#paroleconcatenate2022 n.6

Eccoci arrivati già agli sgoccioli di febbraio e perciò al nostro 6° appuntamento di questa nuova e rinnovata edizione delle parole concatenate del martedì!!!
Perciò, ecco qui la soluzione della catena precedente:

GOLA
LA DRO
DRONE

Quindi, la parola nascosta era “ladro”.

Perciò, ringrazio Fiore e Luisella per la partecipazione e, in particolare complimenti a Luisella, che ha indovinato aggiudicandosi i 2 punti di questa catena.

Essendo arrivati a 5 catene, ecco in breve la classifica attuale:
1. Luisella del blog “Tra Italia e Finlandia”, che ha indovinato per prima 2 catene da 2 pt. (n.1, n.5), 2 metà catene da 1½ pt. (n.3, n.4), 1 catena con aiutino (n.4) e 1 metà catena -non per prima- da ½ pt. (n.2), per un totale di 8 pt.
2. Fiore del blog “Casalinga per caso”, che ha indovinato per prima 1 catena da 2 pt. (n.2), 2 catene con aiutino da 1½ pt. (n.3, n.4), per un totale di 5 pt.

Le regole le trovate qui, mentre qui ci sono tutti gli esempi precedenti.

Ed ora, ecco qui la sesta catena del 2022:

MU __
__
__
__
VELLA

Indovinato??? 🙂

A martedì prossimo per la soluzione e il vincitore!!!

Biglietto “Happy Birthday” con torta, stelle e palloncini

Adesso che è alla scuola primaria, la Patata ha iniziato a frequentare le prime festicciole di compleanno dei nuovi compagni…
Questa volta era una mini festa per pochissimi bambini, ma lei ha subito stretto grandi amicizie e perciò rientrava nel numero ristretto di invitati.

Insieme ad un altro compagno, abbiamo regalato al festeggiato una scatola di Lego, accompagnata da un bigliettino (fatto da me, naturalmente!) di auguri.

Per realizzarlo, ho utilizzato la fustella con la torta, i palloncini, le stelline e la scritta “HAPPY BIRTHDAY” e ho realizzato 2 immagini, una con la carta bianca, che poi ho colorato con i pennarelli, e una con la carta gialla, dalla quale ho ritagliato però alcuni particolari…
Dopo aver colorato la torta, i palloncini e le stelline, vi ho incollato l’immagine in giallo sopra e ho incollato il tutto su un cartoncino azzurro, creando così un buon contrasto.
All’interno, ho timbrato la scritta “Auguri di buon compleanno” con i nuovi timbri che mi erano appena arrivati… per vivacizzare (e per coprire uno sbaffo di inchiostro), ho messo in evidenza la scritta con delle ondine colorate.
Poi ho realizzato la busta con la carta azzurra e la mia fedelissima “Card and envelope maker” della “Vaessen Creative”.

In poco tempo, ho realizzato un simpatico biglietto, di soddisfazione e con pochissima fatica. 🙂

#paroleconcatenate2022 n.5

Eccoci arrivati già a metà febbraio e quindi al 5° appuntamento di questa nuova e rinnovata edizione delle parole concatenate del martedì!!!
Perciò, ecco qui la soluzione della catena precedente:

GERLA
LA NA
NATIVI

Quindi, la parola nascosta era “lana”.

Perciò, ringrazio Fiore e Luisella per la partecipazione e per aver indovinato la soluzione dopo l’aiutino della settimana scorsa. In particolare complimenti a Fiore, che ha indovinato per prima, aggiudicandosi 1 punto e ½ di questa puntata! A Luisella, invece, va ½ punto per aver indovinato per seconda con aiutino.

Le regole le trovate qui, mentre qui ci sono tutti gli esempi precedenti.

Ed ora, ecco qui la quinta catena del 2022:

GO __
__
__
__
NE

Indovinato??? 🙂

A martedì prossimo per la soluzione e il vincitore!!!

