Fare Natale 15: berrettini segnaposto

Per il quindicesimo appuntamento con le decorazioni natalizie, ecco dei berrettini davvero semplici, realizzati utilizzando lana colorata e i rotoli della carta igienica e dell’asciugatutto esauriti. Possono essere usati come decorazioni da appendere all’albero di Natale, oppure possono essere legate al nastro di un pacchetto regalo, o utilizzate come segnaposto sulla tavola delle feste.

In rete si trovano diversi tutorial, tuttavia sono di semplicissima realizzazione. Ecco come li abbiamo fatti noi:

  • abbiamo ritagliato dai rotoli esauriti della carta igienica e di asciugatutto degli anelli di 2 cm circa di altezza;
  • da vari gomitoli di lana colorata, abbiamo tagliato dei segmenti di filo lunghi … cm e li abbiamo legati intorno all’anello di cartoncino in moda da formare un cappio;
  • una volta completato il giro con la lana, abbiamo fatto passare i fili all’interno dell’anello e li abbiamo legati tutti insieme dall’altra parte, pareggiando poi con le forbici il pompon.

Et voilà… i cappellini sono pronti!!! 🙂

A domani con una nuova idea! 😉

Fare Natale 14: palline di plastica

Per il nostro quattordicesimo appuntamento con le decorazioni natalizie, ho recuperato un vecchio progetto realizzato 5 anni fa con il Nano allora 4enne…

Per realizzarle, ho tagliato 3 anelli di plastica dell’altezza di circa 2,5 cm da alcune bottiglie di plastica colorata, poi li ho incrociati tra loro e li ho fissati con la spillatrice ai due vertici (superiore e inferiore), insieme ad un nastrino per appendere le palline.

Quelle di 5 anni fa erano realizzate con le bottiglie del latte (bianche), ricoperte con strisce di carta natalizia presa dai volantini dei supermercati. Ma l’idea era buona e quindi l’ho recuperata! 🙂

A domani con una nuova idea! 😉

Fare Natale 13: decorazioni con perline da stirare

Per l’appuntamento di oggi, il tredicesimo con le decorazioni natalizie di quest’anno, ecco delle simpatiche decorazioni realizzate con le perline da stirare dai miei figli…

Il Nano 9enne ha realizzato un bastoncino di zucchero di fantasia sua e una pallina su modello di una vista su Pinterest.
Il Terremoto 6enne è riuscito a realizzare l’albero tridimensionale seguendo anche lui un disegno di Pinterest.
Io e la Patata 4enne, invece, abbiamo realizzato insieme il pacco regalo e un’altra pallina, sempre su modelli presi da Pinterest

Queste figure possono essere appese all’albero di Natale con un nastro o uno spago, possono essere incollate su dei biglietti di auguri oppure legate al nastro di un pacchetto regalo, messe su un mobile come decorazione o utilizzate come segnaposto sulla tavola delle feste. Insomma, i possibili utilizzi sono davvero svariati! 🙂

A domani con una nuova idea! 😉

Fare Natale 12: bastoncini-alberello

E per il dodicesimo appuntamento con le decorazioni natalizie, ecco ancora un’idea da realizzare con i bastoncini di legno del gelato conservati da quest’estate e dei nastrini…
Per una decorazione che abbia un tocco in più, al posto dei bastoncini del gelato, si possono utilizzare i bastoncini di cannella. Invece di appenderli all’albero, si possono usare come decorazione chiudi-pacco per dare un tocco profumato ai nostri regali…

La loro realizzazione è davvero semplicissima e veloce: basta prendere un bastoncino (che sia lo stecco del gelato, un rametto abbastanza dritto o un bastoncino di cannella, è uguale) e del nastro di qualsiasi genere (di raffia, di stoffa, di nastro da pacchetti, ecc…). Con il nastro, si ritagliano delle strisce di dimensioni crescenti e si iniziano a legare con un nodo al centro a partire dall’alto del bastoncino e via via scendendo si aumenta la lunghezza del nastrino. Infine, si incolla con della colla a caldo un cappio sulla cima del bastoncino per poterlo appendere… e il gioco è fatto!! 🙂

Ecco quelli realizzati al mio lavoro dai bambini:

