#solocosebellegennaio 2020

Con la fine di questo primo mese del nuovo anno, ecco un nuovo momento di bilancio per seguire l’appuntamento ideato e da Maria Chiara del blog “Maryclaire perle&cose” dedicato a “#solocosebelle”… Con l’anno nuovo, c’è una novità: d’ora in poi, l’appuntamento verrà portato avanti mese per mese da Fiore del blog “Casalinga per caso”, finora assidua ed entusiasta partecipante! 🙂

Questo mese, purtroppo, ha riservato molte fatiche e molti momenti difficili e pochi momenti non porprio belli ma almeno meno difficili…

Ma siccome l’idea alla base di questo appuntamento è quella di trovare dei momenti belli in ogni mese della nostra vita, in questo post mi concentrerò sul primo giorno dell’anno, di ritorno dai 2 giorni a cavallo del Capodanno che abbiamo trascorso io e mio marito a Zagreb (Zagabria), in Croazia (qui il post dedicato)…

La sera di Capodanno, dopo aver trascorso un paio di ore a cercare un posto, siamo riusciti a mangiare in un ristorante indiano per il rotto della cuffia prima che chiudesse la cucina… Poi siamo stati ancora in giro per la città fermandoci a scaldarci in un locale qua e là e infine siamo finiti ad aspettare lo scoccare della mezzanotte in un parco, seduti a scaldarci intorno ad un grande braciere ascoltando musica locale insieme a tanti giovani del posto! Insomma, una bella esperienza! 🙂
Ecco alcune foto di Zagreb (Zagabria):

La Cattedrale della Trasfigurazione del Signore (chiesa serbo-ortodossa)

La Cattedrale della Trasfigurazione del Signore (chiesa serbo-ortodossa) – interno

Villaggio natalizio in Piazza Ban Jelacic

“Museo murale dei regali indesiderati” in Strossmayerovo šetalište (Passeggiata Strossmayer)

Vista sulla Cattedrale dell’Assunzione di Maria da Strossmayerovo šetalište (Passeggiata Strossmayer)

Cattedrale dell’Assunzione di Maria

Piazza Ban Jelacic

Bella, vero?

E, a gennaio quasi finito, ecco un altro momento bello: mercoledì in cui eravamo io e il Terremoto soli a pranzo e siamo andati a mangiare alla “Wiener Haus”, catena di ristoranti bavaresi che in genere si trovano nei centri commerciali… Un momento insieme io e lui da soli, momento in cui ho potuto apprezzare la sua compagnia e riscoprire i suoi lati positivi che negli ultimi mesi stavano diventando difficili da trovare… ma questa è un’altra storia triste e quindi non rientra nelle #solocosebelle. Ho fissato questi momenti in una foto davanti al nostro pranzo:
Tante cose belle a tutti e… al mese prossimo! 🙂

#paroleconcatenate 2020 n.4

Eccoci arrivati già al nostro 4° appuntamento con l’edizione del gioco delle parole concatenate 2020!!!

La soluzione della catena della settimana scorsa era:

Lievito
Birra
Spina
Parcheggio

Il “lievito di birra” (Saccharomyces cerevisiae) è una nota specie di lievito -organismo unicellulare osmofilo appartenente al regno dei funghi- della famiglia Saccharomycetaceae, che si riproduce per gemmazione. È probabilmente il lievito più importante nell’ambito dell’alimentazione umana e il suo utilizzo è noto fin dall’antichità per la panificazione, la vinificazione e la produzione di birra; è il microrganismo responsabile del tipo più comune di fermentazione.
La “birra alla spina” indica una modalità di servizio di questa bevanda nata nel primo ventennio del Novecento in Inghilterra, epoca in cui iniziò a venire utilizzata una pompa a pistone per la risalita della birra dal barile (posto in un luogo fresco) direttamente alla spillatrice presente sul bancone del bar.
Il parcheggio per le auto, a seconda delle strisce che si trovano sul manto stradale, può essere di tre tipi:

  • “parcheggio a spina” (o “a spina di pesce”, o “a denti di sega”), entro strisce poste di solito con un angolo tra i 30° e i 60° rispetto all’asse della strada;
  • “parcheggio a nastro” (o “parcheggio a S”), che solitamente si trova ai lati della strada, di fianco al marciapiede oppure lungo un viale, con i posti uno dietro l’altro parallelamente alla carreggiata;
  • “parcheggio a pettine”, entro strisce orizzontali, poste in modo perpendicolare alla direzione di marcia.