#paroleconcatenate2022 n.4 con aiutino

Finalmente liberi, eccoci arrivati puntuali… ancora una volta al 4° appuntamento di questa nuova e rinnovata edizione delle parole concatenate del martedì!!!
Infatti, non c’è ancora stato un vincitore per la catena della settimana scorsa, poiché nonostante i tentativi di Fiore e Luisella, nessuna delle due ha indovinato correttamente tutte e 3 le parole…
Ringrazio comunque Luisella e Fiore per la partecipazione e complimenti a Luisella per aver indovinato anche solo parzialmente la soluzione (aggiudicandosi 1 punto e ½ di questa puntata!).
Perciò, per questa settimana la catena resta la stessa:

GER __
__
NA
NATIVI

Piccolo aiutino: la prima e la seconda parola hanno a che fare con il mondo contadino…

Indovinato??? 🙂

Il regolamento completo lo trovate qui, mentre qui ci sono tutti gli esempi precedenti.

A martedì prossimo per la soluzione e il vincitore!!!

Serie tv in costume… orientale (parte 10)

Dopo aver seguito alcune miniserie, ho scelto un’altra serie non molto lunga, a sfondo storico-fantastico: “Be My Cat – My Young Pet General” (in lingua originale “我的宠物少将军”, pron. “Wǒ de chǒngwù shào jiàng jūn”, ovvero “Il mio maggiore generale da compagnia”), la storia d’amore tra un principe-gatto di un pianeta lontano, caduto sulla terra e incarnatosi nel corpo di un giovane generale, e una ragazza di provincia, arrivata in città per indagare sulla misteriosa scomparsa del fratello.

La serie è ambientata in una Cina del passato, con risvolti fantastici. Su Xiao He, solare proprietaria di un negozio di animali del tranquillo distretto di Qingqiu, a Jiangzhou, sulle rive del lago Qingshan, un giorno trova una lettera di riscatto del fratello scomparso nella Capitale, cui è allegata una bella pietra blu. Per salvare il fratello, dovrà trovare le altre 3 pietre su cui lui stava indagando. Molto più di una bella pietra, la Pietra Blu dell’Anima è una pietra con il potere di attraversare lo spazio e il tempo. Sulla strada per la Capitale, Xiao He risveglia inconsapevolmente un Principe di un lontano pianeta, inseritosi nel corpo del generale Mo Xiu Ran dell’esercito di Qingqiu. Arrivata nella Capitale, Xiao He si ritrova per caso a sposare il generale Mo Xiu Ran, tornato in coma dalla guerra. Fuggita dallo sposo, si introdurrà nella Residenza Mo per indagare sulla misteriosa scomparsa del fratello, che lì risiedeva. Con sua grande sorpresa, si renderà ben presto conto che il generale che ha salvato, lo sposo in coma e il giovane padrone della Residenza Mo sono in realtà la stessa persona, ovvero un uomo che si trasforma in gatto! Entrambi interessati a trovare le Pietre magiche, dopo aver firmato un contratto che li lega come servo e padrona, i due si imbarcano in una pericolosa avventura, sperando di trovare il fratello di Xiao He e di trovare un modo per riportare Xiu Ran sul suo Pianeta d’origine. Ma cosa accadrà, se mentre collaborano per mettere insieme gli indizi che circondano le Pietre, tra loro sboccia l’amore?

Serie fantastica a sfondo storico dalla trama romantica e intrigante, ricca di momenti comici e colpi di scena.
La protagonista Su Xiao He/Xiao Bo He/Qing Zi You è interpretata dalla giovane attrice di Chongqing, Tian Xi Wei, mentre il protagonista Mo Xiu Ran è interpretato dall’attore di Wuhan, nella Provincia di Hubei, Xiao Kai Zhong (Kevin). Tra i personaggi secondari, troviamo anche l’attrice Zhang Jing Jing (già vista nei panni di Qin Can Zheng in “Time Flies and You are Here”), nel ruolo della signora Mo.
La serie si può seguire su Viki in 16 puntate (della durata di circa 35 minuti l’una) perfettamente sottotitolata in italiano.

