Rocker card con Trolls per due gemelle

Visto il successo della Rocker card in rosa con palloncini per il compleanno della compagna del Nano, ho deciso di crearne un’altra per il compleanno di due gemelle, ex compagne di scuola della Patata, che festeggiano questa settimana…
Poiché il regalo di compleanno sono due scatole di “Lego Trolls”, ho pensato di realizzare il biglietto a tema

Una volta realizzata la struttura circolare, sul lato frontale ho aggiunto un cerchio con pizzo con al suo interno il disegno di due personaggi del cartone animato “Trolls”: Poppy e DJ Suki. Ho aggiunto anche 3 coccardine colorate ciascuna con al centro uno strass in tinta e un banner con timbro con la scritta “It’s party time!”.

All’interno del biglietto, ho incollato un cerchio con stampato al centro altri due personaggi del cartone animato “Trolls” (le gemelle siamesi Satin e Chenille), un banner con il timbro con la scritta “Hapy Birthday”, e i soliti palloncini (fustellati nel cartoncino riciclato dalle confezioni di alimenti) con l’etichetta con il nome di un bambino applicata sul filo di ciascuno.

Il biglietto ha riscosso il suo buon successo e ne sono davvero entusiasta! 🙂

Rocker card in rosa con palloncini

Sbirciando il blog di Katya, una delle creatrici del blog “Le 3 pazze paperine” che seguo ormai da un paio di anni, sono rimasta affascinata da una “rocker card” realizzata da lei, tanto che non ho resistito e ho deciso di realizzarne una anch’io per il compleanno di una compagna di classe del Nano…

Così mi sono subito messa all’opera e in un paio d’ore ho realizzato una rocker-card rosa di auguri con il timbro di una bambina con palloncino di Heather Ellis e un paio di coccardine sul lato frontale.

All’interno, il timbro “HAPPY Birthday” con palloncini dell’Uniko Studio, circondato dai miei soliti immancabili palloncini, che però stavolta hanno un aspetto più “chic” sulla card rotonda! 🙂

Avanzamento dei lavori di gennaio

Questo mese, purtroppo, a causa dei molti impegni extralavorativi, sono riuscita a realizzare poche cose. Ecco brevemente l’elenco di quello che sono riuscita a fare:

  • ho proseguito di pochissimo il lavoro al nuovo modello di tunica (mod. 107-25 by DROPS Design) in cotone sfumato in azzurro con i gomitoli e i ferri che mi hanno regalato le mie colleghe per il mio compleanno, arrivando fino al punto in cui dovrei cambiare modello da seguire (mod. 107-24 by DROPS Design);
  • ho proseguito il ricamo a punto croce e punto scritto con San Francesco e la sua “Preghiera semplice” per il quadretto per la Prima Comunione di mio nipote.
  • ho finito di ricamare e ho inviato a Roby un set guanto-presina da cucina come premio per il giveaway del mio compliblog, accompagnato da un bigliettino per l’occasione;
  • ho realizzato un biglietto di compleanno con un cupcake davanti e all’interno tanti palloncini con i nomi dei bambini per il compleanno di un compagno della Patata;
  • ho realizzato tre biglietti di compleanno, uno con una bambolina “Gorjuss”, uno con un mostro e uno con una torre di regali, con all’interno i soliti palloncini con i nomi dei bambini, per una doppia festa di compleanno di un compagno e una compagna della Patata, più un regalo arretrato di un precedente compleanno di un altro compagno.

