Il mistero dei calzini spaiati

Già… avete letto bene…

Il mistero dei calzini spaiati

…ovvero la tragedia che si consuma quotidianamente in ogni casa dotata di lavatrice!! 😆

E dove vadano a finire i calzini perduti, nessuno lo sa… 🙂 C’è qualcuno che dice che finiscano mangiati dalla lavatrice e c’è chi, più fantasiosamente, sostiene che “fuggano” in giro per il mondo, qualcun’altro, più pragmatico, sostiene che finendo in bucati separati modificano leggermente il loro colore e non si riconoscano più come facenti parte di una stessa coppia…
La fantasiosa scrittrice Justyna Bednarek, a questo proposito, ha scritto un divertentissimo libro per bambini (ma anche per gli adulti!), “L’incredibile avventura dei 10 calzini fuggiti (4 destri e 6 sinistri)”, dove immagina diverse avventure per ciascuno dei calzini, spaiatisi di propria volontà.

Ai calzini spaiati, Vinicio Capossela ha dedicato una bellissima canzone piena di poesia: “Il Paradiso dei calzini” (qui sotto il video).

E i calzini spaiati hanno ispirato anche la canzone del 2017 dello Zecchino d’Oro: “La ballata dei calzini spaiati” (qui sotto il video).

Come dice la canzoncina per bambini, “chissà se riusciranno a ritrovarsi mai.. Perché non vuoi provare ad aiutarli tu?!”…
E proprio questo è lo scopo del gioco da tavolo “Ruba calzini”, in cui vince chi riesce per primo a ri-accoppiare 6 calzini, prendendoli dal grande mucchio del bucato in cui si sono tutti mescolati!

E proprio ai calzini spaiati è stata dedicata una giornata, il primo venerdì di febbraio. L’iniziativa della “Giornata dei calzini spaiati” è nata undici anni fa in una scuola primaria di Terzo di Aquileia (proprio qui in Friuli Venezia Giulia) e la regola n. 1 è: INDOSSARE CALZINI RIGOROSAMENTE SPAIATI!!!
Quest’anno cade oggi, venerdì 5 febbraio, ed è giunta alla sua 8a edizione, almeno sui social. Sembra una banalità, ma il vero senso di questa giornata è la metafora della diversità e del fatto che le caratteristiche esteriori non cambiano la natura delle cose: proprio come i calzini che, anche se di colore, lunghezza, forma e dimensioni diverse, sono e restano sempre e comunque dei calzini!
Il significato intrinseco dell’iniziativa è semplice: educare alla diversità, al rispetto, alla solidarietà e all’amicizia. E, per restare in tema, vorrei citare la bellissima poesia di Bruno Tognolini:

Tu non sei come me: tu sei diverso
Ma non sentirti perso
Anch’io sono diverso, siamo in due
Se metto le mie mani
con le tue
Certe cose so fare io, ed altre tu
E messi insieme sappiamo far di più
Tu non sei come me: son fortunato
Davvero ti son grato
Perché non siamo uguali:
vuol dire che tutt’e due siamo speciali.

Le amministratrici dell’evento social, a questo proposito, hanno dichiarato:

“Quest’anno più di sempre ci sentiamo tutti calzini spaiati e ci sentiamo un po’ soli. Però come i calzini spaiati non perdono mai la speranza di ritrovarsi, così noi non vediamo l’ora di ritrovarci, riabbracciarci e stare di nuovo insieme!”

Perciò, chi vuole può partecipare indossando due calzini di colore/fantasia differente… e chissà… magari utilizzare qualcuno dei calzini che giacciono abbandonati in attesa di ritrovare il loro compagno!
A questo proposito, per concludere, vorrei fare una carrellata di immagini di “raccoglitori” di calzini spaiati trovata girando per il web:








Vincitore del giveaway per il mio 7° compliblog!

…e oggi, finalmente, scopriremo insieme chi si è aggiudicato il premio del giveaway (una piccola sorpresa realizzata da me) per il mio 7° compliblog!!!

