Torta allo yoghurt e cioccolato

La settimana scorsa, dopo che da mesi stavamo valutando la possibilità di comprarci una macchina per il pane, ho finalmente mandato il marito al “Lidl” a comprare l’impastatrice!!! 😛
“Ma cosa c’entra?” starete pensando tutti, no?

In effetti sembrerebbero due cose diverse, ma alla fine dei conti no!! 🙂
Infatti, il marito è entrato in trip per il pane fatto (da lui, eh!) in casa! E voleva comprare una macchina del pane per raggiungere il top nelle sue creazioni, senonché il prezzo di una buona macchina risultava essere esorbitante per un attrezzo che (secondo me) tra qualche mese finirà nel mobile a prendere polvere! E poi la macchina del pane non ha molte possibilità di creare forme diverse: bauletti piccoli o grandi, ma sempre bauletti!

Continua a leggere

Cartoline e ricordi

Seguendo la raccolta “Ispirazioni&Co.”, portata avanti da Barbara del blog “Accidentaccio” e Federica del blog “Squitty dentro l’armadio”, ho deciso di partecipare allo “Swap di cartoline” da loro lanciato per il tema “#Ricordi” di questo mese…

Alla mia abbinata ho inviato una cartolina dalla Riviera del Conero, che per me è meta fissa delle vacanze praticamente da quando sono nata…

Sulle spiagge di Marcelli di Numana sono praticamente cresciuta, estate dopo estate… Mi ricordo che, quando ero bambina, io e mio fratello passavamo là le estati, al mare con le zie…
…per interi pomeriggi scorrazzavamo in bicicletta, finalmente liberi dal traffico cittadino 🙂
…con la bici esploravamo tutte le stradine più nascoste e, nell’era in cui non esistevano cellulari e navigatori, negli anni abbiamo iniziato a disegnarci una piantina con carta e matita 🙂
…poi c’era la “classifica dei gelati”, che stilavamo ogni estate in modo molto “scientifico”, scegliendo 2 gusti abbastanza classici e assaggiandoli nelle diverse gelaterie per decidere quale fosse la migliore 😛
…come nei libri di altri tempi, avevamo anche noi una “banda” di bambini con cui giocavamo, litigavamo e facevamo pace in continuazione nei caldi pomeriggi d’estate. 😀

Poi sono cresciuta, in paese hanno costruito ancora (e tanto!) e le strade hanno iniziato a diventare sempre più trafficate, i compagni di gioco hanno iniziato a disperdersi e io ho iniziato a passare le giornate sotto l’ombrellone o sulla grande terrazza a leggere libri e a lavorare a punto croce, oppure al mare a nuotare per ore…

Ora mi capita di portare i miei figli a trascorrere le vacanze al mare nel solito posto, ma niente è più com’era: non si può più lasciar girare tranquilli in bicicletta i bambini senza il rischio che una macchina li tiri sotto; “bande” di bambini non ce ne sono più (anche se i miei 4 scatenati tra qualche annetto potranno formarne una tutta loro 😛 !!!); con la sabbia della spiaggia non si possono più costruire castelli perché la sabbia di un tempo è stata sostituita da ghiaia che nelle annate meno piovose forma tanta polvere che i bambini giocandoci si trasformano in vampiri o fantasmi (tutti bianchi 😆 )…

…di immutato resta solo…

il mare…

il profilo del Conero…

i gabbiani…

Con questo post partecipo al:

Salva

Explosion-box “bustarella” per viaggio di nozze

Per il matrimonio di una mia cara amica che si è sposata a fine giugno, per evitare la banale “bustarella”, ho realizzato una “explosion-box” speciale in cui mettere il contributo per il viaggio di nozze alle Maldive…

