto, prosciutto crudo, salame e crema al tonno), pizza tagliata a fette, patatine al formaggio, pop-corn. Sui panini ho infilato delle bandierine che ho creato con il programma “Paint” e alcune immagini trovate in rete, stampandole e ritagliandole per poi incollarle doppie sugli stuzzicadenti.

Continua a leggere

Festa a tema “Pirati”: i giochi

Per il compleanno del Nano, dopo qualche giorno abbiamo festeggiato con gli amichetti in una casa con giardino presa in affitto per poche ore.
Poiché purtroppo era previsto tempo variabile, ho organizzato dei giochi da poter fare anche al chiuso, in modo da tenere buoni i bambini e farli divertire nonostante la pioggia…

Visto che il tema della festa era “I pirati” (come già premesso qui), ho organizzato una versione “piratesca” del famoso gioco “Attacca la coda all’asino”, che è così diventato “Attacca la benda al pirata”! 😀
Perciò ho predisposto un disegno di un simpatico pirata (trovato sul sito “Mammafelice”, stampato in formato A3 e poi colorato) da attaccare con dei quadratini di colla (i gommini biadesivi pretagliati) dietro un vetro. Poi ho ritagliato un triangolo arrotondato di cartoncino della grandezza dell’occhio e vi ho applicato dietro un quadratino di colla, per fare la benda del pirata… Messi in fila, il primo della fila, con gli occhi bendati, doveva attaccare la benda sull’occhio del pirata seguendo le istruzioni dei compagni. Piccola regola per evitare che gli altri lo facessero sbagliare per fare più presto e prenderne il posto: finché la benda non è attaccata correttamente, non si passa il turno!!! 😛

Continua a leggere

Festa a tema: “I pirati”

Per festeggiare il 7° compleanno del Nano con gli amichetti, quest’anno mi sono imbarcata in un’impresa piuttosto impegnativa dal punto di vista organizzativo, visto che nel frattempo sono anche ritornata al lavoro…

Come prima cosa, ho fatto gli inviti (alle 2 di notte della domenica, poiché abbiamo deciso la data con soli 5 giorni di anticipo) con un biglietto a forma di pergamena trovato in rete e modificato con il programma “Paint”, con cui ho aggiunto le scritte. Infine ne ho stampati 4 per foglio e li ho ritagliati perché il Nano li potesse distribuire il lunedì stesso.
Per l’ambientazione ho trovato alla “Metro” un festone con una fila di bandierine con il simbolo dei pirati (il teschio con le ossa incrociate). Poi ho creato delle bandierine da mettere sui panini e sulle fette di pizza, creandole sempre con il programma “Paint” e alcune immagini trovate in rete.

Continua a leggere

Libri di maggio

Questo mese, nonostante avessi detto che non avrei più preso libri in prestito in biblioteca perché ogni volta che dobbiamo riportarli è una tragedia (tra il Nano che fa i capricci per uscire, i 3 figli maggiori che scappano ovunque e disobbediscono fin da quando vado a prenderli a scuola, il tempo che non ci assiste ed altri inconvenienti vari), alla fine ho ceduto e ne abbiamo portati a casa 4, di cui 3 scelti dal Terremoto e da sua sorella (che voleva sparecchiare un intero scaffale di libri e portarselo via! 😛 ) e uno scelto da me perché non lo avevamo mai letto nonostante gli autori siano stati tra i nostri preferiti per un paio di anni.
Ecco i titoli che stiamo leggendo:

  • Voglio tutto rosa”, di Piret Raud, che racconta della coniglietta Emma che ama talmente tanto il colore rosa da desiderare che tutto (ma proprio tuttto!!!) sia di colore rosa… finché non scopre il verde! Una storiella carina con tante parole per il vocabolario dei bimbi più piccoli, ma anche una bella morale (adattissima al Terremoto che non vuole mai sperimentare niente di nuovo)… 😀
  • Continua a leggere