Dopo circa un anno che avevo provato a vedere una serie, senza capirci nulla, e l’avevo perciò abbandonata, ho deciso di riprendere una serie a sfondo storico-fantasy, che stavolta mi ha davvero appassionata: “The Eternal Love” (in lingua originale “双世宠妃”, pron. “Shuāng shì chǒng fēi”, ovvero “La doppia concubina”), la storia -basata sul romanzo “Hilarious Pampered Consort: Lord I Will Wait for Your Divorce” di Fan Que- di una ragazza moderna che si ritrova a condividere il corpo con la figlia di una concubina di un ministro, innamorata del Principe Ereditario, ma costretta a sposarne l’8° fratello…

La serie è ambientata in un regno immaginario della Cina del passato, chiamato Dongyue. Qu Tan Er, figlia di una concubina del Ministro Qu Jiang Lin, ha una storia d’amore con Mo Yi Huai, Primo Principe di Dongyue, ma quando lui viene costretto per editto regale a sposarne la sorella Qu Pan Er, lei tenta il suicidio. Al suo risveglio, Qu Tan Er è una persona completamente diversa, poiché nel suo corpo è entrata l’anima di un’altra persona, una giovane agente immobiliare dei tempi moderni: Xiao Tan. Le due appaiono nel corpo a turno ed ogni volta che una delle due dice una bugia, si scambiano. Qu Tan Er/Xiao Tan viene costretta per editto regale a sposare l’Ottavo Principe Mo Lian Cheng, e la sua famiglia, che sostiene l’ascesa al trono del Primo Principe Mo Yi Huai, la costringe a diventare una spia nella Residenza del marito. Mo Lian Cheng sospetta di Qu Tan Er e del suo strano comportamento ma finisce per innamorarsi di Xiao Tan, e viene da lei ricambiato. Tuttavia, Xiao Tan cerca in tutti i modi di tornare indietro nel mondo moderno. Ma viene coinvolta nella lotta al trono dei due principi e risulterà avere un ruolo fondamentale in una vecchia profezia che riguarda una perla magica tramandata dalla sua famiglia. Ma quale delle due donne raggiungerà il proprio obiettivo nella lotta al trono? E riuscirà l’amore di Mo Lian Cheng a far cambiare idea a Xiao Tan e a farla restare in quel mondo?

Serie fantastica a sfondo storico dalla trama romantica ed avvincente, con personaggi molto ben delineati (ritengo bravissima l’attrice Liang Jie, che riesce a trasformarsi chiaramente in una o nell’altra protagonista).
La protagonista Qu Tan Er/Qu Xiao Tan/Qu Xiang Tan è interpretata dall’attrice e modella Liang Jie (protagonista anche della serie “Time Flies and You are Here”), mentre il protagonista Mo Lian Cheng è interpretato dal giovane attore, modello e cantante di Zhengzhou, nella Provincia di Henan, Xing Zhao Lin e il coprotagonista Mo Yi Huai/Mo Yi Feng è interpretato dal giovane attore di Handan, nella Provincia di Hebei, Wang Rui Chang (Richards Wang) (già visto nei panni dell’atletico e ribelle Lei Ao/Lei Ze Xin in “In a class of her own” e nei panni di Yaoluoge Pusa, re di Mobei in “The Long Ballad – Princess Chang Ge”). Tra i personaggi secondari, troviamo anche: l’attrice di Shenzhen, nella Provincia di Guangdong, Zhong Qi (Tiffany Zhong) (già vista nei panni della Principessa Sheng Ping in “Jiu Liu Overlord”) nel ruolo di Qu Pan Er, sorella di Qu Xiao Tan; il giovane attore Wang Hao Ge (già visto nei panni di Que Yan, servitore del protagonista Li Qian in “The Love by Hypnotic”) nel ruolo del Quattordicesimo Principe Mo Jing Xuan; l’attore Hu Chun Yong (già visto nei panni del fratello della protagonista Xiao Feng in “Good Bye, My Princess” e nei panni di Zheng Hai (ep.18) in “Time Flies and You are Here”) nel ruolo di Yu Hao, aiutante dell’Ottavo Principe; l’attore Zhang Tian Lin (Marcus Zhang) (già visto nei panni di Kaierbi, fratello della protagonista Ming Yue in “The Love by Hypnotic”) nel ruolo del Re Demone; l’attrice Liu Xiao Liang (già vista nei panni dell’Imperatrice in “The Love by Hypnotic”) nel ruolo della Nona Moglie; l’attore di Urumqi, nella Provincia di Xinjiang, Zhang Zheng Yang (Lei Zhang) (già visto nei panni dell’Imperatore in “The Love by Hypnotic”) nel ruolo dell’Imperatore.
La serie si può seguire su Viki oppure su Youtube (sub ita) in 24 puntate (della durata di circa 35 minuti l’una) perfettamente sottotitolata in italiano.