…e con questo ho finito… 🙂

Biglietto con cupcake e palloncini

Sabato scorso, per la festa di compleanno di un compagno della Patata, ho realizzato in tutta fretta un biglietto di auguri con cupcake da parte di buona parte della classe…

Sul fronte del biglietto di cartoncino arancione, ho incollato il timbro digitale “Cute Cartoon Cupcake” by Kate Hadfield Designs colorato da me, un’etichetta con la scritta “Auguri per i tuoi 4 anni!!!” e il nome del festeggiato appesi a 3 palloncini…

All’interno del biglietto, come al solito, ho attaccato con le etichette -con sopra scritto il nome dei bambini- un palloncino per ciascuno…
Stavolta, però, ho fustellato i palloncini anziché nella carta colorata, su dei cartoncini di riciclo presi dai contenitori degli alimenti: i colori sono molto più vivaci e spesso sfumati e il risultato finale è splendido!! 😀

Fare Natale 21: Babbo Natale portacioccolatini

Per questo ventunesimo appuntamento con le decorazioni di Natale, ho realizzato un portacioccolatini natalizio molto simpatico da regalare.

Per realizzarlo, ho utilizzato materiali che avevo in casa, alcuni anche di riciclo: il coperchio di plastica di un flacone di sapone liquido, del pannolenci rosso, del cartoncino nero, un nastro nero, una linguetta di lattina dorata, due bottoncini neri, cotone e colla a caldo.

Come prima cosa, ho ritagliato una striscia di pannolenci rosso alta quanto il coperchio e lunga poco più della circonferenza della base del coperchio.
Con la colla a caldo l’ho incollata tutto intorno al coperchio e ho incollato le due estremità tra loro sovrapponendole.
Poi ho tagliato due strisce uguali di pannolenci della larghezza di circa 1,5-2 cm e sul retro le ho incollate all’interno del coperchio, mentre sul davanti le ho incollate all’esterno del coperchio, aggiungendovi sopra due bottoncini.
Con un nastrino nero di raso e una linguetta dorata di una lattina ho realizzato la cintura e l’ho incollata intorno alla circonferenza-vita, di poco sotto all’attacco delle bretelle.
Sotto il coperchio ho incollato la sagoma di due scarponi, ritagliata nel cartoncino nero, con abbondante colla a caldo.
Sul bordo inferiore, infine, ho incollato due strisce di cotone a creare il fondo dei pantaloni.

…e il Babbo Natale portacioccolatini era pronto da riempire e da regalare!!! 🙂

Si può realizzare nello stesso modo anche con un coperchio del deodorante per ambienti, ma, essendo leggermente più piccolo, le bretelle devono essere più strette!

A domani con una nuova idea! 😉

 

Con questo post partecipo al challenge de “Le Tre Pazze PAPERine”:

Fare Natale 20: alberello di tappi

Per il ventesimo appuntamento con le decorazioni natalizie, ecco degli alberelli realizzati con dei tappi di sughero. Sono semplici da realizzare, anche insieme ai bambini, tuttavia necessitano di supervisione per l’utilizzo della colla a caldo…

Occorrono dei tappi di sughero (la quantità va calcolata in base alla grandezza che si vuole ottenere, calcolando un minimo di 4 tappi), la colla a caldo, tempere e materiale decorativo vario (glitter, carta colorata, nastrini, sagome ottenute con i paper-punch, adesivi natalizi, ecc…).
Tenendo da parte 1-2 tappi per il tronco, si devono realizzare delle file di tappi (possibilmente della stessa dimensione) incollandoli uno ad uno a partire da 1 tappo in alto e aggiungendo sempre 1 tappo ad ogni riga verso il basso (es.: 1 tappo sulla sommità, 2 tappi nella 2a fila, 3 tappi nella 3a fila, 4 tappi nella 4a fila, ecc…) in modo da ottenere una struttura triangolare…

Una volta ottenuto l’albero, si monta su uno o due tappi (in base alla dimensione) come tronco. Poi si può decorare a piacere.

Il Nano lo ha colorato con le tempere, poi lo ha decorato con cotone e pezzi di foam glitterato…

A domani con una nuova idea! 😉

Fare Natale 19: palline con paillettes

Per questo diciannovesimo appuntamento con le decorazioni di Natale, ecco come si possono realizzare delle elegantissime palline natalizie con paillettes. Possono essere utilizzate per decorare l’albero, o in un piatto come centrotavola di Natale, oppure attaccate al nastro per legare i pacchetti regalo.