Perciò, complimenti a tutti i partecipanti che hanno indovinato e in particolare a Fiore, che ha risposto per prima!

Le regole le trovate qui, mentre qui ci sono tutti gli esempi precedenti.

Ed ora… ecco la catena di oggi:

Voce
B
Z
Cinghiale

Indovinato??? 🙂

A martedì prossimo per la soluzione e il vincitore!!!

Premio giveaway per il 6° compliblog

…ad ormai un mese abbondante dalla vincita, quando probabilmente non ci sperava nemmeno più (😛), sono finalmente riuscita a premiare Roby, la vincitrice del giveaway per il mio 6° compliblog… ricordate?

Il premio è un set di presina e guanto da cucina che ho ricamato a punto croce apposta per lei… Non sono perfetti, ma sono ricamati a mano e spero che le piacciano e che siano utili! 🙂

Gliele ho inviate insieme a qualche caramella e a un biglietto dedicato all’occasione, e questa settimana le è arrivato!
Ancora congratulazioni a Roberta dei blog “Hay Lin bau bau” e “Il mio mondo” e grazie per la partecipazione!! 🙂

Silhouettes VIP quiz n.8

Eccoci al nostro 8° appuntamento con il gioco del giovedì delle silhouettes dei VIP.

Il personaggio della precedente puntata era l’ex nuotatore, attore e regista italiano, conosciuto a livello nazionale ma anche internazionale, vincitore di un Nastro d’argento speciale per il film-documentario Sbirri (2009), di un Globo d’oro europeo nel 2006, e di 2 Globo d’oro al miglior attore per Io, l’altro (2007) e per Nessuno mi può giudicare (2011), di un Telegatto come miglior attore (2008) più altre nomination. Oltre a diversi successi sia in film che in serie-tv in Italia, si è affermato anche negli USA per i film Avenging Angelo (2002) con Sylvester Stallone, Sotto il sole della Toscana (2003) con Diane Lane e come co-protagonista in Alien vs Predator (2004), oltre che nella serie-tv USA A proposito di Brian (2006) con Rosanna Arquette e nel telefilm The Company (2007) con Michael Keaton…

Stiamo parlando di…
Raoul Bova
(Roma, 14 agosto 1971)!!

Perciò, grazie a tutti i partecipanti che hanno dato la risposta corretta, e complimenti in particolare a Fiore, che ha indovinato per prima!

Perciò, Fiore del blog “Casalinga per caso” guadagna 2½ punti per aver indovinato per prima la silhouette con aiutino, mentre Luisella del blog “Tra Italia e Finlandia” ne guadagna ½ per aver indovinato successivamente.

Ed ecco la classifica attuale dei partecipanti a questo gioco:

1. Luisella del blog “Tra Italia e Finlandia” (8½ pt);
2. Fiore del blog “Casalinga per caso” (8 pt);
3. Davide e Carmela del blog “Pyros & Patch” (3 pt).

Le regole le trovate qui, mentre qui ci sono tutti i quiz precedenti.

Ed ora, ecco qui l’ottava immagine (questa volta di un personaggio femminile):

Indovinato??? 🙂

A giovedì tra due settimane (giovedì 6 febbraio) per la soluzione e il vincitore!!!

🙂

#paroleconcatenate 2020 n.3

Ed eccoci già al nostro 3° appuntamento con l’edizione del gioco delle parole concatenate 2020!!!

La soluzione della catena della settimana scorsa era:

Zampa
Elefante
Indiano
Sioux

I pantaloni “a zampa di elefante”, o semplicemente pantaloni “a zampa” sono un tipo di pantaloni che scendono ampi dalle ginocchia in giù. Sono anche chiamati pantaloni “a campana” (dal loro corrispettivo inglese Bell-bottoms), o pantaloni “twist”.
L’“elefante indiano”, nome comune dell’Elephas maximus e, più propriamente della sola sottospecie Elephas maximus indicus, è un mammifero della famiglia degli elefantidi, l’unica sopravvissuta dell’ordine dei proboscidati. L’elefante asiatico (Elephas maximus Linnaeus, 1758) ha una struttura complessiva simile a quella dell’elefante africano, ma oltre alle minori dimensioni dei maschi (le femmine delle due specie hanno invece una taglia simile), presenta evidenti differenze nella forma del cranio (che in questa specie ha due prominenze e un’insellatura interna) nelle dimensioni delle orecchie (più piccole in proporzione alla testa), nel profilo del dorso (in questa specie convesso e discendente dal garrese alla groppa, a differenza di quello dell’elefante africano, insellato e con la groppa più alta del garrese) e nella dimensione delle zanne (più piccole e spesso, nelle femmine, assenti o appena accennate). Inoltre, vi sono altre piccole differenze nel piede posteriore, nella proboscide e nella mandibola.
I “Sioux” sono un gruppo etnico nordamericano, che comprende tutte le tribù indiane che vivevano nelle grandi pianure centrali degli Stati Uniti e del Canada meridionale, fra il fiume Platte fino al monte Heart e dalle foreste del Minnesota, fino al Missouri e poi alle montagne chiamate Bighorn.