Subito dopo, appassionata alla serie, ho seguito il sequel: “The Eternal Love 2” (in lingua originale “双世宠妃II”, pron. “Shuāng shì chǒng fēi II”, ovvero “La doppia concubina 2”), la prosecuzione della storia tra una ragazza moderna che, dopo un salto nel passato, ritorna alla sua epoca, seguita da colui con il quale aveva vissuto una intensa storia d’amore, l’Ottavo Principe di Dongyue, Mo Lian Cheng… Lei, non essendo ancora stata nel passato non lo riconosce, mentre lui ricorda tutto ed è intenzionato a tornare con lei a qualunque costo…

La serie è inizialmente ambientata nella Cina moderna, dove vive la giovane ed ambiziosa agente immobiliare Qu Xiao Tan. Per un affare, si ritrova ad avere a che fare con il ricco e affascinante antiquario Mo Lian Cheng, che in realtà è il suo amore futuro venuto dal passato. Infatti, Qu Xiao Tan non essendo ancora stata nel passato non lo riconosce. Mo Lian Cheng invece ricorda tutto  e cerca in tutti i modi di farla innamorare di nuovo di lui. L’ambientazione si sposta nuovamente nel regno immaginario del passato di Dongyue, simile ma non uguale allo stesso regno della serie precedente. Qu Xiao Tan finisce nuovamente nel corpo di Qu Tan Er, figlia del ministro Qu, che ha tentato il suicidio per amore del Primo Principe Mo Yi Huai. Mo Lian Cheng, inizialmente determinato a far innamorare di nuovo Xiao Tan e di tornare con lei nel futuro, si trova invischiato nella lotta per il trono tra il Primo Principe e il suo alter ego di questo nuovo universo parallelo, l’Ottavo Principe. Mo Lian Cheng decide di cercare di evitare a questa versione di sé stesso di compiere i suoi stessi errori e nel frattempo cerca un modo di ritornare nel futuro. Ma i due amanti sfortunati restano incastrati nelle vicende di quel mondo e rischieranno entrambi di perdervi la vita. Riusciranno a tornare al futuro insieme?

Serie fantastica a sfondo storico dalla trama romantica e sempre più avvincente, con personaggi molto ben delineati ed affiatati tra loro.
I protagonisti e i personaggi principali sono interpretati dagli stessi attori della serie precedente.
La serie si può seguire su Youtube (sub ita) in 30 puntate (della durata di circa 45 minuti l’una) interamente sottotitolata in italiano.

Non appena terminata, ho proseguito con il sequel: “The Eternal Love 3” (in lingua originale “双世宠妃Ⅲ”, pron. “Shuāng shì chǒng fēi III”, ovvero “La doppia concubina 3”), la prosecuzione della storia tra una ragazza moderna che ha fatto dei salti nel passato e che, insieme all’amato marito, l’Imperatore di Dongyue, Mo Lian Cheng, si ritrova nuovamente in un universo parallelo simile al loro, ma a parti invertite: lei nei panni della Seconda Principessa, Mo Lian Chen nei panni di smemorato aspirante all’harem dell’Imperatrice malvagia, che si rivelerà poi essere la sua vecchia fiamma Qu Xiang Tan…

La serie è nuovamente ambientata in un regno immaginario della Cina del passato, chiamato Dongyue, dove regna un’Imperatrice senza scrupoli e dove le donne hanno il potere e gli uomini sono a loro subordinati. Qu Xiao Tan si ritrova nuovamente nel corpo di Qu Tan Er, che questa volta è la Seconda Principessa di un regno di Dongyue parallelo a ruoli invertiti tra uomini e donne. Mo Lian Chen si ritrova nel corpo dell’Ottavo figlio di una famiglia caduta in disgrazia dopo l’ascesa al trono della malvagia Imperatrice Qu Xiang Tan. Suo padre Mo Yuan Long, però, ha intenzione di ribellarsi e per farlo conta sull’aiuto della figlia Mo Feng Yang, del figlio maggiore Mo Yan Chen, innamorato da sempre di Qu Tan Er e di Mo Lian Chen, che però ha perso la memoria in seguito ad un incidente. Xiao Tan si ritrova a dover inseguire Mo Lian Chen, che aspira a entrare nell’harem imperiale, e per impedirglielo, lo sposa come secondo consorte insieme al fratello maggiore. Tuttavia, l’Imperatrice ha altri piani per loro e ben presto si ritrovano tutti invischiati in una lotta al trono e all’incombere di un passato che minaccia le loro vite, oltre la loro felicità e le loro speranze di ritornare a casa…

