#paroleconcatenate 2021 n.31

Ed eccoci già alla settimana di metà ottobre, ad autunno ormai inoltrato, e quindi eccoci giunti al nostro consueto appuntamento con il gioco delle parole concatenate, arrivato oggi alla 31a puntata del suo 3° anno di esistenza…
Perciò, ecco qui la soluzione della precedente catena:

Coperta
Termica
Bottiglia
Messaggio

La “coperta termica”, detta anche “termocoperta”, “coperta scaldaletto”, “coperta elettrica” o “scaldasonno”, è una specie di trapunta dotata di una resistenza elettrica e di una serie di cavi elettrici situati al suo interno e regolati da un termostato che gestisce la temperatura, che riscalda il letto e lo mantiene caldo e viene utilizzata in sostituzione o ad integrazione della normale coperta di lana o del piumone. La “coperta termica” è diversa dallo “scaldaletto” o dal “coprimaterasso termico”, che vengono posizionati tra il lenzuolo ed il materasso, quindi al di sotto della persona che dorme, poiché va utilizzata al di sopra della persona che dorme.
La “bottiglia termica” o “borraccia termica” è una bottiglia dotata di un sistema di isolamento progettato per mantenere la temperatura (calda o fredda) di una bevanda per diverse ore o giorni.
Il “messaggio in bottiglia” è un sistema di comunicazione che avviene attraverso una lettera rinchiusa in un contenitore (solitamente una bottiglia di vetro) che, abbandonata tra i flutti del mare, galleggerà sino a raggiungere la terraferma, dove il messaggio potrà essere letto da qualcuno. Questo sistema di comunicazione è talvolta utilizzato per tracciare il percorso delle correnti oceaniche.

Perciò, grazie a Fiore e Luisella per la partecipazione e, in particolare, complimenti a Luisella per aver dato la soluzione corretta!

Essendo arrivati a 30 catene, ecco in breve la classifica attuale:
1. Fiore del blog “Casalinga per caso”, che ha indovinato per prima 13 catene da 3 pt. (n.1, n.3, n.6, n.9, n.10, n.13, n.17, n.18, n.20, n.22, n.23, n.26, n.27) e ha indovinato (anche se non per prima) 1 catena da 1 pt. (n.12), 6 catene con aiutino da 2½ pt. (n.4, n.5, n.11, n.14, n.25, n.27), per un totale di 55 pt.
2. Luisella del blog “Tra Italia e Finlandia”, che ha indovinato per prima 11 catene da 3 pt. (n.2, n.7, n.12, n.15, n.16, n.19, n.21, n.24, n.28, n.29) e ha indovinato (anche se non per prima) 12 catene da 1 pt. (n.1, n.3, n.6, n.9, n.10, n.13, n.17, n.18, n.22, n.23, n.26, n.27), 3 catene con aiutino da 2½ pt. (n.4, n.8, n.14) e 3 catene con aiutino anche se non per prima da ½ pt. (n.5, n.25, n.27), per un totale di 54 pt.
3. Florentina del blog “Femeie Astazi – Donna Oggi – Woman Today”, che ha indovinato (anche se non per prima) 2 catene con aiutino (n.4, n.25) da ½ pt. ciascuna, guadagnando un totale di 1 pt.

Le regole le trovate qui, mentre qui ci sono tutti gli esempi precedenti.

Ed ora, ecco la nuova catena di oggi:

Messaggio
C
C
Fiscale

Indovinato??? 🙂

A martedì prossimo per la soluzione e il vincitore.

🙂

Biglietto di compleanno con pacchetti pop-up

Questo week-end, il Topino aveva una festicciola di compleanno di una sua compagna di classe all’aperto…
Poiché il tempo era incerto fino all’ultimo, mi sono messa all’ultimo minuto a preparare un bigliettino per accompagnare il regalino che ho acquistato la mattina stessa.

Per fortuna, mi sono appena arrivate le fustelle nuove che avevo ordinato per Natale e, di queste, ho potuto utilizzare quella per i pacchetti regalo pop-up!
Perciò, in pochissimi minuti, ecco il biglietto di compleanno pronto!!!
Ma gli auguri non ci stavano, perciò li ho incollati sul retro…
Insomma, un biglietto un po’ sui generis!!! 😛

Farfalle segnalibro

Il Nano grande, ormai alle medie, questa settimana aveva un bellissimo compito assegnatogli dalla prof. di tecnologia: realizzare delle farfalle segnalibro con la tecnica degli origami.
Lui era abbastanza contrariato, ma io mi sono subito fatta prendere dall’entusiasmo: magari ai tempi miei ci avessero dato dei compiti così divertenti!!!! 🙂
Perciò mi sono divertita anch’io a realizzarne alcune insieme a lui…

