Ultime tracce d’autunno: le lasagne di zucca

lasagne_zuccaDopo aver preparato un ottimo risotto alla zucca l’altro giorno, ieri sera mi sono decisa a cucinare il resto della zucca che mi avanzava. La ricetta che avevo pensato da un paio di giorni, ma che non avevo avuto il tempo (né la voglia 🙁 ) di cucinare, erano le lasagne di zucca. Infatti, alle porte di dicembre e dell’inizio dell’Avvento, avevo ancora una zucca che aspettava di essere consumata…

La ricetta originale non è molto veloce, anzi richiede una preparazione elaborata, ma l’ho semplificata al massimo per poterla fare in tempi non troppo lunghi… L’unica accortezza è stata di cucinare in forno la zucca la sera prima. Poi ho sostituito la besciamella già pronta a quella “casalinga” et… voilà: il gioco era fatto!!!

Ecco dunque gli ingredienti usati:

Continua a leggere

“Tutti con le mani in pasta” 2015

maniinpasta-2015Ecco l’immancabile appuntamento annuale di fine novembre con la 4a edizione della manifestazione “Tutti con le mani in pasta”, apertura al pubblico dei laboratori dell’associazione “Etica del Gusto”! Avevamo mancato la prima edizione, per scarsa pubblicità dell’evento, ma dalla 2a in poi abbiamo partecipato ogni anno.

Quest’anno ci sono alcuni appuntamenti sabato 28 e altri domenica 29. Qualche laboratorio apre entrambi i giorni.

A Udine parteciperanno le seguenti attività:

Continua a leggere

Berretto con i “Knit loom” (inizio 2 – la vendetta)

Eh, sì! 🙁 Il berretto per il Nano 5enne stava già prendendo forma quando sono riuscita a misurarglielo e… 😮 terribile sorpresa: non gli entrava!!!
berrettoM_nov15Allora ho pensato che magari poteva andare bene al Terremoto… ma, visto che lui non era disponibile per misurarglielo perché stava dormendo, ho pensato di misurarlo alla Patata piccola: se stava a lei, intanto il lavoro era comunque recuperabile…

🙁 Purtroppo non entrava nemmeno a lei!!! Quindi non mi è rimasto altro da fare se non smontare tutto e ricominciare daccapo!!! 🙁

In effetti, le misure indicate da maestraGigì erano più che chiare:

Continua a leggere

Voglia di vivere (il film)

No, non è il titolo del film: il film si intitola “Now is good” e parla, appunto della voglia di vivere!
L’ho scoperto per caso, perché mio marito guardava su Youtube un video musicale e il video (non ufficiale) era tratto da questo film… Sembrava una romantica storia d’amore, ma lui mi ha messa in guardia: “Sicuramente non finisce bene: non lo vedi che lei è malata?”

Indagando più a fondo, ho scoperto che in effetti lei ha la leucemia e che il film è tratto dal romanzo di Jenny Downham “Voglio vivere prima di morire”, che avevo letto più di un anno fa (esattamente ad aprile)… Anche allora pensavo di leggere semplicemente una storia romantica e invece mi ero imbattuta in un libro in “stile Nicholas Sparks”, bellissimo nella sua tragicità… Continua a leggere

Nuovo braccialetto a strisce

L’altro giorno, dopo aver tentato invano di far fare al Nano le stelle di carta, ho dovuto trovargli un’attività alternativa e visto che da una tasca della giacca del Terremoto proprio quel giorno erano saltati fuori i braccialetti di perline fatti da me e dal Nano allora 4enne, ho pensato di fargliene fare un altro… Così non se li litigano, visto che il Terremoto ha deciso che quelli sono suoi (erano nelle sue tasche!!! 😛 ).

braccialetto_strisce_IkeaAllora l’ho messo al lavoro, a infilare le perline PYSSLA dell’Ikea a gruppi di 4 per ciascun colore… Nel frattempo si è svegliato anche il Nano e la Patata doveva mangiare, perciò li ho dovuti impegnare tutti dividendo i compiti in base alle loro capacità:

  1. il Nano 5enne contava 4 perline e le infilava con l’ago,
  2. il Terremoto 2enne cercava le perline del colore che gli veniva richiesto e le porgeva al fratello,
  3. la Patata neonata ha solo mangiato!! 🙂

tecnica_portatovaglioliCosì, seguendo il metodo che avevamo usato l’anno scorso per fare i portatovaglioli per Natale, è riuscito a fare il braccialetto senza troppo impegno da parte mia…

Quando potrà partecipare anche la Patata, dovrò trovare qualcosa di più complesso, per poter suddividere i compiti fra tutti e tre!!! 🙂

Stelle di carta per l’albero di Natale

Manca ancora più di un mese al Natale, ma le strade ed i negozi sono già “vestiti a festa”… Nonostante il clima quasi primaverile, alternato a giornate di nebbia o pioggia, non possiamo uscire per malattie varie che circolano.da un fratello all’altro… Quindi mi tocca trovare ogni pomeriggio attività per il Nano “anti-sveglia” per i fratelli!!! 😛

set_quilling_vintageIeri pomeriggio abbiamo provato a fare delle stelle di carta con striscioline di carta colorate (che in origine erano parte di un set per il “quilling”). Purtroppo, essendo alle prime armi, ci si sono smontate tutte più volte e quindi il Nano si è stufato e mi ha mollata da sola con le mani incollate alla carta nel tentativo di far stare insieme le striscioline intrecciate!!! 🙂

