Vestiti coordinati madre-figlia

L’anno scorso, approfittando di un mese di sconti su alcuni filati della “DROPS Design”, ho comprato diversi gomitoli di un filato misto lana (75% lana, 25% poliammide) con sfumature sui toni del turchese/verde acqua/smeraldo e sui toni del blu/azzurro/turchese/verde acqua, oltre al grigio perla.
Con il filato DROPS Fabel nei colori “Smeraldo” (n° 918) e “Grigio perla chiaro” (n° 114), ho iniziato a settembre scorso a realizzare un vestito per me, con gonna lavorata da lato a lato a maglia legaccio e ferri accorciati e top lavorato a maglia rasata con sprone arrotondato (mod. Dance With Me by DROPS Design).
Con lo stesso filato, nei colori “Blu laguna” (n° 340) e “Grigio perla chiaro” (n° 114), ho iniziato pochi giorni fa a lavorare un delizioso vestitino da bambina, con gonna lavorata da lato a lato a maglia legaccio e ferri accorciati e top a maglia rasata con sprone rotondo (mod. Twirly Girlie by DROPS Design) per la mia Patata.

Siccome il vestitino da bambina è leggermente diverso da quello da donna, mentre io li volevo uguali ma in taglie diverse, ho modificato leggermente il modello, lavorando la gonna dal basso verso l’alto come l’altra e facendo le fasce a ferri accorciati speculari a due a due (come nella gonna da donna).

Credo che in vita e sulla scollatura lavorerò entrambi i vestiti seguendo le indicazioni di quello da donna e che realizzerò i bordi delle maniche come quelli da bambina.

Non vedo l’ora di terminare entrambi i lavori, in modo da indossarli insieme mamma-figlia, anche se il colore dona molto di più alla Patata che a me!!! 🙂

#paroleconcatenate n.10 con aiutino

E con la decima puntata del nuovo gioco del 2019 delle parole concatenate, annuncio che… non c’è un vincitore!!! Ebbene, sì: anche in questo caso (solo la seconda volta dall’inizio del gioco), la soluzione non è stata trovata…
Perciò, per questa settimana la catena resta la stessa, con qualche piccolo aiutino…

Ripropongo perciò la catena:

Carta
M _ _ _ _ a
L _ _ a
Strumento

Ringrazio comunque tutti coloro che -nonostante la difficoltà- hanno ugualmente tentato di dare la soluzione, perché anche se non si vince, l’importante è partecipare!! 🙂

Le regole si trovano qui, mentre qui si possono trovare tutti gli esempi precedenti.

Chi indovinerà stavolta???

A martedì prossimo per la soluzione e il vincitore (speriamo)!!! 🙂

Premio per il Compliblog di Africreativa

5° Compliblog AfricreativaA fine febbraio il blog Africreativa di Maria ha compiuto 5 anni e per festeggiare l’occasione, Maria ha indetto un indovinello in cui bisognava indovinare il colore della carta glitterata con cui aveva realizzato un segnalibro a forma di cuore con la carta ondulata dei biscotti e le cialde del caffè:

Tra i tanti partecipanti che hanno scrtitto i colori più diversi, ho provato anch’io a indovinare e ho provato con il colore ARGENTO…

Ebbene -squillo di trombe-,
la vittoria è andata a 2 persone: Fiore e… ME!!!!

E quindi, dopo qualche giorno di trepidante attesa del postino, sono entrata in possesso del meraviglioso segnalibro in premio!!! 😀

Ed era proprio quello argentato, che mi piaceva più di tutti per la sua finezza!!!! Eccolo sul comodino a tenere il segno della fiaba da leggere questa sera:

Grazieee Mariaaaaa!!! 😆

P.S. – Ho scoperto successivamente anche un bellissimo biglietto che accompagnava il dono, che era rimasto sul fondo della busta e che nella fretta non avevo trovato!! 😀

Il Carnevale di Venezia

Dopo una vita intera che sentivo raccontare meraviglie sul Carnevale di Venezia, quest’anno finalmente sono riuscita ad andarci (e a portarci i miei figli)!!!

Poiché nei week-end era impossibile anche solo pensare una cosa del genere, abbiamo scelto di andarci il lunedì grasso perché essendo un giorno feriale (e non essendo proprio l’ultimo giorno) eravamo certi che ci fosse un po’ (ma solo un po’) meno gente! 🙂

Non c’è molto da raccontare a parole, a parte che c’erano davvero le maschere più svariate, dalle più comuni (che si trovano un po’ ovunque) alle più fantasiose, dalle più caratteristiche (le tipiche maschere veneziane) alle più originali.
Inutile descriverle: penso che le foto parlino da sole…
Perciò, ecco qui sotto alcuni degli scatti che sono riuscita a strappare tra un figlio che scappava di qua e uno che tirava di là… 😀

Maschere…

Continua a leggere

Torta “Frozen”

Per il compleanno della Patata, ho dovuto preparare molto rapidamente una torta, dopo aver incastrato una spesa rapida tra l’ora del rientro dal lavoro e l’ora di cena (pressoché ravvicinati)…

Su sua espressa richiesta, ho quindi comprato una cialda con il disegno di Anna ed Elsa del cartone animato Disney “Frozen”.
Per la preparazione, i fratelli maggiori si sono dati molto da fare: hanno realizzato la torta con il Pan di Spagna a tre strati, bagnato con latte e aroma di vaniglia e farcito con crema pasticcera e crema al cioccolato.

