Cheesecake di S. Valentino

Per S. Valentino, poiché quest’anno coincideva con il Mercoledì delle Ceneri, abbiamo fatto un posticipo di festeggiamenti. Quindi ho preparato con un giorno di ritardo un’ottima cheesecake al “dulce de leche”, una specie di crema mou tipica dell’Argentina – fatta in casa – che mi è stata regalata per Natale…

Per la cheesecake al dulce de leche, ho seguito la ricetta del sito CookAround, nella sua versione senza cottura. Il risultato è venuto ottimo, anche se il dulce de leche cola dappertutto, ma proprio dappertutto!!!!

Purtroppo la foto non è venuta un granché, e poi la torta è sparita e non sono riuscita a farne altre! 😛

Buon S. Valentino!!! ♥♥♥

Storie alla “Romeo e Giulietta”

Vista l’atmosfera romantica di S. Valentino, in questi giorni ho deciso di farmi una “full-immersion” di film e telefilm in stile “Romeo e Giulietta”. Come avevo già raccontato tempo fa, la storia dei due sfortunati amanti scritta da Shakespeare, mi affascina dai tempi dell’adolescenza.

Per un paio di anni ho aspettato che uscisse il “Romeo & Juliet” di Carlo Carlei del 2013 anche in italiano e finalmente sono riuscita a vederlo!!! Peraltro, è uscito il 12 febbraio 2015, giusto per S. Valentino… Anche questa volta – come, devo ammettere, anche nei film degli ultimi anni – i due attori Hailee Steinfeld (interprete de “Il Grinta”) e Douglas Booth (conosciuto per i film “LOL – Pazza del mio migliore amico” e “From Time to Time” e la miniserie “I pilastri della Terra”) sembrano davvero due ragazzini (al contrario dei Romeo e Giulietta del passato, che dimostravano almeno 10 anni di più di quelli previsti da Shakespeare!). Purtroppo, mentre Douglas Booth mi piace abbastanza, trovo Hailee Steinfeld un po’ troppo “patatosa” (passatemi il termine) per essere una Giulietta accettabile… D’accordo che l’amore è cieco e in adolescenza qualsiasi rospo può passare per un principe azzurro, ma stavolta non c’è storia e l’attrice fa rimpiangere amaramente sia Claire Danes che la più datata Olivia Hussey! 🙁

Restando fedeli a Shakespeare, ho trovato la versione teatrale inglese di “Romeo & Giulietta” recitata da Orlando Bloom (l’elfo Legolas della saga de “Il signore degli anelli”, nonché William Turner dei primi 3 film de “I pirati dei Caraibi”).

Continua a leggere

Avanzamento dei lavori di gennaio

E con l’inizio del nuovo anno è arrivato gennaio… E veloce come è venuto, se n’è andato!!! Durante questo primo mese del 2018, purtroppo, non sono riuscita a fare molto…

Ho proseguito con il lavoro delle maniche (che nel modello originale non erano previste) del mio coprispalle in lana mista ad alpaca (mod. Neap Tide by DROPS Design), ma purtroppo ho dovuto farle e disfarle 4-5 volte prima di trovare le misure ideali! Ora mi manca solo la seconda manica e poi dovrei avere il completo terminato!!!

Di nuovo, ho realizzato una cintura nera e argento utilizzando le linguette delle lattine, ideale da indossare con i jeans!!

…ed ecco terminato l’elenco delle opere che ho portato avanti in gennaio! 🙁

#insiemeraccontiamo 29 di Myrtilla’s House

Da ormai un po’ di tempo mi piace leggere le storie inventate da Patricia del blog myrtilla’s house e di chi segue ogni mese i suoi post con gli “incipit”.
Le regole sono semplici:

  • finale di 200/300 battute o 200/300 parole da inserire nei commenti e sul vostro blog o soltanto sul vostro blog lasciando però il link sempre nei commenti. Oppure entrambi se volete 🙂
  • essere coerenti con l’incipit e con il tema della fotografia
  • possibilità di aggiungere foto, video, musiche
  • inizio 20 del mese in corso, termine 30 dello stesso mese

Questa volta ho deciso di provarci anche io… Così ecco qua:

Quando si dorme

Era sfinita. Stanchezza, stress, rompimento di scatole… non ne poteva più. Aveva solo voglia di riposarsi e dimenticare tutto e tutti almeno per un po’.
Si gettò sul letto al buio e fu allora che, non appena ebbe posato la testa sul cuscino, sui suoi occhi calò l’ agognato sonno ristoratore… Continua a leggere

Il “Sogno” di Shakespeare

Come forse mi è già capitato di far trapelare da qualche mio post (qui e qui), amo molto Shakespeare. Forse la cosa più particolare è che non l’ho nemmeno studiato a scuola: l’ho conosciuto da bambina e l’ho iniziato ad amare da adolescente proprio per alcune delle sue opere (in primis “Romeo e Giulietta”, ma anche “Amleto”, “Otello”, “Molto rumore per nulla”), tanto da andarmelo a studiare per conto mio!!!

