5° swap del cuore di Fiore

…Ed ecco finalmente concluso anche il mio scambio per lo swap del cuore organizzato da Fiore!!! Stavolta il postino ci ha messo lo zampino, visto che il pacchetto era stato spedito il 5 febbraio ed è arrivato solo ieri…

Elisabettta del blog Lab 360°, a cui avevo inviato dei pensierini creati da me (vedere qui), mi ha inviato delle belle cosine create da lei:

  • dei segnalibri molto colorati creati piegando la carta con la tecnica degli origami,
  • un cuore in cannucce di carta decorato con roselline di pannolenci e nastrini,
  • un cuore decorativo realizzato con fil di ferro e perle,
  • un bellissimo biglietto con cuoricini, realizzati sempre con la tecnica degli origami (che riprende il bigliettino che mi aveva inviato per lo “Swap Auguri di Natale”, sempre organizzato da Fiore).

Grazie dei deliziosi doni a Elisabetta e grazie ancora a Fiore per aver organizzato questo simpatico swap!

Alla prossima! 🙂

Shaker-card per compleanno

Lo scorso week-end, mi sono trovata a dover realizzare in brevissimo tempo un biglietto di auguri per il 9° compleanno di una compagna del Nano…

Poiché siamo ancora in aria di S. Valentino, e anche di Carnevale, e poiché il regalo della classe era uno skateboard con relativo casco e paraginocchia, ho realizzato questo:


Con questo post partecipo al challenge de “Le Tre Pazze PAPERine”:

#paroleconcatenate n.7

Ed eccoci giunti al settimo appuntamento con questo gioco delle parole concatenate…

La soluzione della catena della settimana scorsa era:

Pagliaio
Ago
Filo
Discorso

Le prime due parole sono collegate nel famoso modo di dire “cercare l’ago nel pagliaio”, per indicare che si sta intraprendendo una ricerca o un’impresa impossibile, poiché un ago in un pagliaio è per l’appunto impossibile da trovare.
L’accoppiata di ago e filo è lo strumento indispensabile per cucire.
Il “filo del discorso” è lo sviluppo logico e coerente di un ragionamento in un discorso, in senso lato l’argomento principale del discorso stesso.
Perciò, complimenti a Maria del blog “Africreativa” che ha indovinato per prima e grazie a tutti i partecipanti.

Le regole le trovate qui, ed ecco la catena di oggi:

Dado
B
C
Rossa

Indovinato??? 🙂

A martedì prossimo per la soluzione e il vincitore!!!

Cuori con elastici

Il 14 febbraio pomeriggio, appena sono arrivata alla scuola materna a prendere lui e la Patata, il Terremoto mi ha chiesto se gli avevo preparato un regalino per S. Valentino. Colta alla sprovvista, gli ho spiegato che il regalino si fa tra le persone innamorate, ma gli ho proposto di realizzare insieme dei cuori con gli elastici da appendere (come quelli che ho realizzato per lo swap del cuore di Fiore)…
Visto che lo facevo insieme a lui, anche i fratelli minori ne hanno voluto uno uguale. Così sono venuti fuori 3 charms a cuore, che ho appeso ad un semplicissimo elastico perché potessero metterlo al polso subito per la sera stessa!

🙂

5° swap del cuore di Fiore (invii)

Quest’anno Fiore ha indetto il suo 5° swap del cuore e per la prima volta mi sono buttata e ho deciso di parteciparvi…
Per lo swap sono stata abbinata a Elisabettta del blog Lab 360°, a cui ho inviato:

  • un blocchetto di post-it a forma di cuore, con il supporto in cartoncino per appenderlo e per infilarci una matita, realizzato da me;
  • una matita rivestita da me con del washi-tape a cuoricini (inserita nel porta-post-it);
  • due penne con charms a forma di cuore che ho realizzato con gli elastici azzurri e rosa (quelli da braccialetti);
  • un segnalibro a forma di cuore in pannolenci cucito da me;
  • un biglietto con un cuore in cartoncino ondulato e una striscia di washi-tape con i cuori…

E per accompagnare in modo dolce il pacchetto, vi ho messo dentro gli “Strucchi”, dei dolcetti tipici del Friuli, confezionati con un cartoncino con oblò a forma di cuore e legato con un nastrino… indovinate un po’… 😀
…con fiorellini e cuoricini!!!!!!