Serie fantastica a sfondo storico dall’intricata trama sempre più avvincente, con i personaggi ben conosciuti, sotto nuove vesti.
La protagonista Qu Tan Er/Qu Xiao Tan/Qu Xiang Tan è interpretata sempre dall’attrice e modella Liang Jie, mentre il protagonista Mo Lian Cheng è nuovamente interpretato dal giovane attore, modello e cantante di Zhengzhou, nella Provincia di Henan, Xing Zhao Lin. Tra i personaggi secondari ritroviamo: l’attore e cantante di Jiaxing, nella Provincia dello Zhejiang, Fang Yi Lun (conosciuto anche come Alen Fang) (già visto nel ruolo della guardia del corpo Liu Xiu Wen/principe di Persia, coprotagonista in “Unique Lady”, nel ruolo del principe Zi, Li Qian, protagonista in “The Love by Hypnotic”, nel ruolo di Wei Shu Yu, coprotagonista in “The Long Ballad – Princess Chang Ge” e nel ruolo del Sesto Principe, Li Zhao in “Jiu Liu Overlord”) nei panni deI fratello del protagonista, Mo Yan Chen; l’attrice Zhou Zi Xin (già vista nel ruolo della Seconda Principessa, Chen Chu Chu, in “The Romance of Tiger and Rose” e nel ruolo di Qiao Hui Xin, promessa sposa del principe Li Qian in “The Love by Hypnotic”) nei panni della Prima Principessa, sorella maggiore della protagonista, Qu Mei Er; l’attore Ni Han Jin (già visto nel ruolo di Pugu Yunsi, ex promesso sposo della protagonista in “The Love by Hypnotic”) nei panni del generale Pugu Yun Xiu, consorte della protagonista; l’attrice di Jiayuguan, nella Provincia di Gansu, Liu Luo Xi (già vista nel ruolo di Meng Su Wei/Ming Gu in “Time Flies and You are Here”) nei panni dell’ufficiale Su Yue La; l’attore Zhou Hang (già visto nel ruolo di Qin Yuan in “The Love by Hypnotic”) nei panni di Yun Ying; l’attrice Bai Jing Jing (già vista nel ruolo della nutrice Fang in “Oh! My Sweet Liar!” e nel ruolo di Zhong Liu Shi, la governante della Principessa di Pu in “Time Flies and You are Here”) nei panni di Madame Sun.
La serie si può seguire su Youtube (sub eng) in 30 puntate (della durata di circa 40 minuti l’una) interamente sottotitolata in inglese, ma impostando la traduzione automatica in italiano si può seguire abbastanza fluidamente.

Dopo questa super serie (anche se divisa in 3 stagioni diverse), ho scelto un’altra serie non molto lunga, a sfondo storico-fantastico: “The Queen of Attack” (in lingua originale “进击的皇后”, pron. “Jìnjī de huánghòu”, ovvero “Regina d’attacco”), la storia d’amore tra una moderna studentessa appassionata di “drama” storici, che finisce accidentalmente in una serie in costume nei panni di un personaggio secondario, destinato a morire al terzo episodio.

La serie è ambientata in una Cina del passato, con risvolti fantastici. Liang Wei Wei, una moderna studentessa appassionata di “drama” storici, entra accidentalmente in una serie in costume nei panni della consorte dell’imperatore Jing Qing, che morirà nel terzo episodio. Per uscire da questo “schema”, Liang Wei Wei usa le sue conoscenze dei meccanismi di costruzione della trama per sfuggire al suo destino. Tra varie vicissitudini, con l’imperatore Jing Qing scocca la scintilla dell’amore, ma l’archetipo dell'”antagonista” in cui si ritrova incastrata e la trama già scritta la costringono ad un “loop” infinito che termina sempre con la sua morte… Riuscirà Liang Wei Wei a sopravvivere e a portare avanti la sua storia d’amore con Jing Qing nonostante tutto e tutti?

