Cuori con elastici

Il 14 febbraio pomeriggio, appena sono arrivata alla scuola materna a prendere lui e la Patata, il Terremoto mi ha chiesto se gli avevo preparato un regalino per S. Valentino. Colta alla sprovvista, gli ho spiegato che il regalino si fa tra le persone innamorate, ma gli ho proposto di realizzare insieme dei cuori con gli elastici da appendere (come quelli che ho realizzato per lo swap del cuore di Fiore)…
Visto che lo facevo insieme a lui, anche i fratelli minori ne hanno voluto uno uguale. Così sono venuti fuori 3 charms a cuore, che ho appeso ad un semplicissimo elastico perché potessero metterlo al polso subito per la sera stessa!

🙂

Serie-tv del nuovo anno

In questo primo mese del 2019 ho seguito diverse serie-tv sia da adulti (con mio marito) che da ragazzi (da sola) e da bambini (con i miei figli)…

Tra le prime, la 4a stagione di “Outlander” (iniziata il 4 novembre e terminata il 27 gennaio), che stavolta è ambientata in America nella seconda metà del 1700, durante il periodo della guerra franco-indiana e poco prima delle guerre di indipendenza.

Poi ho iniziato a vedere la serie “Patriot” su Amazon Prime, una commedia politica con sfumature noir e comiche che non saprei comparare a nessun’altra vista prima. Il protagonista, il funzionario dell’intelligence John Tavner, interpretato da Michael Dorman, è un personaggio davvero unico. Terminata la prima stagione, sto seguendo la seconda… Serie davvero piacevole e particolare! Da provare, anche per chi non ama il genere…

Tra le serie da ragazzi, ho iniziato a seguire “Roswell, New Mexico” (trasmessa dal 15 gennaio), ispirata alla serie di romanzi per ragazzi “Roswell High” di Melinda Metz, come lo era anche “Roswell” (la serie andata in onda dal 1999 al 2002). La serie (come i romanzi) tratta di tre giovani alieni che vivono a Roswell in mezzo agli umani e quando una ragazza del posto viene uccisa da un proiettile vagante uno di loro esce allo scoperto per salvarle la vita con i suoi poteri.
Poiché per vedere le varie puntate mi tocca aspettare ogni settimana che arrivi il martedì, intanto mi sto consolando dell’attesa guardando le 3 stagioni del vecchio telefilm “Roswell”, che mi ero persa da ragazza… Volevo leggere anche i libri, ma pare non siano tradotti in Italia e, purtroppo, non sono in grado di leggere in inglese!

Tra le serie per bambini, sto seguendo insieme ai miei figli due serie che parlano di magia:

  • “Just Add Magic”, una serie televisiva per famiglie in onda su Amazon Prime (la quarta stagione prevista dal 1 febbraio), ispirata al libro omonimo di Cindy Callaghan, che racconta di tre amiche di scuola media (Kelly, Darbie e Hannah) che scoprono nella soffitta di Kelly un antico libro di ricette dai nomi strani che richiedono ingredienti insoliti. Quando il fratello di Kelly mangia un pezzo della torta e non riesce più a parlare, le tre amiche si rendono conto che hanno a che fare con incantesimi magici…
  • “Una strega imbranata”, una serie televisiva per bambini in onda su Netflix (la terza stagione in programmazione dal 7 gennaio), basata sulla serie di libri “The Worst Witch” di Jill Murphy, che racconta di una maldestra ragazzina, Mildred Hubble, che vive una vita tranquilla con sua madre nei sobborghi inglesi fino al giorno in cui una giovane strega non precipita con la sua scopa magica in casa sua. Mildred si offre di aiutarla ad arrivare in tempo alle selezioni per la Scuola di Magia di Miss Cackle e scopre, con sua sorpresa, di essere una strega a sua volta. Arrivate alla scuola di magia, anche Mildred riuscirà a essere ammessa e vivrà nuove entusiasmanti avventure…

Se a qualcuno è venuta voglia di seguirle, gli auguro “buona visione”! 🙂

P.S. – Accetto anche consigli su altre serie che non conosco! 🙂

Avanzamento dei lavori di dicembre

Ed ecco la fine di dicembre e l’arrivo del nuovo anno… Ed ecco cosa ho realizzato (e terminato) in questo mese di dicembre e a cosa invece sto ancora lavorando (i miei W.I.P. = Work In Progress):

  • Ho proseguito il lavoro a maglia per realizzare il vestito per me, seguendo un modello (mod. Dance With Me by DROPS Design) a ferri accorciati.
  • Ho proseguito il lavoro a maglia alla coperta per il letto dei bambini, con il disegno del castello (schema di Nicky Epstein).

Continua a leggere

Personaggio del presepe

Quest’anno la scuola del Nano ha allestito un presepe, i cui personaggi sono stati realizzati dai bambini con i loro genitori.