A domani con una nuova idea! 😉

Fare Natale 11: decorazioni con bastoncini del gelato

Per l’undicesimo appuntamento con le decorazioni natalizie, oggi vediamo cosa si può realizzare con i bastoncini di legno del gelato che quest’estate abbiamo conservato in vista di un riutilizzo creativo…
In caso non si fosse fissati con il riciclo creativo, tanto da conservare i bastoncini del gelato dell’estate proprio per i lavoretti di Natale, niente paura: si possono acquistare in negozi di materiale creativo (o bazar di casalinghi), oppure via internet, oppure si trovano nei più famosi negozi di detersivi e profumi come bastoncini per stendere la ceretta (che perciò dovrebbero costare meno). 😛

Per decorarli, si possono dipingere con i colori acrilici o a tempera (anche se in alcuni bazar di casalinghi si trovano anche già colorati). Come abbellimenti, si possono utilizzare colla e formine realizzate con i paper-punch (tipo stelline, cuoricini, ecc…), oppure dello spago, del filo di lana o dei nastri colorati…

Per realizzare una stella, bastano 5 bastoncini e un po’ di colla vinilica o di colla a caldo.
Per realizzare un albero, bastano 3 o 4 (se si vuole anche il tronco) bastoncini e un po’ di colla.

Io ho realizzato 2 stelline dorate utilizzando lo spray dorato. La stella gialla l’ha realizzata il Terremoto con la tempera gialla, della colla glitterata rossa, cuoricini e stelline ottenute con i paper-punch.

Ho realizzato anche un alberello rivestendo i bastoncini con della lana verde in cui avevo preventivamente infilato delle perline in plastica (di quelle da stirare).

Alla fine ho attaccato un nastro per appenderle all’albero e le decorazioni erano pronte!!

A domani con una nuova idea! 😉

Fare Natale 9: alberello “grasso” di Natale

Per rimediare all’ultimo minuto alla mancanza di un albero natalizio al lavoro, ho pensato di realizzare un alberello “grasso” di Natale, attaccando dei mini-pompon che avevo (che facevano parte di un kit dei bambini) ad una piantina di cactus.

In mancanza di mini-pompon già pronti, si può utilizzare del filato e un mollettone da capelli (quelli con tanti denti, per intenderci) o una forchetta per realizzarli.
Volendo, si può abbellire il vasetto a piacere. Io avevo un vasetto di vetro che un tempo conteneva dei cioccolatini e vi ho inserito il mini-cactus all’interno.

Una volta abbellito, questo mini-alberello può essere tenuto anche in ufficio o in un miniappartamento, poiché ha il grosso pregio di occupare davvero pochissimo spazio!

Se si vuole qualcosa di più “handmade” e ancora più resistente (ai climi freddi) di un mini-cactus, avendo un po’ più di tempo, si può realizzare una piantina grassa con la lana, tipo queste (mod. “Poke Me” by DROPS Design – Cactus ai ferri, a grana di riso, a coste inglesi e a punto legaccio):

Poke Me

A domani con una nuova idea! 😉

Fare Natale 8: decorazioni con rotoli della carta

E oggi, per l’ottavo appuntamento, vi mostro delle decorazioni simpatiche (e veloci) da realizzare con i rotoli finiti della carta igienica e della carta da cucina, per un riciclo creativo.

Per realizzarle ci occorrono dei rotoli di cartoncino, forbici, matita e righello, colla o spillatrice, colori acrilici o spray argentato, dorato o glitterato.

Come prima cosa, occorre ritagliare dai rotoli di cartoncino degli anelli alti 1 cm. Una volta ricavati questi anelli, si possono assemblare con la colla o attaccandoli uno all’altro con la spillatrice a formare dei fiocchi di neve, delle stelle di Natale o altre figure natalizie…
Se si sceglie di dipingere gli anelli con i colori acrilici (le tempere no, perché l’anello di cartoncino tende a bagnarsi e a scollarsi), è meglio farlo prima di attaccarli uno all’altro e di lasciarli asciugare.
Attaccandoli con un nastro si possono appendere all’albero: decorazioni molto semplici, ma di grande effetto.

