Zucca e streghetta di Halloween

Per Halloween di quest’anno, ho creato all’ultimo momento dei costumi anche per il Terremoto (che l’anno scorso era un cavaliere-diavolo) e per la Patata (che gli scorsi anni non si era travestita perché troppo piccola).

Per il Terremoto ho realizzato un costume da zucca di Halloween, con una federa di colore arancione e del pannolenci nei colori arancione, nero e verde.
Ho scucito un po’ la federa su due lati (dalla parte chiusa) per far passare le gambe, poi vi ho attaccato due paia di bottoni automatici sul lato aperto per allacciarla sulle spalle.
Con il pannolenci nero ho ritagliato un trapezio per il naso e una forma di bocca con i denti e le ho cucite con la macchina da cucire sulla pancia del costume.
Sempre con il pannolenci, ho realizzato la maschera in arancione e vi ho applicato con la colla le forme nere degli occhi e il picciolo verde. Con la macchina da cucire, ho cucito intorno agli occhi il nero e ho attaccato un nastro di stoffa con dietro un pezzetto di elastico per tenere su la maschera.

Per la Patata ho comprato al “Lidl” un cappellino da strega di colore nero con i disegni rosa metallizzato e poi le ho realizzato un gonnellino con strisce di nastro alternate in nero e fucsia, tenute insieme con un elastico in vita.

 

Buon Halloween a tutti!

😀

Salva

Salva

Fasce elastiche per capelli

Visto che alla mia Patata vanno i capelli sugli occhi e che le mollettine da capelli se le toglie sempre dalla testa e al nido me le hanno vietate per il rischio che qualche bimbo se le mangi, mi sono lasciata prendere la mano e continuo a creare nuove fasce per i capelli, nella speranza che il fascino per la novità abbia la meglio sull’istinto di togliersele dopo 2 minuti e di seminarle in tutta la casa o la stanza del nido!!! 😀

Prima ancora della fascia con il cuore, le ho cucito due fasce con un nastro elastico molto carino, una di colore rosa antico (che va benissimo con i vestitini rosa-viola) e l’altra di colore azzurro (in tinta con il colore dei suoi occhi).
Ho semplicemente cucito a macchina le due estremità e la fascia era pronta!!!

Ecco il particolare della fascia azzurra, di facilissima e rapidissima realizzazione:

Fascia per capelli con ❤

Al contrario dei fratelli, che sono rimasti quasi pelati per il primo anno e a cui sono iniziati a crescere piano piano i capelli dopo il secondo anno, alla mia Patata non ancora 2enne stanno crescendo i capelli a vista d’occhio… Al momento ha i capelli della frangia di quella media lunghezza che non permette di legarli dietro ma non possono nemmeno restare così perché le vanno sugli occhi… e se glieli tagliamo poi sarà peggio!
Quindi, io che non vedevo l’ora di potermi sbizzarrire a creare delle cosine carine da femminuccia 😛 non ho aspettato altro tempo… Visto che S. Valentino è alle porte, le ho creato una fascia da capelli “a tema”, con i cuori!!!

Ho preso un nastro di gros-grain rosso bordeaux che avevo, l’ho tagliato di misura inferiore di qualche centimetro rispetto alla sua circonferenza cranica e ne ho fissato le estremità con una cucitura a zig-zag, inserendo un pezzetto di elastico in modo da tenerlo teso intorno alla testa. Poi ho ripiegato nuovamente e fissato con una cucitura dritta. Infine, un po’ spostati da un lato rispetto al centro, ho cucito uno sopra l’altro due cuori di feltro di dimensioni diverse (delle sagome che avevo comprato anni fa per beneficienza e non avevo ancora utilizzato), con qualche punto invisibile.

Ora la mia Patata è davvero… un amore!!! ❤ ❤

Con questo post partecipo al:

e al:

Appendiabiti profumati

grucce_profumatePer questo Natale ho avuto un’idea veloce da realizzare, utile e carina da vedere: un appendiabiti profumato, ottenuto con una classica gruccia di ferro (di quelle da lavanderia, per intenderci), un rettangolo di tessuto americano (ma va bene anche il tessuto di una vecchia camicia o di un vecchio abito, per rendere il tutto ancora più “ricicloso”), una striscia di pizzo, un gessetto profumato e un nastrino.

Continua a leggere

Catenelle portaciuccio

Con l’arrivo del nuovo nato si è presentata la necessità di fargli una nuova catenella portaciuccio, in modo da non doverlo raccogliere continuamente da terra e doverlo lavare ogni volta! Visto che c’ero, ho fatto una nuova catenella portaciuccio anche per sua sorella, dato che la sua ormai si era davvero rovinata con i lavaggi.

catenella_portaciuccio_cupcakesLa catenella per il Topino l’ho realizzata con un nastro nei toni dell’azzurro con una stampa di cupcakes, di altezza 1,5 cm.

catenella_portaciuccio_farfalleLa nuova catenella portaciuccio per la Patata l’ho realizzata con un nastro con una stampa di farfalle nei toni del verde e del violetto, di altezza 2,5 cm.