Io e il Nano abbiamo realizzato il taglialegna, partendo da un progetto del Nano stesso, che inizialmente voleva fare il fabbro… Viste le difficoltà, sono riuscita a deviare su un più “semplice” taglialegna.

Per realizzarlo, abbiamo utilizzato un rotolo di carta igienica, che il Nano ha rivestito con un foglio di carta su cui ha disegnato il volto e la tunica marrone. Con del cartoncino ondulato abbiamo ritagliato un disco e una striscia per i capelli. Sempre nel cartoncino ondulato marrone, lui ha ritagliato l’ascia e io ho ritagliato due strisce che ho poi arrotolato e incollato per dare l’idea del tronco. Abbiamo attaccato il personaggio e i due pezzi di tronco su una base di cartoncino verde con la colla a caldo e il personaggio del presepe è stato portato a scuola e inserito in mezzo agli altri personaggi! 🙂

Laboratorio di Natale taglia S

E anche quest’anno l’asilo nido dei miei figli ha organizzato un laboratorio genitori-figli per Natale. Per l’ultimo anno, quindi – purtroppo 🙁 – ho realizzato insieme al Topino un biglietto di Natale…

Stavolta le educatrici avevano preparato per ciascun bambino un foglio con disegnato il mostro delle emozioni (tratto dal libro “I colori delle emozioni “) con il cappello da Babbo Natale. Ciascun bambino, con uno o entrambi i genitori, poteva decorarlo a piacere utilizzando carte colorate, cotone, carte regalo, sagome adesive, pezzetti di materiale vario, ecc…

Il nostro mostro lo abbiamo colorato con un pastello a cera prima giallo e poi arancione, gli abbiamo fatto un cappello rosso con il bordino bianco di cotone e gli abbiamo messo delle stelline al posto degli occhi…
Poi, dopo aver ascoltato la lettura di una storia di Natale (“Babbo Natale” di Maria Loretta Giraldo), abbiamo mangiato tutti insieme pandoro e biscottini fatti da una mamma. Insomma, siamo tornati a casa molto soddisfatti! 🙂

Libri di dicembre

Ed ecco cosa abbiamo preso in prestito dalla biblioteca da leggere questo mese per il Nano: tre titoli di Geronimo Stilton (pseudonimo di Elisabetta Dami), ovvero:

  • “Alla ricerca della felicità – Nel regno della fantasia 2”, in cui Geronimo, dopo un’abbuffata record di spaghetti al gorgonzola nel nuovo ristorante di suo cugino Trappola, tornato a casa in preda ad una colossale indigestione, si addormenta e torna per la seconda volta nel Regno della Fantasia sulle ali dorate del Drago dell’Arcobaleno. A chiamarlo è Floridiana, la Regina delle Fate, che ha bisogno del suo aiuto per trovare il Cuore della Felicità. In compagnia di nuovi amici, Geronimo attraversa i meravigliosi paesi degli orchi, dei dolci, dei giocattoli, dell’oro e delle fiabe e riesce infine a scoprire un preziosissimo segreto… il segreto della Felicità! Il tutto con pagine… al profumo di cioccolato!
  • “Per mille mozzarelle… ho vinto al Tototopo!”, in cui il cugino Trappola, avendo vinto mille milioni al Tototopo, è diventato straricco e sembra proprio che si sia montato la testa.
  • “S.O.S. Superinsetti all’assalto”, in cui SuperGer e Supersquitt dovranno sfoderare i loro stratopici superpoteri per fermare la minaccia di affamatissimi insetti rosicchiatori apparsa all’improvviso a Muskrat City.

E, invece, per la Patata e il Terremoto:

  • “Buonanotte!” di Jory John e Benji Davies, la storia di un orso che vuole dormire e di un’oca che, invece, è in cerca di compagnia…
  • Dov’è la mia mamma?”, di Julia Donaldson e Axel Scheffler, che avevamo già letto anni fa, che racconta la storia di una scimmietta che ha perso la sua mamma e di una farfalla che la accompagna alla sua ricerca, senza però sapere come sia fatta, poiché i piccoli della farfalla sono bruchi e quindi non sono uguali a lei!

Avanzamento dei lavori di novembre

Ed ecco la fine di novembre e l’inizio dell’Avvento… Ed ecco arrivato il momento del solito resoconto mensile dei miei W.I.P. (= Work In Progress):

  • Ho proseguito il lavoro a maglia per realizzare il vestito per me, seguendo un modello (mod. Dance With Me by DROPS Design) a ferri accorciati.
  • Ho proseguito il lavoro a maglia alla coperta per il letto dei bambini, con il disegno del castello (schema di Nicky Epstein).
  • Ho realizzato diversi braccialetti con gli elastici per i bambini.
  • Ho iniziato a realizzare vari biglietti di auguri per Natale da inviare ad amiche lontane e, attraverso lo swap di Fiore, ad altre bloggers.

