Sacchetto asilo rosa e… sorpresa!

sacchetto_asilo_rosaE, dopo una mattinata di lavoro, ecco il mio nuovo sacchetto per l’asilo bello e confezionato!!!

Ci manca il nastro di tela Aida con il nome ricamato, ma una volta fatta basta scucire 5 cm per lato, inserire il nastro e ricucire il tutto!!!

Ma nel frattempo, ho ideato un nuovo progetto… Visto che tra qualche giorno io e i bambini andiamo in vacanza, devo portarmi tutto il materiale occorrente per andare avanti con i miei lavori in paesini lontani dalle grandi mercerie… Oggi pomeriggio ho fatto dei tentativi, ma non ero soddisfatta e ho smontato tutto: mi servono altri cordini…

Chissà se qualcuno indovina cosa sarà questo mio nuovo progetto…??? 😛

cordini_coloratiMisterioso, no?? 🙂

“Rose rosse…”

rosa_rossa_lug15“…per te, ho comprato stasera…” Già, solo che non le ho comprate ma le ho finite di ricamare sulla mia tovaglia storica! 😛

O per lo meno, le ho quasi finite! Infatti, ho finito tutte e due le rose e il bocciolo, ma mancano ancora alcune foglie. Ora sembrano quasi vere e vive!!

Comunque vederle complete mi dà nuova lena nel lavoro!!! 🙂

Nuovi acquisti

stoffa_orsettiIn questi giorni sono passata al negozio di stoffe e super-merceria che c’è vicino a Udine e non ho resistito ad acquistare due scampoli di stoffa, uno rosa e uno azzurro. Eccoli qua:

Con quello rosa vorrei farci dei sacchetti per l’asilo per la Patata e per la cuginetta.

stoffa_scarpeCon quello azzurro dei sacchetti per lo sport per i più grandi…

Carini, no?!

Salva

Nuovo lavoro a sorpresa!

Martedì scorso, poiché non mi funzionava la macchina da cucire (mi si spezzava continuamente il filo e mi si aggrovigliava sotto la stoffa), sono andata al negozio in cui le riparano a chiedere se andava mandata ad aggiustare… La titolare, molto carina, me l’ha provata e mi ha mostrato che funzionava benissimo: avevo solo sbagliato a passare il filo, per cui non era abbastanza teso!!!

E pensare che ci avevo già fatto non so più quanti chilometri di cuciture, nella modalità “avvolgi-rocchetto”, anziché nella modalità “cucitura”! 😛 Ops!

stoffa_farfalleComunque, mi sono innamorata di alcune stoffe americane che erano in esposizione e… non ho resistito all’acquisto!!! Una in particolare mi ha colpita, con uno scorcio di un cortile con finestre fiorite e una bicicletta, ravvivato da un volo di farfalle… Solo che, tornata a casa, non sono riuscita lo stesso a far funzionare la macchina e quindi è rimasto tutto lì in sospeso per una settimana.

Continua a leggere

Golfino autunnale

Mettendo a posto, ho trovato un paio di lavori a maglia UFO (UnFinished Object), tra cui un golfino di lana sfumata nei toni del celeste, aperto sul davanti, cui mancava la metà di uno dei nastri dell’allacciatura…

maglioncino_celeste_retro maglioncino_celesteIn men che non si dica, ho preso in mano i ferri e l’ho terminato: con i ferri n. 8 non ci è voluto poi molto.

Poi si è trattato di cucire i pochi centimetri dei sottomanica et voilà… il lavoro è terminato!!!

Giusto in tempo per indossarlo, con queste temperature equatoriali!!! 😛

Salva

Ricamo lampo cup-cakes

In questi giorni, con il caldo che fa, la mia golosità si scontra con la spossatezza da calura: continuo a sognare di fare meravigliosi (e golosissimi) cup-cakes ai mille gusti diversi, ma quando penso di dover accendere il forno mi viene male solo al pensiero!!! 🙁

Allora, visto che sto riordinando un po’ dei miei materiali da ricamo, ho deciso di dare libero sfogo alla golosità… a crocette!!! E così l’altroieri sera mi sono messa all’opera con una bavetta che mi era rimasta ancora intatta nello scatolone degli UFO (“UnFinished Objects”)…

bavetta_cupcakes_inizioLa bavetta l’avevo presa per il mio primo figlio, insieme al resto del corredino della serie dei coniglietti, ma nell’attesa di trovare il coniglietto giusto da ricamarci, è passata l’epoca delle bavette per lui, è nato il fratello e ha usato e finito di usare le bavette piccole anche lui e poi… è nata la Patata!!! Ora in un paio di giorni conto di finirlo!