L’ho realizzata in cartoncino blu, con coperchio in tinta, di dimensioni 8x8x8 cm, con gli angoli a forma di cuore.
Sopra il coperchio ho attaccato con dei quadratini adesivi in rilievo due cuori che raffigurano gli abiti degli sposi.
Dentro la scatola ho attaccato un nastrino di raso azzurro su cui ho incollato una sagoma di cartoncino con il disegno di un aereo e due sagome (sempre di cartoncino) di nuvolette. Dietro l’aereo ho incollato un anello di cartoncino per infilare una banconota, mentre le nuvolette sono doppie e all’interno nascondono una “tasca” ciascuna… 🙂
Poi ho rivestito tutti i lati interni della scatola (compreso il sotto del coperchio) con carta su cui avevo stampato al computer immagini di cielo, mare, sabbia, fondali tropicali, ecc…

Infine, ho legato un nastrino di raso azzurro con un fiocchetto, a chiudere di lato la scatolina. Per un felice viaggio di nozze!!!

Auguri agli sposi!!!!

Con questo post partecipo al:

Ricordi di viaggio: la Grecia

In questi giorni sto riordinando foto e le sto disponendo in album… Mi sono capitate per caso sotto gli occhi le fotodel nostro viaggio in Grecia, della lontana estate di quasi 8 anni fa: l’estate dopo il viaggio di nozze… l’ultima estate in 2… il viaggio tra le antiche rovine (o quel poco che ne rimane, purtroppo) della civiltà greca… la nostra ultima avventura in tenda…

Già, perché tra le varie foto e i ricordi che ci siamo portati dietro da quella vacanza, il più bello e il più grande souvenir che abbiamo scoperto far parte del nostro bagaglio al ritorno è stato il nostro Nano!!! Già, “per quanto assurda e complessa, la vita è perfetta” e a volte ci porta delle sorprese e delle strane coincidenze… Un’estate di 30 anni prima, durante un viaggio in Grecia, mia madre si è accorta di aspettarmi. 30 anni dopo, anche noi abbiamo riportato indietro dalla Grecia il nostro primo figlio. 🙂

Tra le antiche vestigia di una civiltà perduta, ecco alcune di quelle foto:

Atene, Partenone

Continua a leggere

Fascia per capelli a maglia

Mentre sto ancora lavorando ai leggins, ho deciso di partire con la fascia per i capelli abbinata (mod. Posie by DROPS Design) e l’ho iniziata e terminata in pochissimi giorni… Solo che, invece di chiuderla ad anello, vi ho messo due bottoncini per poterne regolare un minimo la larghezza.

Visto che alla fascia del modello andava applicato un fiore all’uncinetto, ma io non sono molto brava con l’uncinetto, ho scelto di modificare l’originale creando tre fiorellini ai ferri:

  1. Il primo fiore che ho creato è una rosellina fatta a spirale, per la quale ho seguito le istruzioni di Youtube: ho messo su 84 maglie (numero di m. divisibile per 6), e ho lavorato i ferri in questo modo: primi 5 f. a maglia rasata (quindi 1 f. dir,. e 1 f. rov.), iniziando dal 1° f. a dir.; 6° f.: *6 m. a rov., avvolgere il ferro intorno al lavoro ruotandolo in senso orario 1 v.*, ripetere da * a *, 6 m. a rov.; 7° f. a dir.; 8° f.: *3 m. insieme a rov., riportare la m. sul ferro di sin.*, ripetere da * a * fino a quando restano 4 m. sul f. di sin., lavorare le ultime 4 m. a rov. e chiudere passando il filo nell’ultima asola e tirandolo.
    Alla fine mi è rimasta una lunga striscia un po’ attorcigliata e quindi, arrotolandola a spirale un po’ alla volta, l’ho cucita a piccoli punti alla base (con il dritto all’esterno) e infine ho cucito anche il bordo laterale. Questa la rosellina che ho ottenuto:
    Continua a leggere

Torta al cioccolato e frutta secca

Oggi, con il vento freddo che tira fuori, mi faceva voglia accendere il forno e, inoltre, avevo voglia di una torta golosa… 😛

Così ne ho approfittato per realizzare una delle ricette del libro “Torte e dolcetti. Per le feste dei bambini, per divertirsi con loro in cucina”, che avevo preso in prestito a dicembre e non ho ancora restituito in Biblioteca… Tra le tante ricette golose, mi attirava particolarmente quella del “Dolce di Natale facile facile” e ho voluto provarla, seppur con qualche modifica…
Così ho utilizzato la farina normale e, al posto della composta di pere e mele o del miele, ho messo la crema al cioccolato e nocciole e, al posto del succo di arancia, ho messo del latte.