…e con questo ho finito… 🙂

Calendario dell’Avvento 2018

Quest’anno ho deciso di fare un calendario dell’Avvento con un maggiore spirito natalizio rispetto al solito: invece di riempire le tasche del nostro solito pannello con qualcosa da tirare fuori (gli anni precedenti erano dolcetti, cioccolatini, caramelle, con i pezzi del presepe oppure -come lo scorso anno- attività natalizie da fare), ho pensato che sarebbe più significativo lasciare le tasche tutte vuote e riempirle ogni sera con un qualcosa di cui essere felici e ringraziare Gesù Bambino che verrà.

Per farlo, ogni giorno cercheremo su internet fotografie, figure e disegni, oppure stamperemo i pittogrammi presi dal grande database spagnolo di CAA (Comunicazione Aumentativa Alternativa) presente sul portale ARASAAC, facilmente comprensibile anche al Terremoto e alla Patata che non sanno leggere!

Libri di novembre

Questo mese ecco cosa abbiamo preso in prestito dalla biblioteca:

  • “Diario di una schiappa” di Jeff Kinney, primo libro della serie che racconta gli eventi di cui è protagonista lo studente Greg Heffley alla scuola media. La storia è raccontata sotto forma di diario che Greg, convinto di diventare presidente una volta adulto, ha intenzione di far leggere ai giornalisti.
  • “Il pianeta dei bruchi”, un romanzo di fantascienza per ragazzi di Ken Follett, il famoso romanziere britannico, che racconta di una vacanza straordinaria di tre cuginetti e di un misterioso zio che non avevano mai sentito nominare.
  • “Cesare” di Grégoire Solotareff, la storia di un uccello che vuole scappare dalla gabbia in cui vive con il padre per diventare imperatore degli uccelli e mangiare un coccodrillo.
  • “Scappa Lampo!” di Udo Weigelt e Svjetlan Junakovic, la storia di un coniglietto molto furbo che per salvarsi da una serie di predatori riesce ad escogitare vari trucchi.
  • “C’è un ippopotamo nel lettino” di Beatrice Masini, la simpatica storia di Guido, un bambino che sta togliendo il pannolino, e di tutti gli animali che la notte infestano il suo lettino, bagnandolo tutto.

Infine, abbiamo ripreso anche “L’orco, il lupo, la bambina e il bignè” di Philippe Corentin, che avevamo già letto un po’ di tempo fa

Libri di ottobre

Dopo diversi mesi, siamo finalmente ritornati in biblioteca… e sono finalmente riuscita anche a preparare il post che riguarda i libri per bambini che abbiamo preso in prestito!
La nostra scelta di libri questa volta è stata molto varia, poiché ciascuno dei fratelli ha voluto almeno un libro per sé…

Il Nano ha scelto 4 libri:

  • “Il diavolo al mulino” di Roberto Piumini, della collana “Storie di paura” Emme Edizioni, che racconta la storia di un bambino di nome Martino che abita in un mulino a vento e che un giorno deve affrontare diverse prove per scacciare il diavolo che si è installato nel mulino.
  • “La gran fiaba intrecciata” di Beatrice Solinas Donghi, della collana “Un libro in tasca – Le letture” Edizioni E. Elle di colore giallo (per chi vuol leggere qualcosa di più difficile), che racconta la storia di tre sorelle che si intreccia con diverse altre storie (di origine tradizionale).
  • “Tutti i mostri” di Chiara Guarducci, Francesco Milo e Tommaso Gomez, un libro che raccoglie tutti i mostri e le creature fantastiche delle varie culture, dai vampiri ai folletti. Adatto a bambini più grandicelli che sanno leggere e non si impressionano facilmente.
  • “Attenti al lupo! Le più belle fiabe classiche a fumetti” di Zoë B. e R. W. Alley, un libro a fumetti che raccoglie alcune fiabe classiche in cui compare un lupo e le racconta in modo più “moderno” e ironico.

Il Terremoto ha scelto un libro, mentre l’altro l’ho preso io per lui:

  • “Come educare il proprio mammut (da compagnia)” di Quentin Gréban, la simpatica storia dei “piccoli” accorgimenti che permettono ad un bambino di scegliere come proprio animale da compagnia un… mammut!!!
  • “Il bambino più sbadato del mondo” di Edith Schreiber-Wicke, libro della collana “Leggere le figure” che racconta la storia di un bambino cui ne capitano sempre di tutti i colori e del suo incontro con un gatto grigio che gli fa notare tutte le piccole grandi cose di cui invece e capace, ispirandogli fiducia in se stesso.

Infine, anche la Patata ha voluto un libro dalla copertina che la attirava:

  • “Il libro arrabbiato” di Cedric Ramadier e Vincent Bourgeau, che illustra un libro arrabbiato e un topolino rosa che cerca in tutti i modi di placarlo, fino a quando il libro non tornerà più calmo e il colore rosso della sua rabbia non si schiarirà.

🙂