Per realizzarle, lui doveva seguire un video su Youtube. Però era fin troppo veloce e toccava fermarlo ogni 2 secondi oppure ritornare indietro ogni passaggio, per riuscire ad eseguire le pieghe giuste con precisione. Perciò ho deciso di realizzare io stessa un tutorial (qui) “alla vecchia maniera”, con i disegni!! 🙂

Dopo che lui ha terminato il compito, io mi sono divertita a realizzare altre farfalle con carte differenti e misure diverse (lui aveva come misure 7×11 cm per le farfalle piccole, oppure 14×22 cm per la versione più grande)…
I risultati sono davvero belli, no?! 🙂

#paroleconcatenate 2021 n.30

Ed eccoci già ad ottobre, e quindi il nostro consueto appuntamento con il gioco delle parole concatenate, arrivato oggi alla 30a puntata del suo 3° anno di esistenza…
Perciò, ecco qui la soluzione della precedente catena:

Quadrare
Cerchio
Testa
China

L’espressione “far quadrare il cerchio” è usata nell’ambito letterario come in quello quotidiano e il suo significato è “trovare una soluzione”, “far tornare i conti”. Questo modo di dire nasce dalla “quadratura del cerchio”, un difficile problema geometrico che ha ossessionato per secoli i matematici di ogni angolo del mondo e che consiste nel riuscire a disegnare (col solo uso di riga e compasso) un quadrato che abbia la stessa area di un cerchio già noto. Il problema difficilissimo, anzi impossibile: infatti non c’è soluzione! Tuttavia, per millenni i matematici non erano riusciti a dimostrare con certezza che fosse impossibile (pur intuendolo).
Il cosiddetto “cerchio alla testa” è un dolore pesante che sembra stringersi attorno al capo e si ha in caso di cefalea tensiva.
L’espressione “a testa china” o “chinare la testa” indica una persona che cede, si sottomette, subisce, o in senso figurato indica qualcuno che non sia in condizioni di fronteggiare una situazione e quindi sia costretto ad arrendersi, accettare quanto viene imposto dalla parte più forte. Il piegamento della testa, insieme alla genuflessione, era il gesto classico della sottomissione, al sovrano come alla divinità. Ne resta traccia nell’attuale inchino. Nel linguaggio non verbale, la testa china può essere indizio di insicurezza, timidezza, aggressività o disapprovazione da parte altrui.

Perciò, grazie a Fiore e Luisella per la partecipazione e, in particolare, complimenti a Luisella per aver dato la soluzione corretta!

Le regole le trovate qui, mentre qui ci sono tutti gli esempi precedenti.

Ed ora, ecco la nuova catena di oggi:

Coperta
T
B
Messaggio

Indovinato??? 🙂

A martedì prossimo per la soluzione e il vincitore.

🙂

Star-card di compleanno

Per il compleanno di una compagna del Terremoto, cui un gruppo della classe ha regalato un proiettore con le stelle, ho deciso di realizzare un biglietto a tema…
Avevo iniziato a creare un biglietto pop-up con le stelle incise, ma non mi soddisfaceva il risultato. Perciò, mi sono trovata a dover creare un’alternativa all’ultimo minuto…

Ho optato per un biglietto (anch’esso pop-up) più semplice. Così ho realizzato la struttura di base (con delle pieghe a forma di “M”) in modo da potervi inserire all’interno (tra i due lati della “V” centrale) delle striscioline di plastica (ritagliate dal coperchio di una scatola di gorgonzola) su cui ho attaccato una stella con un’etichetta ciascuna, riportante il nome del bambino.

All’esterno, con una striscia di carta blu elettrico su cui ho fustellato una striscia di stelle, ho ricoperto il dorso del biglietto per nascondere la struttura a “M” chiusa con lo scotch biadesivo. Poi ho incollato al centro del frontale del biglietto una serie di 3 stelle di dimensione crescente e colori diversi e un biglietto stampato al computer con la scritta di auguri.

Il regalo è piaciuto molto alla bambina, ma anche il biglietto è stato ammirato dalle mamme! 🙂

#solocosebellesettembre

E anche settembre è appena finito ed è iniziato l’autunno… Questo è stato il mese dell’inizio della scuola e dei nuovi inizi… Non ci sono stati grandi eventi, ma siccome partecipo all’iniziativa “#solocosebelle”, portata avanti da Fiore del blog “casalinga per caso”, ecco alcune piccole cose di cui gioire…

Con l’inizio della scuola, il nostro Topino ha compiuto ben 5 anni!!! Lo hanno festeggiato in classe giusto il primo giorno, poi l’abbiamo festeggiato anche a casa, con torta e regali!! 🙂

Torta di compleanno con glassa color “puffo”!!! 😛

Il Topino con il regalo “da grandi” che tanto desiderava, ma che si è fatto costruire dai fratelli! 🙂

Buon compleanno!!!!