Miniserie fantastica a sfondo storico dalla trama romantica e intrigante, mi sarebbe piaciuto se fosse stata più lunga!
La protagonista Liang Wei Wei è interpretata dall’attrice Wang Yi Xuan, mentre il protagonista Jing Qing è interpretato dall’attore e modello Cheng Lei (Ryan Cheng). Tra i personaggi secondari troviamo l’attore Hu Yuan Song (già visto nel ruolo del Generale Hu Lang in “Legend of Yun Xi”) nei panni del Generale Liang.
La serie sarebbe composta da 18 episodi della durata di circa 9 minuti l’uno, ma si può seguire su Youtube (multi sub) in 2 puntate (della durata rispettivamente di 46 e 48 minuti) interamente sottotitolata in italiano (non perfetto, ma abbastanza leggibile).

Per fortuna, ho potuto seguire anche un sequel della precedente miniserie a sfondo storico-fantastico: “The Queen of Attack 2” (in lingua originale “进击的皇后 2”, pron. “Jìnjī de huánghòu 2”, ovvero “Regina d’attacco 2”), la prosecuzione della storia d’amore tra una moderna studentessa appassionata di “drama” storici, che finisce accidentalmente in una serie in costume e si ritrova nei panni di una regina cattiva, destinata a morire per mano di un introverso generale.

La serie è ambientata in una Cina del passato, con risvolti fantastici. La studentessa moderna Liang Wei Wei è tornata di nuovo nel “drama” storico, solo che questa volta non è più la consorte dell’imperatore, ma un’imperatrice odiata da tutti e Jing Qing non è più l’imperatore, ma un fragile generale che sta complottando contro di lei. Liang Wei Wei deve fare del suo meglio per ripristinare i ricordi di Jing Qing in modo che possa innamorarsi di nuovo di lei, ma la trama e gli archetipi in cui si ritrova incastrata le renderanno la sopravvivenza molto più complicata del previsto…

Miniserie fantastica a sfondo storico dalla trama romantica e intrigante, sono contenta di aver potuto seguire qualche altra puntata, mi sarebbe piaciuto se fosse stata ancora più lunga!
I protagonisti e i personaggi secondari sono sempre gli stessi della precedente miniserie.
La serie sarebbe composta da 18 episodi della durata di circa 13 minuti l’uno, ma si può seguire su Youtube (sub eng) in 3 puntate (della durata rispettivamente di 63, 65 e 73 minuti) interamente sottotitolata in inglese, ma impostando la traduzione automatica in italiano si può seguire abbastanza fluidamente.

E ora… via con la prossima serie!!! 🙂

Pizza dolce della tradizione ebraica

In questi giorni di quarantena, mi sono dedicata alla cucina e, in particolare, a preparare un dolce che mangiavamo ogni tanto quando ancora ero a Roma e ogni tanto si passava dalla pasticceria ebraica in ghetto: la pizza dolce ebraica, o Pizza di Beridde.
L’aspetto è quello di semplici biscotti con canditi e uvetta, croccanti fuori e morbidi dentro, che però hanno il peso specifico simile a quello del piombo! 🙂

Su internet ho trovato una ricetta, che poi ho perfezionato dopo vari esperimenti (qui la mia versione completa)… Ancora non ne sono completamente soddisfatta, ma si avvicina all’originale salvo che per la dimensione dei canditi (a pezzettoni più grossi rispetto a quelli che si trovano normalmente al supermercato!). E, comunque, il marito (normalmente poco entusiasta per i dolci) ha apprezzato e, inoltre, è l’unico modo in cui riesco a far fare colazione (che solitamente salta) alla Patata!

Per prepararla è necessario preriscaldare il forno ad alte temperature (200-225°C). Poi è sufficiente mescolare la farina, la farina di mandorle e lo zucchero in una ciotola ed aggiungervi l’uvetta (precedentemente messa in ammollo in acqua calda per 10-15 minuti) ben strizzata, i canditi e i pinoli. Dopo aver impastato con olio di semi e vino bianco, si spiana (preferibilmente formando una “torta” alta almeno 4-5 cm) il dolce su una teglia ricoperta da carta da forno, si taglia in rettangoli con una spatola e si inforna per 20-30 minuti, fino a quando non assume un aspetto dorato all’esterno.