Visto il nuovo tema lanciato da Barbara e Federica per questo inizio anno, non potevo non dedicare un post proprio al “Sogno” di Shakespeare… Infatti, una delle sue commedie, come probabilmente molti sapranno, si intitola proprio “Sogno di una notte di mezza estate” (“A Midsummer Night’s Dream”) e da liceale ho avuto anche la possibilità di recitare una piccola parte in quest’opera, portata in scena dal gruppo del corso di teatro che seguivo all’epoca.

L’opera originale del “Sogno di una notte di mezza estate”, per chi non la conoscesse, racconta 3 storie in 1, che si intrecciano tra loro nei boschi intorno alla città di Atene durante una notte di mezza estate, alla vigilia delle nozze regali tra il principe Teseo e la regina delle Amazzoni, Ippolita:

  1. Al cospetto di Teseo, un padre porta la figlia Ermia con i suoi due pretendenti per chiedere il giudizio del sovrano poiché lei rifiuta di sposare Demetrio (il partito scelto dal padre) perché innamorata di Lisandro (che la ricambia). Poiché Teseo la costringe a seguire il volere paterno, pena la morte o il convento, i due innamorati decidono di fuggire insieme dandosi appuntamento nel bosco… Però Ermia confida il piano ad Elena, sua amica d’infanzia, che, innamorata di Demetrio, gli spiffera tutto. Così i giovani si troveranno tutti e quattro nel bosco…
  2. Per allietare le nozze, degli artigiani locali preparano uno spettacolo teatrale incentrato sulla sfortunata storia d’amore di Piramo e Tisbe e, per le loro prove, scelgono il bosco…
  3. Intanto, nel bosco, è in corso una disputa fra Titania e Oberon, re e regina degli elfi, per un servitore. Per vincere, Oberon incarica il folletto Puck di fare un incantesimo alla moglie addormentata, versandole del succo di un fiore magico sugli occhi, per farla innamorare perdutamente del primo essere che si trova davanti al suo risveglio, in modo da farle dimenticare il suo servitore e ottenerlo lui…

Continua a leggere

Sorpresa… doppia!

5° e 6° Compliblog + 200000 Visual. P&P 2017/18Oggi, visto che hanno pubblicato sul loro blog il post conclusivo dell’iniziativa, ho preparato anch’io un post di ringraziamento a Davide e Carmela del blog Pyros & Patch, che prima di Natale hanno lanciato una deliziosa iniziativa per festeggiare il loro 5° e 6° compliblog e le 200.000 visualizzazioni.

Lasciando un commento al loro post, veniva assegnato un numero e, in base all’estrazione del lotto dell’8 gennaio, chi aveva i numeri vincitori vinceva un dono “handmade” realizzato da loro.

Io non sono mai stata molto fortunata e non ho mai vinto nulla, ma questa volta avevo uno dei 4 numeri fortunati estratti!!! 😆

Quindi in pochissimi giorni ho ricevuto una busta e… sorpresa!!! Dentro ho trovato una bellissima parure: una collana con pendente a motivo geometrico in legno di noce e un bracciale realizzato all’uncinetto con due forme uguali in legno di noce. Le forme in legno di noce sono state tagliate, levigate, pirografate e dipinte a mano da Davide, mentre la base all’uncinetto del bracciale è realizzata da Carmela… Insieme alla parure c’era un sacchetto con i tipici dolci alle mandorle siciliani, dei torroncini e delle caramelle al caffè (molto, molto graditi sia da me e mio marito che dai bambini!!!)… 🙂

Continua a leggere

Cintura nera e argento

Era da tempo che progettavo di farmi una cintura utilizzando le linguette delle lattine… Ho fatto ricerche e ricerche in rete, accumulando un sacco di progetti nella mia cartella di Pinterest, e alla fine ho iniziato a farmi un’idea sempre più precisa…
Mi ci sono voluti alcuni mesi per procurarmi tutto il necessario: un elastico nero e, soprattutto, decine e decine di linguette!!!