Ecco i partecipanti abbinati al loro numero:

  1. Fiore del blog Casalinga per caso;
  2. Luisella del blog Tra Italia e Finlandia;
  3. Maria del blog Africreativa;
  4. Mirty del blog mirtillo14-camminando;
  5. Flo del blog Femeie Astazi – Donna Oggi – Woman Today.

Stasera, poiché oggi (come ogni lunedì) è stata una giornata lunghissima, impegnativa e faticosa, ho finalmente estratto a sorte il fortunato vincitore…
Ecco qui sotto il filmato:

Perciò si aggiudica la vittoria…
Flo del blog Femeie Astazi – Donna Oggi – Woman Today!!!!
CONGRATULAZIONI!!!

P.S.- Attendo tue notizie per inviarti il pensierino! 🙂

#solocosebelleottobre

Questo mese di ottobre è iniziato davvero l’autunno, con le sue giornate di pioggia, per terminare con le prime influenze -sfortunatamente conclusasi con un bel tampone anti-Covid- e il nuovo Dpcm che ci limita di nuovo non tanto negli spostamenti (che tutto sommato al momento poco mi cambia) quanto, soprattutto, nella possibilità di cenare fuori (per noi, unica valvola di sfogo per lo stress settimanale)! 🙁

Perciò, sinceramente, questo mese è stato davvero difficile trovare qualcosa di bello… Ma il gioco funziona così e perciò mi sono sforzata davvero e, pensa che ti ripensa, ho trovato una piccola fonte di gioia:

una mia cara amica ha finalmente avuto il primo figlio!!! 🙂

E, per di più, è nato lo stesso giorno di mio nipote! Così non mi dimenticherò di certo il suo compleanno! 😀

Inoltre, altro evento da non dimenticare, stasera il mio modesto blog festeggiava 7 anni dal primo post!!! 🙂
Perciò… dopo questo periodo di fiacca, in cui la mia vena creativa è un po’ andata a farsi benedire, e mi sono allontanata per un po’ dai social, vorrei fare:

Tanti Auguri a me!!!
Perché questo 7° anno ormai concluso, segni una ripresa di nuovo entusiasmo e nuova vena creativa! 😀

Per questo, stasera alle 21:16, alla stessa ora del mio primo post, ho preparato una sorpresa per festeggiare!

Inoltre, nel pomeriggio abbiamo festeggiato Halloween con i bambini come meglio potevamo: insieme ad alcuni bambini del condominio, si sono mascherati e sono andati in giro per il cortile, mentre noi genitori abbiamo distribuito a tutti dolcetti e caramelle! 🙂
Poi, in famiglia, abbiamo cenato con la pasta e le crocchette di pollo di Halloween e poi abbiamo mangiato la panna cotta a forma di pipistrello… 😛

E con questo… vi aspetto al mio compliblog e lascio un augurio a tutti di un mese di novembre ricco di #solocosebelle!!!

Giveaway per il 7° compliblog!

…e stasera, notte di Halloween, alle 21:16, a 7 anni precisi di distanza dal mio primo post su questo blog, nonostante questo periodo di fiacca in cui la mia vena creativa è un po’ andata a farsi benedire, eccomi ancora qui nonostante tutto!! 🙂

Perciò, ecco il modo in cui ho deciso comunque di festeggiare il 7° anniversario dall’apertura del mio blog con una piccola sorpresa: ho deciso di indire (come l’anno scorso) un piccolo “Giveaway”… Non ci sono regole: per partecipare basta solo lasciare un commento a questo post (uno per ciascun partecipante). Se vi fa piacere, inserite il link al mio post nel vostro blog/sito o seguitemi su Facebook! 🙂

Cosa si vincerà? Una piccola sorpresa! 🙂

Sorteggerò il vincitore (o la vincitrice) attraverso l’estrazione di un numero casuale lunedì 30 novembre. Saranno validi i commenti che arriveranno entro la mezzanotte del 29 novembre, perciò c’è circa un mese di tempo! Coraggio!! 🙂