A fine mese era anche l'”uomomastico” (come lo chiamano il Topino e la Patata) del Nano grande e così …altra torta (stavolta comprata, perché è capitato in un giorno in cui non avevo proprio tempo di farla io)!!!

Torta di onomastico

Infine, questo mese siamo finalmente tornati a fare i nostri giri di sagre che ci mancavano così tanto da 2 anni: siamo stati a “Friuli d.o.c.” a Udine e, anche se di corsa, siamo riusciti anche a fare un salto a Gorizia per la manifestazione “Gusti di frontiera”, che quest’anno si è trasformata in “Gusti off contea”. Purtroppo, con la questione dell’accesso esclusivamente con “Green Pass”, a Gorizia c’era una coda lunghissima ad ogni accesso e perciò siamo entrati solo in una zona in cui c’erano stand di Francia e Germania. Comunque ci siamo rifatti gli occhi (e anche la bocca!!) con la pasticceria francese… 🙂

“Tarte Tatin” (torta francese a base di mele gialle caramellate) e “Flan à la vanille”

“Religieuse” (dolce composto da due bigné posti l’uno sopra l’altro con in mezzo la crema) al cioccolato e al caffè

Cheese-cakes, “éclair” (pasta tipo bignè ma di forma allungata) alla vaniglia e kirsch, piramide ai 3 cioccolati

“Charlotte” (dolce a base di crema bavarese e savoiardi) al cioccolato, ai frutti di bosco e al tiramisù

E per concludere in bellezza, questo mese ho ricevuto due belle cartoline: da Sara (un bellissimo collage delle sue foto dal Delta del Po, in cui è stata in vacanza)

Parco del Delta del Po (FE)

e da Fiore (una bella veduta del paese di Vernasca, in provincia di PIacenza)

Vernasca (PC)

Grazie ad entrambe del graditissimo pensiero!!! Mi piace molto ricevere cartoline!!! 🙂

E con questo, auguro a tutti un buon inizio di ottobre e… tante cose belle!!!!

#paroleconcatenate 2021 n.29

E, arrivati agli sgoccioli anche di settembre, ad autunno ormai iniziato, eccoci arrivati al nostro consueto appuntamento con il gioco delle parole concatenate, arrivato oggi alla 29a puntata del suo 3° anno di esistenza…
Perciò, ecco qui la soluzione della precedente catena:

Velocità
Gara
Corsa
Sacchi

Una “gara di velocità” è un tipo di corsa che fa parte dell’atletica leggera e che si disputa su una pista ad anello, di lunghezza massima di 400 m. Si definisce “gara di velocità pura” la gara dei 100 m e dei 200 m, mentre si definisce “gara di velocità prolungata” la gara dei 400 m. Le gare di velocità praticate all’aperto sono: 100, 200 e 400 metri piani. Le gare che si disputano, invece, al coperto sono: 60, 200 e 400 metri piani.
Una “gara di corsa” è una gara di atletica leggera che può essere di velocità (V. sopra la definizione di “gara di velocità”) o di resistenza. Le diverse discipline prendono il nome dalla lunghezza del percorso (in metri) e dalla presenza degli ostacoli. Sono corse di velocità la “100 metri piani, la “110 metri ostacoli” (maschile), la “100 metri ostacoli” (femminile), la “200 metri piani” e la “400 metri piani”. Sono corse di resistenza le “corse di mezzofondo” (“800 metri piani”, “1.500 metri piani”, “3.000 metri piani”, “3.000 siepi”) e le “corse di fondo” (“5.000 metri piani”, “10.000 metri piani”) e anche tutte le gare che si svolgono fuori dalla pista di atletica come la “corsa campestre” (10 km), la “corsa su strada” (“podistiche” -in genere da 7 a 12 km-, “maratona” -42,195 km-, “mezza maratona” -21,097 km-, “ultramaratona” -oltre i 42,195 km-), la “corsa in montagna”, la “corsa a orientamento”, lo “skyrunning” e il “trail running” (“ecomaratona” -42,195 km- e “ultratrail” -oltre i 42 km-).
La “corsa con i sacchi” o “corsa nei sacchi” è un tipo particolare di corsa in cui i partecipanti devono avanzare con le gambe infilate, e spesso legate, all’interno di un sacco, procedendo quindi con dei saltelli fino a raggiungere un traguardo.