Tra ieri e oggi, finalmente, ho realizzato il mio progetto: dopo varie prove che, però, non mi soddisfacevano del tutto, ho trovato il modo migliore di combinare le linguette per la mia cintura!

Una volta terminata, l’ho subito indossata sui jeans: molto “fashion”, no?! 😛

“Carcassonne”

Ancora per il compleanno del Nano, ci hanno regalato (dietro suggerimento non del tutto disinteressato 😛 ) un gioco che io ho conosciuto e giocato da ragazza e che prende il nome da una famosa città medievale francese: Carcassonne. Benché sulla scatola sia indicata l’età “8+”, sono riuscita a spiegare le regole anche al Nano e al Terremoto, facendo delle partite di prova a regole semplificate, per introdurle gradualmente una a una fino alla partita con le regole complete…

Al Nano 7enne e al Terremoto 4enne piace molto costruire le città, le strade e i monasteri circondati dai verdi campi, in soluzioni sempre differenti ad ogni partita. Per il punteggio, hanno ancora da imparare le strategie vincenti, ma hanno tempo! 🙂

Continua a leggere

Drammi romantici

In questo ultimo periodo sto facendo una maratona di film romantici, tra cui prediligo quelli che definirei “drammi d’amore in stile Nicholas Sparks”, di quelli che da ragazzina, insieme a mia madre, avevo catalogato incollando sulle custodie delle VHS e dei DVD un numero di goccioline (ritagliate solo una donna può immaginare da dove) da 4-5 su 7 fino ad arrivare a 7 su 7, in base a quanto facevano piangere… 😆
Quindi ho visto (alcuni ri-visti) gli indimenticabili film tratti proprio dai romanzi dello stesso Nicholas Sparks:
  1. Le parole che non ti ho detto” (del 1999, con Robin Wright e Kevin Costner);
  2. I passi dell’amore – A Walk to Remember” (del 2002, con Mandy Moore e Shane West);
  3. Le pagine della nostra vita” (del 2004, con Rachel McAdams, l’attrice di “La memoria del cuore”, e Ryan Gosling);
  4. Come un uragano” (del 2008, con Diane Lane e Richard Gere);
  5. Dear John” (del 2010, con Amanda Seyfried e Channing Tatum, protagonista anche nel film “La memoria del cuore”);
  6. The Last Song” (del 2010, con Miley Cyrus, Greg Kinnear e Liam Hemsworth, uno dei coprotagonisti dell’intera saga di “Hunger Games”);
  7. Safe Haven – Vicino a te non ho paura” (del 2013, con Julianne Hough e Josh Duhamel);
  8. The Best of Me – Il meglio di me” (del 2014, con Michelle Monaghan e James Marsden, uno dei coprotagonisti de “Le pagine della nostra vita”);
  9. La scelta – The Choice” (del 2016, con Teresa Palmer, Benjamin Walker e Tom Welling, il protagonista della serie televisiva “Smallville”);

oltre a “Now is good” finalmente in italiano (poiché l’avevo già visto circa due anni fa, ma in lingua originale con i sottotitoli), con Dakota Fanning (già vista nel ruolo di Jane, nella saga di Twilight) e Jeremy Irvine. Continua a leggere

Avanzamento dei lavori di dicembre

E con la fine di dicembre, siamo arrivati al nuovo anno… Durante questo ultimo mese del 2017, presissima dal lavoro, dai regali di Natale per i familiari e per le educatrici del nido e dall’organizzazione del viaggio per andare dai miei, sono riuscita a fare giusto qualcosina:

  • ho proseguito con il mio coprispalle in lana mista ad alpaca (mod. Neap Tide by DROPS Design), lavorando alle maniche (che nel modello originale non erano previste);
  • ho realizzato un coprispalle in lana bianca con screziature dorate e con motivo a pizzo (mod. Sweet Emerald by DROPS Design) per la notte di Capodanno;
  • ho realizzato un biglietto di auguri con palloncini per una festa di compleanno di un compagno del Terremoto;
  • ho partecipato all’Atelier di Natale del nido, realizzando insieme alla Patata e al Topino dei bellissimi biglietti di auguri con la tecnica dell’impronta delle mani e con la tecnica del collage;
  • ho realizzato dei bigliettini con alberi di Natale per le educatrici del nido della Patata e del Topino, per accompagnare i regali di classe;

…ed ecco terminato l’elenco delle opere che ho portato avanti in dicembre! 🙁
Visto che l’anno è finito, dovrei fare il punto della situazione dei miei vari UFO, per vedere quanto sono stata produttiva nel 2017… 😛