Notte di Halloween

Quest’anno, purtroppo, la manifestazione cui partecipavamo ormai ogni anno da un po’ di tempo per “La not dalis muars” (come tutte le altre manifestazioni) è stata cancellata dal Dpcm del 24 ottobre, a causa dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Perciò eccomi qui a dover inventare un modo di festeggiare lo stesso Halloween. Un gruppo di intraprendenti genitori del condominio ha organizzato di far mascherare lo stesso i bambini e farli giocare in cortile, distribuendo loro dolcetti e caramelle! 🙂

Io ho “truccato” da zucche di Halloween dei mandarini, dipingendovi sopra le facce con un pennarello alimentare nero.
Altre famiglie hanno portato castagne e vin brulé, caramelle e cioccolatini per tutti, una radiolina con una musica un po’ spettrale, giusto a tema… 🙂

Poi, in famiglia, ceniamo con la pasta e le crocchette di pollo di Halloween (prese al Lidl) e per dessert mangeremo la panna cotta (colorata di nero e fatta raffreddare negli stampini a forma di pipistrello e di semisfera)… 😛

Insomma, per essere una serata di semi-lock-down, per fortuna i bambini hanno potuto godersela almeno un po’!!

Perciò, con questo, auguro a tutti…

50° anniversario della Giornata della Terra

Oggi, 22 aprile, è la 50a Giornata della Terra, ricorrenza istituita nel 1970 per celebrare l’ambiente e la salvaguardia del pianeta Terra.

Immagini tratte da: https://www.huffingtonpost.it/

In questo momento, l’ambiente e la natura stanno riprendendosi alcuni spazi rubati dall’uomo e, approfittando della quarantena degli umani, piante e animali stanno tornando a crescere indisturbati e a popolare le città deserte!
Almeno questo, di positivo, in questa situazione! 🙂

Google, da ormai 20 anni, dedica alla Giornata della Terra un doodle (qui tutti i doodle dal 2001 ad oggi). Quest’anno è dedicato alle api, con un giochino in cui bisogna far impollinare i fiori dall’ape muovendola attraverso lo schermo.

Ma noi, cosa possiamo fare per l’ambiente? Le parole d’ordine sono riassumibili nelle 3R: Ridurre, Riciclare e Riutilizzare.
Ridurre lo spreco (ad esempio, di cibo, non facendo scorte eccessive per paura che i negozi chiudano), i contenitori e gli oggetti usa-e-getta (ad esempio, in questo momento, utilizzare le mascherine lavabili anziché quelle usa-e-getta, soprattutto se poi le abbandoniamo nell’ambiente), l’utilizzo degli imballaggi di plastica, lo smog (anche se in questo momento la maggioranza delle auto è prevalentemente parcheggiata), ecc…
Riciclare i materiali, per evitare che finiscano in discarica e per ridurre l’utilizzo di nuove materie prime (ad esempio, riciclare la carta contribuisce ad evitare che nuovi alberi vengano abbattuti). A casa mia, per insegnare ai bambini a riciclare, ho realizzato delle etichette che ho attaccato sui contenitori della raccolta differenziata, così persino il Topino a 3 anni è in grado di gettare nel posto corretto i rifiuti, la carta, la plastica, ecc… (qui il download).
Riutilizzare oggetti e materiali che altrimenti andrebbero buttati e ridare loro nuova vita (qui le mie creazioni con riutilizzo di materiali).

E confidiamo che il piccolo contributo di ciascuno di noi, sommato a quello di tutti gli altri, possa fare la differenza per il nostro Pianeta! 🙂

Buona Giornata della Terra!

Vincitore del giveaway per il mio 6° compliblog!

…e oggi, finalmente, scopriremo insieme chi si è aggiudicato il premio del giveaway (una piccola sorpresa realizzata da me) per il mio 6° compliblog!!!

Ecco i partecipanti abbinati al loro numero:

  1. Luisella;
  2. Fiore;
  3. Sy;
  4. Maryclaire;
  5. Carmela e Davide;
  6. Mirtillo14;
  7. Maria;
  8. Roby;
  9. Tomaso;
  10. Sara.