Le due catenelle sono state realizzate in modo leggermente diverso, ma comunque entrambe staccabili sia dal ciuccio che dalla clip. Infatti, grazie al precedente esperimento di catenella portaciuccio per la Patata, ho scoperto che la clip tende ad arruginirsi in lavatrice e, col tempo, rischia di macchiare il tessuto del nastrino. Quindi, essendo agganciata con un nodo a “bocca di lupo”, ogni volta che devo lavare il nastrino lo posso staccare e lavare separatamente. 😀

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Asciugamani fioriti

Svariati anni fa, per il mio corredo, avevo iniziato a ricamare degli ovali in tela Aida con delle corone di fiori in cui inserire il monogramma. L’idea era quella di applicarli su degli asciugamani. Poi, di asciugamani in uso ne avevo abbastanza e il progetto era rimasto accantonato nell’armadio dai miei…

ovali_violette_apr16Ora che la famiglia diventa sempre più numerosa, gli asciugamani finiscono a lavare con una rapidità incredibile e qualche altra coppia non fa male… Quindi ho ritirato fuori gli ovali e vi ho ricamato le nostre iniziali…

Una volta terminato quello con le violette, l’ho cucito a macchina su una coppia di asciugamani gialli, per dare loro un tocco di primavera! Ed ecco il risultato finale, dopo la cucitura:asciugamani_violetteSono davvero primaverili!!! 🙂

Con questo post partecipo al:

Salva

Salva

Salva

Progetto di copri-scarpiera con tasche

Da mesi, ormai, sto pensando a come realizzare un copri-scarpiera con delle tasche per infilare ciabatte, calzascarpe e accessori per le scarpe in modo che non siano sempre ammonticchiate sopra la scarpiera o in giro per il corridoio…

Qualche giorno fa ho disegnato il progetto e, finalmente, venerdì ho comprato la stoffa:

 stoffa_scarpieraTutte queste scarpe colorate fanno davvero allegria… Spero che invoglino tutta la famiglia a infilarci le loro ciabatte, i calzini antiscivolo, ecc… invece di lasciarli sul pavimento!!! 🙂

E con questo progetto inizio a lavorare per il “giorno #10” del programma “40 giorni in ordine” che avevo iniziato a seguire ancora per la scorsa gravidanza (e poi non ero riuscita a portare del tutto a termine!).. 😛

Salva

Costumi di Carnevale 2016

E anche quest’anno il Carnevale è arrivato (e più presto del solito!!!) a grandi passi…

carnevale_16aPer il Nano, le zie ci hanno regalato un completo elmo-spada-scudo da antico romano, per cui ho dovuto cucire velocemente (all’ultimo momento) una tunica di stoffa rossa per completare il travestimento…

Per il Terremoto avevo già il vestito da Cavaliere templare pronto (è bastato stringere l’elastico ai pantaloni, altrimenti se li perdeva!), cui è stata aggiunta una spadina (regalata dalle zie).

Continua a leggere

Portasacchetti con le farfalle

Finalmente posso svelare il segreto del mio “lavoro a sorpresa” iniziato quest’estate…

La mia nuova opera era un portasacchetti per la cucina, fatto con un taglio di cotone americano con le farfalle che avevo comperato a luglio, poiché mi ero innamorata del disegno.
Dovevo terminarlo entro il 30 novembre, per poter partecipare al “1° Torneo per creative” del forum “Megghy.com”, ma poi ho avuto una serie di contrattempi (tra cui figli malati a rotazione, ospite a sorpresa nella craft-room e ripresa del lavoro) che mi hanno impedito di terminarlo e di inviare le foto in tempo… 🙁

portasacchetti_nov15L’opera, infatti, non è ancora ultimata, ma ho fissato con gli spilli la stoffa per poi poterla cucire appena possibile… manca solo da finire la parte ricamata (che ho iniziato già), per poterla poi lavare e cucire alla stoffa della chiusura… Ecco in anteprima come si presentava il lavoro qualche giorno fa… Ora sto lavorandoci nei ritagli di tempo (purtroppo pochi! 🙁 ) da lavoro, figli e cura della casa, ma confido di finirlo al più presto e di riuscire a cucirlo non appena potrò tornare a sedermi davanti alla mia macchina da cucire (che per ora è off-limits in quanto la stanza-hobby, con il mio “angolo craft” è diventata la nostra stanza degli ospiti per un periodo non precisato di tempo…). 🙂

Nuovo sacchetto-asilo con i pulcini

sacchetto_pulcini_vE finalmente anche il sacchetto per l’asilo con i pulcini per la mia Patata è pronto!!! Prima mi ero data da fare per terminare quelli per la cuginetta (che, oltre ad avere un anno di più -e quindi avrà il suo sacchetto già con un anno di ritardo-, ha anche il nome più corto!! 😛 ) ed ora mi mancavano i nostri…

L’altroieri ho finalmente terminato il ricamo, l’ho lavato e stirato e tra ieri ed oggi ho confezionato il sacchetto su cui ho applicato il nastro di tela Aida con il nome!

sacchetto_pulcini_2_vIl risultato è davvero delizioso… Anche se avevo già avuto una sorta di “anteprima” con quello della cuginetta, sono ancora più fiera di quello per la mia Patata, che è un pochino più elaborato: visto che il suo nome aveva alcune lettere che potevano risultare simili o addirittura uguali tra loro, ho spostato e /o girato tutti i pulcini in modo che le lettere risultassero tutte differenti! Sono molto soddisfatta del lavoro! 🙂