Perciò, grazie a Fiore e Luisella per la partecipazione e, in particolare, complimenti a Fiore per aver dato la soluzione corretta per prima!

Le regole le trovate qui, mentre qui ci sono tutti gli esempi precedenti.

Ed ora, ecco la nuova catena di oggi:

Quadrare
C
T
China

Indovinato??? 🙂

A martedì prossimo per la soluzione e il vincitore.

🙂

#paroleconcatenate 2021 n.28 con aiutino

E con l’avvicinarsi a gran passi anche della fine di settembre, anche se a fine giornata (perché ho un periodo davvero super denso di impegni), eccoci arrivati al nostro consueto appuntamento settimanale con il gioco delle parole concatenate… nuovamente alla 28a puntata della sua IIIa edizione!!!

Infatti, non c’è ancora stato un vincitore per la catena della settimana scorsa, poiché nonostante i tentativi di Fiore e Luisella, nessuna delle due ha indovinato entrambe le parole…
Perciò, per questa settimana la catena resta la stessa, semplificata…:

Velocità
G _ _ _
Corsa
Sacchi

Ringrazio comunque Fiore e Luisella per la partecipazione!! 😉

Le regole le trovate qui, mentre qui ci sono tutti gli esempi precedenti…

Chi indovinerà stavolta???

A martedì prossimo per la soluzione e il vincitore (speriamo)!!!

Shaker-card di compleanno in blu

Prima dell’inizio della scuola media, il Nano ha festeggiato il compleanno di un suo ex compagno di scuola primaria. È stata un’occasione per loro di trovarsi prima che le loro strade si separino… e per me di dare sfogo alla mia creatività per realizzare un biglietto di auguri!

Così ho preparato una shaker-card nei toni del blu-azzurro, con i palloncini colorati e un oblò in cui si intravede un palloncino azzurro con la scritta “Auguri” e il nome del festeggiato, in mezzo a tante stelline colorate. Per realizzare l’oblò, ho utilizzato materiale di riciclo, ovvero il coperchio dello yoghurt da 500 ml, cui ho ritagliato il bordo in rilievo. Poi l’ho incollato sul cartoncino blu elettrico che fa da base al biglietto e l’ho inserito nel cartoncino azzurro a pois, in cui ho ricavato un buco rotondo dello stesso diametro con la fustella a cerchio intagliato.

All’interno del biglietto ho incollato il cerchio che avevo tolto dal fronte del biglietto e vi ho realizzato una forma geometrica un po’ irregolare su un foglio di carta azzurra, su cui ho scritto la dedica. Ho incollato il cerchio al centro del biglietto, con la scritta al centro e poi gli amici del festeggiato hanno firmato intorno…

Il biglietto è piaciuto, e il regalo anche!!!
Io mi sono divertita…
Perciò tutti felici!!! 🙂

#paroleconcatenate 2021 n.28

E, con l’inizio graduale delle scuole, eccoci arrivati a metà settembre e al nostro consueto appuntamento con il gioco delle parole concatenate, arrivato oggi alla 28a puntata del suo 3° anno di esistenza…
Perciò, ecco qui la soluzione della precedente catena:

Varo
Nave
Crociera
Velocità

Il “varo” di una nave è l’operazione con la quale la nave entra in acqua per la prima volta lasciando lo scalo presso il quale è stata costruita. Al momento del “varo”, generalmente, si fa una cerimonia con la quale una madrina battezza la nave dandole il nome infrangendo una bottiglia (solitamente di champagne) sulla prua.
La “nave da crociera” è una motonave di medie-grosse dimensioni, utilizzata per la crociera, ossia un viaggio a fini turistici e ricreativi con una durata variabile da una a quattro settimane, durante le quali i clienti vengono intrattenuti a bordo con le varie strutture presenti, soprattutto di tipo ricreativo e sportivo.
La “velocità di crociera” è la velocità ottimale che, su un mezzo di trasporto (terrestre, aereo o marino) permette di mantenere le migliori condizioni di sicurezza e di risparmio sia di tempo che di carburante. Corrisponde alla velocità che si raggiunge al regime di coppia massimo con l’ultimo rapporto disponibile.

Perciò, grazie a tutti i partecipanti e, in particolare, complimenti a Fiore per aver dato la soluzione corretta per prima!

Le regole le trovate qui, mentre qui ci sono tutti gli esempi precedenti.

Ed ora, ecco la nuova catena di oggi:

Velocità
G
C
Sacchi

Indovinato??? 🙂

A martedì prossimo per la soluzione e il vincitore.

🙂