Aggiornerò qui sotto con il numero vincente dall’estrazione del Lotto di oggi sulla ruota Nazionale, scegliendo il primo numero utile. Come già annunciato, in caso di mancanza di numeri disponibili procederò con le altre ruote in ordine alfabetico al contrario (Venezia, poi Torino, Roma, ecc…) fino a trovare il primo numero utile.
Buona fortuna!!! 🙂

. – . – .

Aggiornamento!!!
Estrazione del Lotto di stasera 30 novembre h 20:00
Ruota NAZIONALE: 30 60 08 41 32
Perciò si aggiudica la vittoria…
Roberta del blog “Hay Lin bau bau”
e “Il mio mondo”!!!!
CONGRATULAZIONI!!!

P.S.- Attendo tue notizie per inviarti il pensierino! 🙂

Halloween e… 6° compliblog!

…e a 6 anni precisi di distanza dal mio primo post su questo blog, ecco il mio post su Halloween!!! 🙂

Quest’anno, come facciamo già da alcuni anni (lo scorso anno no, perché la manifestazione è stata annullata a causa del maltempo che ha colpito il Nord Est dell’Italia provocando alluvioni, sradicamento di interi boschi, danni a strade e case…), andiamo ad Ampezzo per “La not dalis muars”.

Per l’occasione, i bambini si sono travestiti: il Nano da vampiro, la Patata da streghetta, il Topino da Jack Sparrow, mentre per il Terremoto ho realizzato un nuovo costume da stregone!

Ed ora… per festeggiare, quest’anno niente Linky Party ma ho deciso di indire un piccolo “Giveaway”: non ci sono regole, occorre solo lasciare un commento a questo post (uno per ciascun partecipante). Se vi fa piacere, inserite il link al mio post nel vostro blog/sito o seguitemi su Facebook ma senza impegno! 🙂

Cosa si vincerà?
Una piccola sorpresa realizzata da me! 🙂

Sorteggerò il vincitore (o la vincitrice) attraverso l’estrazione del Lotto di sabato 30 novembre sulla ruota Nazionale, scegliendo il primo numero utile. In caso di mancanza di numeri disponibili procederò con le altre ruote in ordine alfabetico al contrario (Venezia, poi Torino, Roma, ecc…). Saranno validi i commenti che arriveranno entro la mezzanotte del 29 novembre, perciò c’è circa un mese di tempo! Coraggio!! 🙂

Il Carnevale di Venezia

Dopo una vita intera che sentivo raccontare meraviglie sul Carnevale di Venezia, quest’anno finalmente sono riuscita ad andarci (e a portarci i miei figli)!!!

Poiché nei week-end era impossibile anche solo pensare una cosa del genere, abbiamo scelto di andarci il lunedì grasso perché essendo un giorno feriale (e non essendo proprio l’ultimo giorno) eravamo certi che ci fosse un po’ (ma solo un po’) meno gente! 🙂

Non c’è molto da raccontare a parole, a parte che c’erano davvero le maschere più svariate, dalle più comuni (che si trovano un po’ ovunque) alle più fantasiose, dalle più caratteristiche (le tipiche maschere veneziane) alle più originali.
Inutile descriverle: penso che le foto parlino da sole…
Perciò, ecco qui sotto alcuni degli scatti che sono riuscita a strappare tra un figlio che scappava di qua e uno che tirava di là… 😀

Maschere…

Continua a leggere

Calendario dell’Avvento 2018

Quest’anno ho deciso di fare un calendario dell’Avvento con un maggiore spirito natalizio rispetto al solito: invece di riempire le tasche del nostro solito pannello con qualcosa da tirare fuori (gli anni precedenti erano dolcetti, cioccolatini, caramelle, con i pezzi del presepe oppure -come lo scorso anno- attività natalizie da fare), ho pensato che sarebbe più significativo lasciare le tasche tutte vuote e riempirle ogni sera con un qualcosa di cui essere felici e ringraziare Gesù Bambino che verrà.

Per farlo, ogni giorno cercheremo su internet fotografie, figure e disegni, oppure stamperemo i pittogrammi presi dal grande database spagnolo di CAA (Comunicazione Aumentativa Alternativa) presente sul portale ARASAAC, facilmente comprensibile anche al Terremoto e alla Patata che non sanno leggere!