Ecco cosa ne sta venendo fuori: non è golosissimo?? 😛

Salva

Libri di luglio

Questa volta sono andata in ritardo a restituire i libri in Biblioteca e quindi i libri di giugno, in realtà sono diventati libri di luglio!! 🙂

Poiché il Nano 5enne parte per le vacanze a giorni, ho scelto due libricini da leggere al Terremoto… perciò, in esclusiva per lui, ho scelto questi due titoli:

  1. avevodettocaneAvevo detto cane!” di Ilaria Pigaglio, che racconta delle lamentele di una bimba che aveva chiesto un cane ai propri genitori e, invece… si è ritrovata una sorellina! Nell’elencare i motivi per cui voleva il cane, piano piano si rende conto… che anche una sorellina va bene!!! 🙂
    Questa storia è piaciuta anche al Nano, che di cani non ne ha mai chiesti (e, a dire il vero, nemmeno altri animali), ma… si è ritrovato prima un fratellino e poi anche una sorellina!! 😀
  2. PIstoriaaquadrettiPI storia a quadretti” di Giulia Orecchia, una storia semplice (talmente semplice che il Nano la “legge” al Terremoto dopo averla sentita una volta sola!) della collana “ZeroTre”, che racconta di un anatroccolo che ha l’imprinting con un piccolo volpacchiotto, con tutti i problemi e le conseguenze che ne derivano… 🙂

Chissà se il Terremoto avrà la pazienza di stare ad ascoltare!!! Questa volta sono libri alla sua portata! 🙂

Finale di stagione di “Outlander”

Un mese fa (il 30 maggio, precisamente), in America è andata in onda l’ultima puntata della prima stagione di “Outlander”. Con circa un mese di posticipo, lunedì 29 giugno, la serie è finita anche in Italia… con mio grande dispiacere! Il titolo della puntata è stato tradotto letteralmente in: “Riscattare l’anima di un uomo” (dall’inglese “To ransom a man’s soul”). Certo che, come continuo a ribadire, vedere la serie in italiano non è la stessa cosa che vederla in lingua originale, ma il lato positivo è che ci si può concentrare sulle immagini invece di leggere continuamente i sottotitoli!

La puntata è davvero piena di pathos e di suspence e merita, soprattutto dopo l’episodio precedente, che lasciava l’amaro in bocca. outlander-1x16Attenzione: spoiler. Il finale è leggermente modificato rispetto ai romanzi originali, ma anticipare l’annuncio di Claire di aspettare un bambino all’inizio del viaggio verso la Francia penso servisse ai fini della sceneggiatura, giusto per lasciare un po’ di suspence nell’attesa dell’inizio della prossima stagione!!! 🙁

Ora restiamo in attesa della seconda stagione… con le avventure francesi, tratte dal libro “Dragonfly in the amber” (diviso in Italia in due parti: “L’amuleto d’ambra” e “Il ritorno”)… Che ansia… 🙂

Salva

Salva

Culottes chic

Ora che è caldo, la Patata ha smesso le tutine da neonata (abbastanza unisex e quindi ereditate per lo più dai fratelli) e inizia a vestire in modo un po’ più femminile (per la gioia di nonna e zie, che non vedevano l’ora di regalarle un corredino da principessa!), con vestitini a gonnellina. Alcuni hanno il body integrato con il vestito (cioè la gonnellina si innesta sul body della stessa fantasia o di fantasia simile), altri sono formati da una parure di due pezzi (vestito completo e culottes uguali), ma altri più freschi sono solo il vestitino…

“Che problema c’è? Tanto è piccola!” pensavo io, da madre di due maschi (peraltro portatori di pannolini lavabili dai bellissimi colori pastello)… “Anche se mostra il pannolino… non importa!” Continua a leggere