Come prima cosa, occorre avere delle palline di polistirolo. Io ne avevo prese anni fa in un bazar di casalinghi, ma poi eran rimaste dimenticate in fondo ad uno scatolone di occorrente per decorazioni. Quest’anno le ho rispolverate e, con paillettes, spilli e nastrino rosso, ho realizzato un’elegantissima pallina di paillettes…
La procedura è semplice: si tratta di posizionare le paillettes e fissarle con uno spillo nel foro alla palline; per poterla appendere basta infilare un nastrino sulla sommità prima di fissare con lo spillo.

Sempre con le paillettes e gli spilli, utilizzando qualche altro materiale di recupero, si possono realizzare tante palline in versioni leggermente diverse:

  • con le sole paillettes e gli spilli, si può rivestire completamente la pallina partendo dalla cima e proseguendo in cerchio inserendo lo spillo nel foro della paillette;
  • con nastrini e paillettes, si può avvolgere la pallina con dei nastrini e fissare delle paillettes sul nastrino con uno spillo;
  • con un centrino all’uncinetto e paillettes, si può ricoprire la pallina e fissare delle paillettes sul centrino con uno spillo;
  • con spray dorato o argentato e paillettes, si possono applicare con gli spilli delle paillettes dopo aver tinto le palline con la bomboletta;
  • con carta per découpage a tema e paillettes, dopo aver rivestito la pallina con il découpage, si possono applicare con gli spilli alcune paillettes in tinta con il disegno;
  • con colla, glitter e paillettes, dopo aver spennellato la pallina con la colla e averla rotolata nella polverina glitter, si possono poi aggiungere delle paillettes fissate con gli spilli.

L’effetto è davvero elegante, e di difficoltà minima… richiede solo un po’ di pazienza, ma il risultato ne vale davvero la pena!! 🙂

A domani con una nuova idea! 😉

Fare Natale 16: cornicette vintage da appendere

Per il sedicesimo appuntamento di questa raccolta di Natale, oggi propongo una simpatica idea da realizzare in poco tempo e con il minimo dispendio di soldi ed energie, ma il massimo del gradimento se fatta a persone care…
Delle cornicette portafoto all’uncinetto da appendere all’albero: un regalo adattissimo a parenti ed amici stretti o, perché no, al partner! Dipende tutto dalla foto che ci si mette dentro…

Per realizzarle, oltre al filato e all’uncinetto, ho utilizzato materiale di riciclo recuperato dalle confezioni delle polveri solubili da mettere nel latte o nell’acqua (tipo orzo, cioccolata, ginseng): l’anello di metallo di chiusura e il relativo coperchio in plastica!

Per prima cosa, ho separato l’anello di metallo dal cartone e vi ho realizzato intorno un giro intero a m. bassa (con l’uncinetto n. 2,5 e il filato scelto, ho ottenuto 160 m. basse).
Per il 2° giro, ho fatto *2 mezze m. alte inserendo l’uncinetto in 2 m. basse di base consecutive, poi 4 catenelle e altre 2 mezze m. alte saltando 4 m. basse di base e inserendo l’uncinetto in quella succesiva, in una m. bassa di base una successiva all’altra*. Ripetendo * * fino alla fine del giro, ho terminato con 1 m. bassissima nel punto di inizio.
Per il 3° giro, ho fatto 1 catenella, *1 m. bassa nella m. del giro sottostante, [1 cat., 1 m. alta] per 5 volte nell’occhiello di catenelle, 1 cat., 2 m. basse nelle m. consecutive del giro sottostante*, ripetendo * * fino  alla fine del giro e al posto dell’ultima m. bassa, fare 1 m. bassissima nel 1° punto.
Per il 4° giro, ho iniziato con *1 catenella, 1 m. bassa nella m. bassa centrale delle 3 sottostanti, 1 catenella, [1 m. bassa nella prima catenella dell’archetto sottostante, 2 catenelle] per 5 volte, 1 m. bassa nell’ultima catenella dell’archetto sottostante,* ripetendo * * fino alla fine del giro e chiudendo con 1 m. bassissima nel 1° punto.
Alla fine, ho aggiunto un occhiello formato da 30 cat. e l’ho reinserito nel punto di partenza.