Proprio buona, e mi riporta alla mente ricordi di gioventù… 😛

Avanzamento dei lavori di dicembre

A dicembre mi sono data molto da fare, un po’ con la scusa dei regalini, un po’ con la scusa della raccolta “Fare Natale“… Perciò, ecco brevemente i miei lavoretti:

-per la raccolta natalizia:

  • con la tecnica degli origami e alcuni fogli di carta colorata, ho realizzato un bellissimo alberello di carta tridimensionale a più piani (4 piani più il tronco) che può essere utilizzato per decorare la tavola;
  • ancora con la tecnica degli origami e dei fogli di carta colorata, ho realizzato delle simpatiche stelline a 5 punte da appendere;
  • piegando e ritagliando dei semplici fogli di carta bianca o colorata, ho realizzato alcuni deliziosi angioletti di carta da appendere come decorazioni all’albero di Natale o fuori dalla porta;
  • con cartoncino e altro materiale di riciclo, ho preparato delle tags da pacchetti e una candela in stile “Babbo Natale”;
  • con del cordino di cotone annodato seguendo la tecnica macramè, ho realizzato diverse forme natalizie (3 alberelli, un angelo e una ghirlanda);
  • con la carta colorata, delle palline di legno e un po’ di spago decorativo, ho realizzato dei semplici angioletti segnaposto per la tavola di Natale.

-per lo “Swap auguri” di Natale organizzato da Fiore:

  • ho realizzato 5 biglietti (3 con la tecnica degli origami e 2 ricamati su cartoncino) da accompagnare alle decorazioni in macramè

-per alcuni regali:

  • ho finito di realizzare un biglietto per accompagnare il regalo per il 70° compleanno di mio padre;
  • ho preparato e confezionato delle candeline natalizie decorate (con relative tags) da regalare alle mie colleghe di lavoro più vicine e ad alcune amiche;
  • ho preparato un bigliettino e ho ricamato un grembiule da cucina da regalare come premio per la vincitrice del mio giveaway e ho iniziato i ricami per le vincitrici del mio gioco delle #paroleconcatenate

In cucina, ho preparato una torta di mele soffice in padella (senza forno) e…
delle spettacolari cartellate pugliesi per il giorno di Natale!

Direi che è stato un mese piuttosto laborioso… 🙂

#paroleconcatenate2022 n.4

E oggi che, finalmente, il Nano è tornato a scuola (dopo un’assenza di 20 giorni), con gli altri ancora tra quarantena, isolamento e DaD, eccomi puntuale al 4° appuntamento di questa nuova e rinnovata edizione delle parole concatenate del martedì!!!
Perciò, ecco qui la soluzione della catena precedente:

MITO
TO PO
PODERE

Quindi, la parola nascosta era “topo”.

Perciò, ringrazio Fiore e Luisella per la partecipazione e complimenti a Fiore per aver indovinato la soluzione dopo l’aiutino della settimana scorsa (aggiudicandosi 1 punto e ½ di questa puntata!).

Le regole le trovate qui, mentre qui ci sono tutti gli esempi precedenti.

Ed ora, ecco qui la quarta catena del 2022:

GER __
__
__
__
TIVI

Indovinato??? 🙂

A martedì prossimo per la soluzione e il vincitore!!!

#solocosebellegennaio

E il primo mese del nuovo anno è già finito, purtroppo senza grosse novità rispetto al mese di gennaio dell’anno scorso… Infatti è il secondo anno di seguito che iniziamo con un lungo periodo di reclusione… 🙁 Purtroppo, quindi, questo mese non ho molte cose belle da ricordare, ma poiché l’iniziativa “#solocosebelle”, portata avanti da Fiore del blog “casalinga per caso”, richiede proprio questo… Vediamo…

All’inizio di questo mese sono riuscita ad andare a cena fuori con una mia amica, per la nostra tradizionale “serata sushi”!!! 😛

Ramen pittoresco!

Poi, prima della fine delle vacanze di Natale, siamo tornati a pattinare sul ghiaccio come l’ultimo giorno dell’anno.

Pattinatrice provetta 🙂

La pista è nostra!!! 🙂

Dopodiché è iniziato il tunnel delle quarantene/isolamenti vari e l’unica cosa che siamo riusciti a fare è stata… mangiare e preparare piatti… sempre da mangiare!!! 😛

Pizza dolce ebraica o “Pizza di Beridde”

…e qualche gioco da tavolo (preso in prestito), per evitare che i bambini -ormai tipo leoni in gabbia- distruggessero casa…

Sinceramente, concludo augurandomi e augurando a tutti
UN MESE DI FEBBRAIO UN PO’ MIGLIORE!!!