Grazie ancora a Fiore per aver organizzato questo simpatico swap e…

BUON S. VALENTINO a tutti!!!
🙂

#paroleconcatenate n.6

Ed eccoci già al sesto appuntamento con il nuovo gioco delle parole concatenate.

La soluzione della catena della settimana scorsa era:

Benzina
Pieno
Vuoto
Rendere

Le prime due parole sono legate poiché “fare il pieno di benzina” è una delle opzioni quando ci si reca presso un distributore di carburante, altrimenti si può scegliere l’importo da farsi erogare.
Il contrario di ‘pieno’ è ‘vuoto’, e quando un bicchiere è riempito a metà, si può dire che è “mezzo pieno” o “mezzo vuoto”. 🙂
Il “vuoto a rendere” è la dicitura che si trova su alcuni contenitori (in genere bottiglie di vetro, ma anche in plastica PET) e che significa che una volta svuotati devono essere resi al fornitore (spesso dietro restituzione di una piccola cifra a mo’ di cauzione), così che possano essere riutilizzati.

Complimenti, quindi, a Luisella del blog “Tra Italia e Finlandia”, che ha indovinato e… grazie a tutti i partecipanti!!!

Per prima cosa, una rinfrescata alle regole:

  • ogni martedì (visto che il gioco è iniziato il primo giorno dell’anno, che è stato appunto un martedì) io posto una catena di 4 parole collegate tra loro (la prima deve essere legata con la seconda, la seconda con la terza e la terza con l’ultima), di cui la prima e l’ultima saranno completamente leggibili, mentre delle 2 centrali sarà visibile solo l’iniziale.
  • Ci sarà tempo 1 settimana per postare la propria soluzione (una sola per post a partecipante) nei commenti (che saranno visibili solo dopo l’approvazione), trovando le due parole corrette attinenti (qui tutti gli esempi precedenti).
  • Il martedì successivo, pubblicherò la soluzione e il nome di chi ha indovinato le parole. In caso di più persone che indovinano, vince chi ha dato la soluzione corretta per primo in ordine cronologico nei commenti.
  • Nel caso in cui nessuno abbia indovinato, pubblicherò di nuovo la stessa catena di parole, con qualche indizio in più sulle 2 parole centrali.
  • Alla fine dell’anno vedremo chi avrà indovinato più catene e quindi sarà decretato vincitore della sfida dell’anno!

Ed ora, ecco la nuova catena:

Pagliaio
A
F
Discorso

Indovinato??? 🙂

A martedì prossimo per la soluzione e il vincitore!!!

#paroleconcatenate n.5

Ed eccoci già al quinto appuntamento con il nuovo gioco delle parole concatenate, il primo appuntamento di febbraio.

La soluzione della catena della settimana scorsa era:

Carte
Gioco
Bottiglia
Plastica

Le carte da gioco sono quelle che si usano per giocare a Briscola, a Scopa o a Scopone scientifico, a Poker o ad un sacco di altri giochi… Il gioco della bottiglia è un gioco di gruppo in cui si sceglie chi gira la bottiglia e la penitenza che deve scontare e il prescelto deve far girare la bottiglia per sorteggiare con chi scontare la penitenza… Le bottiglie che normalmente contengono bevande o altri liquidi, possono essere di vetro o di plastica.

Perciò complimenti a tutti quelli che hanno indovinato, doppi complimenti a Sara che è stata la più veloce a postare la soluzione e grazie a tutti i partecipanti!!!

Qui trovate le regole spiegate per bene.

Ed ora, ecco la quinta catena:

Benzina
P
V
Rendere

Indovinato??? 🙂

A martedì prossimo per la soluzione e il vincitore!!!

Avanzamento dei lavori di gennaio

Questo primo mese dell’anno mi sono concentrata al massimo sui miei W.I.P. (= Work In Progress) più recenti:

  • ho proseguito il lavoro a maglia per realizzare il vestito per me, seguendo un modello (mod. Dance With Me by DROPS Design) a ferri accorciati;
  • ho proseguito il lavoro a maglia alla coperta per il letto dei bambini, con il disegno del castello (schema di Nicky Epstein).

Inoltre,

  • ho realizzato un biglietto per un compleanno con fiocchi di neve e pupazzo di neve annesso;
  • mi sono dedicata alla cucina preparando un ottimo tiramisù, più qualche crema per accompagnare il pandoro;

e con questo è tutto per questo mese. 🙂

Giochiamo con i mesi: #solocosebellegennaio

Con l’inizio dell’anno nuovo, poiché gennaio è già finito, ritorno al mio appuntamento con il post dedicato al tema “#solocosebelle”, ideato da Maria Chiara del blog “Maryclaire perle&cose”.