Io ho solo messo la cialda all’ultimo momento e l’ho bagnata con la gelatina spray per ravvivare i colori e farla aderire meglio alla torta… 🙂

E… Tanti Auguri alla nostra Patata!!!

#paroleconcatenate n.10

Eccoci puntuali come ogni settimana all’appuntamento con questo gioco delle parole concatenate, giunto già alla sua decima puntata.

La soluzione della catena della settimana scorsa era:

Cabina
Prova
Generale
Esercito

Le prime due parole sono concatenate tra loro poiché la “cabina di prova” è il piccolo stanzino (o, letteralmente, una cabina) destinato alla prova di capi d’abbigliamento che si trova comunqmente in negozi d’abbigliamento o nei grandi magazzini.
La “prova generale” o “prova in costume” è la prova finale di uno spettacolo, durante la quale ciascuno (attori, musicisti o cantanti) indossa il proprio abito di scena ed esegue la propria performance dall’inizio alla fine, come se si trattasse della prima dello spettacolo. “La prova generale” è anche il titolo di una commedia di Aldo Nicolaj (1920-2004) e di un film del 1968 di Romano Scavolini (1940-..).
Infine, il “generale” è un militare dell’esercito che appartiene alla più elevata categoria degli ufficiali.

Forse, stavolta, indovinare era più difficile del solito! Perciò doppi complimenti a Sara D.B., che è stata l’unica ad indovinare entrambe le parole e un grazie enorme anche a Sara, a Luisella e a Fiore, che hanno tentato di dare la soluzione nonostante la difficoltà! Lo spirito del gioco è quello di partecipare per divertirsi! 😉

Le regole le trovate qui, ed ora ecco la catena di oggi:

Carta
M
L
Strumento

Indovinato??? 🙂

A martedì prossimo per la soluzione e il vincitore!!!

“Party favours” per doppia festa di compleanno

Un “party favour” (in Gran Bretagna), o “party favor” (in America), è un piccolo regalo che si lascia agli ospiti di una festa come ringraziamento per la loro partecipazione, o come ricordo dell’occasione.

Ultimamente è entrato nell’uso comune anche da noi e a moltissime feste di bambini cui abbiamo partecipato è capitato che il festeggiato o la festeggiata abbiano regalato qualcosa agli invitati.
Personalmente, poiché a ogni festa avevo già da preparare i vari cibi o almeno la torta, non avevo mai pensato prima di seguire la moda…
Ma quest’annno, visto che abbiamo fatto una festa unica per il Terremoto e una sua compagna di classe e visto che la torta l’abbiamo ordinata già fatta, mi sono dedicata a preparare dei piccoli “party favours” per gli amichetti dei due festeggiati. 🙂

Così ho preparato dei sacchetti contenenti alcune caramelle e dolcetti, confezionati con un nastrino cui ho legato un piccolo “gadget”: una gommina da cancellare a forma con il disegno di un animale in forma di numero, comprata al volo da “Tiger”.

Per trasportarli più agevolmente e per presentarli al meglio al momento di distribuirli, li ho messi dentro un cartone di quelli che contengono il 12 brick del latte al supermercato, rivestito con una stoffa con una fantasia a torte e cup-cakes.
Il piccolo dono è stato molto gradito e la sua preparazione abbiastanza rapida e poco dispendiosa: se riuscirò a ripetere per le prossime feste mantenendo gli stessi ingredienti, lo rifarò! 🙂

#paroleconcatenate n.9

Eccoci puntuali come ogni settimana all’appuntamento con questo gioco delle parole concatenate, giunto alla prima puntata del terzo mese.

La soluzione della catena della settimana scorsa era:

Poesia
Lirica
Opera
Omnia

Le prime due parole sono legate poiché la “lirica” è una poesia che esprime il mondo interiore dell’autore (sentimenti, ricordi ecc.) e prende il suo nome dalla lira, lo strumento a corde che in Grecia accompagnava il canto del poeta.
L’“opera lirica” è un teatro nel quale i personaggi, invece di parlare, cantano tra di loro, e cantano anche quando riflettono per conto proprio. In Italia abbiamo avuto moltissimi autori famosi di opere liriche, specie nell’Ottocento.
L’“opera omnia” è una locuzione latina (che significa letteralmente: “tutte le opere”) usata soprattutto nel campo dell’editoria per indicare il complesso degli scritti di un autore, presentati nella loro stesura più completa e definitiva, e l’edizione stessa che li raccoglie.