Continua a leggere

Libri di novembre

Ecco anche questo mese il nostro “appuntamento letterario” con i libri della Biblioteca dei Ragazzi…

Questo mese i titoli che abbiamo scelto sono stati:

  • sottoilletto“Sotto il letto”, di Paul Bright, un libro che racconta in rima tutti i mostri e mostriciattoli che si nascondono sotto il letto, tutti troppo occupati per preoccuparsi di spaventare nessuno, ma che poi scappano terrorizzati da quello che si trova SOPRA il letto, cioè il bambino! Un libro carino, della serie di letture per sconfiggere la paura del buio.grandeopiccolo
  • “Grande o piccolo?”, di Alfredo Stoppa, una storia molto realistica di tutte le abilità di un bambino e di tutti i suoi desideri e richieste, cui gli adulti di volta in volta rispondono con la scusa del “Sei troppo grande per…” o “Sei troppo piccolo per…”. Questo libro da bambini, dovrebbe far riflettere gli adulti sulle proprie contraddizioni che rendono i bambini spaesati e li porta a chiedersi: “Ma allora, io sono grande o sono piccolo??”…

Continua a leggere

Di acquisti e di creatività…

Ultimamente l’idea del riciclo creativo si sta insinuando nella mia testa fin dal momento in cui faccio la spesa: ogni volta che scelgo un prodotto da mettere nel carrello, nella mia mente si affacciano mille idee per riutilizzare i contenitori/gli incarti…

Qualche settimana fa, abbiamo fatto un giro in Austria, dettato più che altro dall’idea di fare compere… Infatti siamo andati a Mauthen, dove c’è un super negozio in cui si trovano articoli di abbigliamento, per la casa, per i bambini, a ottimo prezzo… Quindi siamo tornati a casa con un vassoio di legno per la cucina (per il quale ho già in mente un paio di modifiche da fare) e qualche vestito.
succhi_hippPoi, lì accanto, c’è il negozio “Bipa“, che avevo scoperto anni fa quando il Nano era ancora piccolo e che io considero “il paradiso degli omogeneizzati”… Già! Perché in Austria, come anche in Slovenia e in Croazia, ci sono alcuni supermercati che hanno una scelta vastissima di alimenti per bambini, che noi qui ci sognamo… Forse perché la mentalità della mamma italiana è differente da quella di molte altre mamme europee (per non parlare di quelle oltreoceano!) perché preferiscono i cibi fatti in casa (magari con verdure biologiche) e frullati da loro rispetto agli omogeneizzati. Continua a leggere

La Trilogia delle Gemme

rubinrotDopo lunghe ricerche (e un tentativo poco felice di vederlo in tedesco con i sottotitoli in italiano), sono riuscita finalmente a trovare il film “Rubinrot” (2013) in italiano (con il titolo “Ruby Red”) e mi sono imbattuta per caso anche nel secondo film, “Saphirblau” (2014), in italiano (con il banale titolo di “Ruby Red II”)!!!saphirblau
E l’anno prossimo (il 28 luglio) dovrebbe uscire l’ultimo film della serie, ovvero “Smaragdgrün” (…chissà come verrà tradotto!?).

I film “Rubinrot” (=Rubino rosso) e “Saphirblau” (=Zaffiro blu) sono tratti dai primi due libri omonimi della “Trilogia delle Gemme” di Kerstin Gier, editi in Italia da Corbaccio con i titoli di “Red” e “Blue”…
Tempo fa (parliamo di alcuni anni, ormai) avevo iniziato a leggere il primo libro, “Red”, e mi era piaciuto così tanto che, nonostante avessi già comprato il seguito, “Blue”, ho deciso di lasciar perdere la lettura in attesa della conclusione della trilogia per godermela tutta in un fiato! Poi però “Green” è uscito ma mi ero dimenticata della serie.

Continua a leggere

Nuovo sacchetto-asilo con i pulcini

sacchetto_pulcini_vE finalmente anche il sacchetto per l’asilo con i pulcini per la mia Patata è pronto!!! Prima mi ero data da fare per terminare quelli per la cuginetta (che, oltre ad avere un anno di più -e quindi avrà il suo sacchetto già con un anno di ritardo-, ha anche il nome più corto!! 😛 ) ed ora mi mancavano i nostri…

L’altroieri ho finalmente terminato il ricamo, l’ho lavato e stirato e tra ieri ed oggi ho confezionato il sacchetto su cui ho applicato il nastro di tela Aida con il nome!

sacchetto_pulcini_2_vIl risultato è davvero delizioso… Anche se avevo già avuto una sorta di “anteprima” con quello della cuginetta, sono ancora più fiera di quello per la mia Patata, che è un pochino più elaborato: visto che il suo nome aveva alcune lettere che potevano risultare simili o addirittura uguali tra loro, ho spostato e /o girato tutti i pulcini in modo che le lettere risultassero tutte differenti! Sono molto soddisfatta del lavoro! 🙂