A parte le feste (che purtroppo sono volate via), questo mese di gennaio ci ha regalato bellissimi scorci di cielo… Eccoli qui sotto:

Il tramonto con le luci natalizie ancora accese…
Il sereno sulle montagne, le nuvole in pianura…
Un tramonto rosa…
Un tramonto temporalesco…
Le montagne in mezzo alle nuvole…
Aria di temporale…
Alberi spogli sotto un cielo nuvoloso…
“Cielo a pecorelle”…
Panorama invernale…
Cade la neve…
Il tramonto sulle ultime tracce di neve…
Tramonto…
La neve sulle montagne…

Aria di neve…

…e per rendere ancora più bello il mese di gennaio, ho ricevuto anche un graditissimo omaggio, come premio per aver partecipato al Linky Party per il 2° compliblog, de “Le Tre Pazze PAPERine”:


🙂
Apprezzare le piccole cose rende la vita più bella!

Serie-tv del nuovo anno

In questo primo mese del 2019 ho seguito diverse serie-tv sia da adulti (con mio marito) che da ragazzi (da sola) e da bambini (con i miei figli)…

Tra le prime, la 4a stagione di “Outlander” (iniziata il 4 novembre e terminata il 27 gennaio), che stavolta è ambientata in America nella seconda metà del 1700, durante il periodo della guerra franco-indiana e poco prima delle guerre di indipendenza.

Poi ho iniziato a vedere la serie “Patriot” su Amazon Prime, una commedia politica con sfumature noir e comiche che non saprei comparare a nessun’altra vista prima. Il protagonista, il funzionario dell’intelligence John Tavner, interpretato da Michael Dorman, è un personaggio davvero unico. Terminata la prima stagione, sto seguendo la seconda… Serie davvero piacevole e particolare! Da provare, anche per chi non ama il genere…

Tra le serie da ragazzi, ho iniziato a seguire “Roswell, New Mexico” (trasmessa dal 15 gennaio), ispirata alla serie di romanzi per ragazzi “Roswell High” di Melinda Metz, come lo era anche “Roswell” (la serie andata in onda dal 1999 al 2002). La serie (come i romanzi) tratta di tre giovani alieni che vivono a Roswell in mezzo agli umani e quando una ragazza del posto viene uccisa da un proiettile vagante uno di loro esce allo scoperto per salvarle la vita con i suoi poteri.
Poiché per vedere le varie puntate mi tocca aspettare ogni settimana che arrivi il martedì, intanto mi sto consolando dell’attesa guardando le 3 stagioni del vecchio telefilm “Roswell”, che mi ero persa da ragazza… Volevo leggere anche i libri, ma pare non siano tradotti in Italia e, purtroppo, non sono in grado di leggere in inglese!

Tra le serie per bambini, sto seguendo insieme ai miei figli due serie che parlano di magia:

  • “Just Add Magic”, una serie televisiva per famiglie in onda su Amazon Prime (la quarta stagione prevista dal 1 febbraio), ispirata al libro omonimo di Cindy Callaghan, che racconta di tre amiche di scuola media (Kelly, Darbie e Hannah) che scoprono nella soffitta di Kelly un antico libro di ricette dai nomi strani che richiedono ingredienti insoliti. Quando il fratello di Kelly mangia un pezzo della torta e non riesce più a parlare, le tre amiche si rendono conto che hanno a che fare con incantesimi magici…
  • “Una strega imbranata”, una serie televisiva per bambini in onda su Netflix (la terza stagione in programmazione dal 7 gennaio), basata sulla serie di libri “The Worst Witch” di Jill Murphy, che racconta di una maldestra ragazzina, Mildred Hubble, che vive una vita tranquilla con sua madre nei sobborghi inglesi fino al giorno in cui una giovane strega non precipita con la sua scopa magica in casa sua. Mildred si offre di aiutarla ad arrivare in tempo alle selezioni per la Scuola di Magia di Miss Cackle e scopre, con sua sorpresa, di essere una strega a sua volta. Arrivate alla scuola di magia, anche Mildred riuscirà a essere ammessa e vivrà nuove entusiasmanti avventure…

Se a qualcuno è venuta voglia di seguirle, gli auguro “buona visione”! 🙂

P.S. – Accetto anche consigli su altre serie che non conosco! 🙂