A domani con una nuova idea! 😉

Fare Natale 7: fiocchi di neve di carta

Per il settimo appuntamento con le decorazioni natalizie, ecco dei fiocchi di neve di carta, adatti ad essere appesi all’albero di Nataale o attaccati ad una finestra… Sono molto facili da realizzare, tanto che anche il Nano lo scorso anno ha imparato a realizzarli e ne ha fatti un bel po’ da appendere alla finestra, di diverse dimensioni…

Per realizzarli, basta procurarsi un foglio di carta quadrato (in caso di fogli A4, tagliando la striscia in eccesso si ottengono dei quadrati di cm 21 x 21 e quindi dei fiocchi di neve delle stesse dimensioni), delle forbici e un po’ di colla.
Piegando a metà il foglio, in modo da ottenere dei triangoli, per 3 volte (figg. 1-4), si ottiene un triangolo pari a metà della punta del fiocco di neve.
Praticando 3 tagli quasi paralleli in modo da ottenere delle specie di petali (fig. 5), si ottiene la forma del fiocco di neve.
Poi, riaprendo il foglio, basta prendere ciascuna delle linguette centrali e incollarle al centro del fiocco di neve.Se invece di uno solo, se ne realizzano due, con carta rossa o bianca, possono diventare delle meravigliose stelle di Natale.
Basterà incollarli uno dietro l’altro inclinati di 45° uno rispetto all’altro. Volendo, si possono incollare al centro delle perline dorate, delle palline dorate o altre decorazioni, in modo anche da coprire i lembi incollati.
In questo modo, possono anche essere messe al centro della tavola delle feste, con un risultato davvero spettacolare e un minimo sforzo.

A domani con una nuova idea! 😉

Fare Natale 5: lumini ad albero di Natale

Per il quinto appuntamento con le decorazioni natalizie, ho realizzato degli alberi di Natale in carta, al cui interno inserire dei lumini (possibilmente al led, perché le candeline tea-light potrebbero bruciare la carta) per illuminare la tavola natalizia o la casa. La loro realizzazione è molto semplice: bastano poche piegature e sono pronti…

Si inizia con un quadrato (fig. 1), che si piega a metà ad ottenere un triangolo (fig. 2). Si piega nuovamente a metà questo triangolo (fig. 3), poi ancora a metà (fig. 4), e questo ancora a metà, ad ottenere due triangoli differenti (fig. 5). Infine, si taglia il lato di base arrotondandolo leggermente, sul lato doppio si praticano diversi tagli paralleli, mentre sul lato singolo si praticano dei tagli triangolari (fig. 6). Arrivati a questo punto, si apre tutto il cerchio e si piegano i lati con i fori romboidali verso l’interno (piega a valle) e i lati con i tagli dritti verso l’esterno (piega a monte).
Si possono poi piegare le linguette ricavate con i tagli paralleli verso una stessa direzione (senso orario o antiorario), oppure verso l’alto.

Io ho realizzato due alberelli: quello bianco è realizzato piegando le linguette ricavate con i tagli paralleli verso una stessa direzione, mentre quello verde è realizzato piegando le linguette ricavate con i tagli paralleli verso l’alto.
Inoltre, i due alberelli sono differenti per la direzione dei tagli (uno è stato girato in fig. 6).

Infine, vi ho inserito un lumino a led all’interno, a creare una magica atmosfera natalizia…

A domani con una nuova idea! 😉

Biglietto pop-up con palloncini

Mese nuovo, compleanno nuovo… biglietto nuovo!!! 🙂

Il Terremoto è stato di nuovo invitato ad un compleanno di una ex compagna della scuola materna che si è trasferita… Purtroppo, stavolta non riesco a portarlo, ma ci tenevo a realizzare almeno il biglietto di auguri e a partecipare al regalo da parte della classe.

Allora ho realizzato un biglietto con all’esterno un timbro di “Di’s Digi Stamps” con intorno forme geometriche e un pizzo incollati in modo asimmetrico.

All’interno, ho realizzato una struttura pop-up su cui ho incollato, su due piani diversi, un timbro con la scritta “HAPPY birthday” e dei palloncini e sullo sfondo altri palloncini con i nomi dei bambini attaccati.
Ai piedi dei palloncini, dei timbrini con le lettere, fustellati all’interno di cerchi con motivo intorno, a formare il nome della festeggiata!

Spero che il nostro biglietto, ad accompagnare il regalo della classe, le faccia mantenere un bel ricordo dei suoi amici della scuola materna!! 🙂