Una volta completato il lavoro all’uncinetto, ho preso il coperchio di plastica, vi ho ritagliato il bordino per poco meno di metà della circonferenza e con la colla a caldo l’ho fissato sul retro della cornicetta.
Per inserire le foto, basta stampare al computer su della normale carta (la carta fotografica è più rigida e richiede una fessura più grande per inserirla) una fotografia e ritagliare una circonferenza di diametro di circa 10 cm, da inserire nella cornice.
…e il gioco è fatto!!!

A domani con una nuova idea! 😉

Avanzamento dei lavori di novembre

Il mese scorso, al di là di ogni aspettativa, sono riuscita a realizzare moltissime cose. Ecco brevemente, anche se decisamente in ritardo, l’elenco di quello che sono riuscita a fare:

  • ho finalmente terminato il lavoro a maglia del vestito per me, seguendo un modello (mod. Dance With Me by DROPS Design) a ferri accorciati, con tutte le rifiniture;
  • ho proseguito il lavoro al nuovo modello di tunica (mod. 107-25 by DROPS Design) in cotone sfumato in azzurro con i gomitoli e i ferri che mi hanno regalato le mie colleghe per il mio compleanno, finendo il bordo a fantasia e arrivando alla parte a maglia rasata;
  • ho scritto i nomi su un biglietto di compleanno prestampato con dei pinguini col cappellino, realizzando tanti cappellini con i nomi da incollarvi sopra per il compleanno di una compagna della Patata;
  • ho realizzato un biglietto di compleanno con un gatto all’interno e tanti cappellini con i nomi dei bambini e, sul frontale, delle candeline realizzate con il washi-tape per il compleanno di un compagno della Patata;
  • ho realizzato un biglietto con “Lego-auguri”, con dentro una scatola da cui uscivano i nomi dei compagni scritti su dei mattoncini delle costruzioni, per la festa di compleanno di un nuovo compagno di scuola del Terremoto;
  • ho iniziato a realizzare alcuni dei lavori natalizi da presentare nella raccolta “Fare Natale” che ho deciso di portare avanti quest’anno.

…e con questo concludo il mio resoconto, per ora… 🙂

Fare Natale 15: berrettini segnaposto

Per il quindicesimo appuntamento con le decorazioni natalizie, ecco dei berrettini davvero semplici, realizzati utilizzando lana colorata e i rotoli della carta igienica e dell’asciugatutto esauriti. Possono essere usati come decorazioni da appendere all’albero di Natale, oppure possono essere legate al nastro di un pacchetto regalo, o utilizzate come segnaposto sulla tavola delle feste.

In rete si trovano diversi tutorial, tuttavia sono di semplicissima realizzazione. Ecco come li abbiamo fatti noi:

  • abbiamo ritagliato dai rotoli esauriti della carta igienica e di asciugatutto degli anelli di 2 cm circa di altezza;
  • da vari gomitoli di lana colorata, abbiamo tagliato dei segmenti di filo lunghi … cm e li abbiamo legati intorno all’anello di cartoncino in moda da formare un cappio;
  • una volta completato il giro con la lana, abbiamo fatto passare i fili all’interno dell’anello e li abbiamo legati tutti insieme dall’altra parte, pareggiando poi con le forbici il pompon.

Et voilà… i cappellini sono pronti!!! 🙂

A domani con una nuova idea! 😉