Perciò, complimenti a Luisella, che ha indovinato per prima, e… grazie a tutti i partecipanti (e non) che mi seguono!!

Per prima cosa, una rinfrescata alle regole:

  • ogni martedì (visto che il gioco è iniziato il primo giorno dell’anno, che è stato appunto un martedì) io posto una catena di 4 parole collegate tra loro (la prima deve essere legata con la seconda, la seconda con la terza e la terza con l’ultima), di cui la prima e l’ultima saranno completamente leggibili, mentre delle 2 centrali sarà visibile solo l’iniziale.
  • Ci sarà tempo 1 settimana per postare la propria soluzione (una sola per post a partecipante) nei commenti (che saranno visibili solo dopo l’approvazione), trovando le due parole corrette attinenti (qui tutti gli esempi precedenti).
  • Il martedì successivo, pubblicherò la soluzione e il nome di chi ha indovinato le parole. In caso di più persone che indovinano, vince chi ha dato la soluzione corretta per primo in ordine cronologico nei commenti.
  • Nel caso in cui nessuno abbia indovinato, pubblicherò di nuovo la stessa catena di parole, con qualche indizio in più sulle 2 parole centrali.
  • Alla fine dell’anno vedremo chi avrà indovinato più catene e quindi sarà decretato vincitore della sfida dell’anno!

Ed ora, ecco la catena di oggi:

Cabina
P
G
Esercito

Indovinato??? 🙂

A martedì prossimo per la soluzione e il vincitore!!!

Avanzamento dei lavori di febbraio

Anche questo mese, oltre a portare avanti il più possibile i miei W.I.P. (= Work In Progress) più recenti, mi sono dedicata anche a nuove creazioni… Perciò:

  • ho proseguito il lavoro a maglia per realizzare il vestito per me, seguendo il modello (mod. Dance With Me by DROPS Design) a ferri accorciati con una lana con un mix di tonalità;
  • ho proseguito il lavoro a maglia alla coperta per il letto dei bambini, con il disegno del castello (schema di Nicky Epstein), ben oltre la metà superiore del disegno.

Poi, per partecipare allo “swap del cuore” organizzato da Fiore, ho creato:

  • un supporto in cartoncino porta-blocchetto di post-it e porta-matita, oltre ad una matitina che ho decorato con il washi-tape a cuoricini in stile patchwork;
  • un biglietto con cuore realizzato con cartoncino ondulato e washi-tape;
  • un segnalibro a forma di cuore in pannolenci rosso, con una scritta per lato, ricamata in nero;
  • un pacchetto con oblò a forma di cuore legato con un nastrino a cuoricini, contenente gli “strucchi”, dolcetti tipici regionali del Friuli (più precisamente della zona delle valli del Natisone);
  • due charms a forma di cuore realizzati con gli elastici, da attaccare a delle penne come abbellimento.

Inoltre, è da aggiungere che:

  • ho realizzato altri 3 charms a forma di cuore (come quelli da appendere alle penne) per i miei figli, che li hanno appesi ad un elastico per tenerli al polso come braccialetti;
  • ho realizzato una shaker-card per accompagnare il regalo di compleanno ad una compagna di scuola del Nano;
  • ho preparato un sacco di frittelle di Carnevale sia da portare a scuola per il compleanno del Terremoto, sia per festeggiare il Carnevale a casa;
  • ho preparato una torta superveloce per festeggiare in famiglia il compleanno del Terremoto.

…e con questo ho concluso, pronta per ricominciare il nuovo mese… 🙂

Giochiamo con i mesi: #solocosebellefebbraio

Con la fine di febbraio, ecco ancora il mio appuntamento con il post dedicato al tema “#solocosebelle”, ideato da Maria Chiara del blog “Maryclaire perle&cose”…

Questo mese c’è stato S.Valentino, con i suoi cuoricini e la sua atmosfera romantica…

e ho partecipato al bellissimo swap di Fiore dedicato ai cuori, per cui ho regalato e ricevuto tanti doni a forma di cuore…

Poi ho realizzato cuoricini anche con (e per) i miei figli con gli elastici…

 

…e un biglietto di auguri per il compleanno di una compagna di scuola!

 

Questo mese abbiamo avuto un tempo davvero variabile:

“cielo a pecorelle”,

alternato a giornate di sole, con tramonti spettacolari…
la luna piena visibile nel cielo limpido
e il sole nascosto dalla nebbia e dalla foschia…
e il tramonto dopo la tempesta…

Infine, questo mese abbiamo festeggiato il 6° compleanno del Terremoto. Per l’occasione il papà ed io gli abbiamo preparato delle frittelle da portare a scuola… e io gli ho realizzato una torta superveloce per festeggiare in famiglia.

Auguri!!!