Continua a leggere

Idea-regalo: i libri personalizzati

Quest’anno per i regali di Natale ho scoperto una nuova tendenza che mi è piaciuta molto e che ho subito abbracciato: un libro da bambini… personalizzato!!!
libri_persL’ho trovata un’idea molto originale che, soprattutto in quest’era digitale e con i bambini che si stanno allontanando sempre di più dalla lettura di libri a favore di giochi tecnologici più o meno “educativi”, può far diventare molto più accattivante la storia scritta.
Credo che niente come il ritrovarsi protagonisti in prima persona di una storia speciale possa trasmettere ai bambini moderni il gusto della carta stampata, la bellezza di annusare il profumo delle pagine di un libro, il piacere di sfogliare con le dita la carta e la gioia di ritrovarsi immersi in un mondo fatato come protagonisti!

Continua a leggere

Idee eleganti per regalare soldi

Recentemente mi è capitato di fare varie ricerche per trovare un modo “elegante” di mandare dei soldi ad una coppia di sposi al cui matrimonio non riuscivo ad assistere. Alla fine, dopo essermi fatta ispirare dalle varie immagini, ho optato per una card del tutto personalizzata (vedere qui)…
Ma poiché capita sempre più spesso di questi tempi che gli sposi non facciano una classica “lista di nozze” dato che hanno già messo su casa (insieme o meno), ho pensato di inserire in questo post tutte le idee che ho trovato in rete: chissà, magari possono essere utili a qualcuno… 😆


http://comefarelecose.com/come-regalare-soldi-unidea-originale/


http://comefarelecose.com/come-regalare-soldi-a-un-matrimonio/

Continua a leggere

Card con “bustarella” per matrimonio

A metà ottobre si è sposato un caro amico ma, poiché abito lontano, mettersi in viaggio con i 4 pargoli, di cui l’ultimo aveva appena 1 mese, era davvero un’impresa al di sopra delle mie forze…loveis_1
Mi è dispiaciuto molto non essere presente in questo giorno speciale: se fossi stata da sola o, al massimo, solo io con il neonato, sarei anche saltata sul primo treno diretto (cioè alle 6 della mattina) e avrei affrontato 5 ore di viaggio, ma con tutta la tribù la cosa non è più così semplice… 🙁

Comunque volevo essere vicina ai neo-sposi con un pensierino e la lista di nozze prevedeva di convogliare tutto sul viaggio di nozze… Così, invece dell’anonimo bonifico sul conto corrente, dopo varie ricerche in rete per trovare l’ispirazione giusta, alla fine ho dato libero sfogo alla creatività… 🙂
Visto che la destinazione del loro viaggio di nozze era il Giappone, ho creato un biglietto assolutamente personalizzato:

Continua a leggere

Biglietto con albero di Natale

Anche se il giorno di Natale è ormai passato, ecco la mia ultima creazione, sullo stile dei tags natalizi a forma di pallina… un biglietto di auguri con albero di Natale “ricamato”.

biglietto_alberoPer farlo, ho creato con “Paint” la sagoma a puntini partendo da un albero di Natale stilizzato. Poi ho stampato il disegno a puntini su carta e, sovrapponendola a un biglietto di cartoncino rosso, ho bucato tutti i punti con uno spillo prima e con un ago più grosso poi.

Poi, con del filo di nylon verde, ho “ricamato” tutti i punti unendoli tra loro a formare la sagoma dell’albero. Infine ho ricamato la sagoma della stella con del mouliné (quindi più sottile) sulla cima dell’albero. Et voilà… il biglietto di auguri era terminato!!!

Con questo post partecipo a:

Salva

Salva