Perciò, complimenti a Fiore che si è avvicinata di più alla soluzione e a Luisella, che ha risposto correttamente per prima!

Le regole le trovate qui, mentre qui ci sono tutti gli esempi precedenti.

Ed ora… ecco la catena di oggi:

Lievito
B
S
Parcheggio

Indovinato??? 🙂

A martedì prossimo per la soluzione e il vincitore!!!

Silhouettes VIP quiz n.7 con aiutino

Eccoci giunti al nostro appuntamento con il gioco del giovedì delle silhouettes dei VIP (finora il 7° appuntamento dal suo inizio) a distanza di una sola settimana dal precedente…
Eh, già! Perché la settimana scorsa hanno tentato in 2 di indovinare, ma senza successo… 🙁

Per il personaggio della settimana scorsa sono usciti fuori i nomi di Richard Gere, Tom Cruise e Colin Firth, più anziani del nostro attore rispettivamente di 22, 9 e 11 anni.
Con i suddetti attori, il nostro personaggio non condivide né le origini né la madrelingua. Tuttavia, il nostro attore è originario del Paese di cui Colin Firth ha ottenuto la cittadinanza.

Perciò, ecco di nuovo la silhouette dell’attore che resta in gioco ancora per una settimana:Infatti, anche per questa volta, il prossimo appuntamento sarà giovedì prossimo (giovedì 23 gennaio) per la sperata soluzione e (chissà…) il vincitore!!!

Indovinato??? 🙂

#paroleconcatenate 2020 n.2

Ed eccoci già al nostro 2° appuntamento con l’edizione del gioco delle parole concatenate 2020!!!

La soluzione della catena della settimana scorsa era:

Scrivere
Macchina
Corsa
Ostacoli

La “macchina da scrivere” è uno strumento dotato di tastiera collegata a vari dispositivi meccanici, elettrici e/o elettronici, che permettono di ottenere su un supporto, generalmente un foglio di carta, l’impressione di caratteri (lettere, numeri, segni ortografici, segni di punteggiatura, simboli vari) simili a quelli della stampa tipografica. Nata sul finire del XIX secolo, è stata uno dei primi dispositivi di largo utilizzo per la rapida redazione di documenti in formati standardizzati. Il suo utilizzo è stato piano piano soppiantato a partire dal XXI secolo dai personal computer che contengono installati uno o più programmi di videoscrittura.
Un’“automobile da corsa” o “macchina da corsa” è un’automobile realizzata secondo uno specifico regolamento tecnico (che varia in base alla competizione) per gareggiare entro un percorso chiuso alla normale circolazione (autodromo oppure tracciato stradale). Questo sport individuale, è chiamato “automobilismo”.
Le gare di “corsa ad ostacoli” sono gare di atletica leggera. Le gare praticate all’aperto possono essere di diverse lunghezze: 100 metri ostacoli (specialità esclusivamente femminile), 110 metri ostacoli (specialità esclusivamente maschile) e 400 metri ostacoli. Al coperto si disputa la specialità dei 60 metri ostacoli.

Perciò, complimenti a tutti i partecipanti che hanno indovinato e, in particolar modo, a Luisella, che ha risposto per prima!

Le regole le trovate qui, mentre qui ci sono tutti gli esempi precedenti.

Ed ora… ecco la catena di oggi:

Zampa
E
I
Sioux

Indovinato??? 🙂

A martedì prossimo per la soluzione e il vincitore!!!

Tre biglietti per un doppio compleanno

Anche questo sabato la Patata è stata invitata ad una festa di compleanno di due compagni di classe dell’asilo.
In questa occasione, abbiamo consegnato anche il regalo ad un altro compagno che aveva fatto una festa il 26 dicembre e a cui moltissimi non erano potuti andare.
Come avevo fatto in precedenza per altri compagni, ho perciò realizzato tre biglietti per i festeggiati…

Per la bambina ho realizzato un biglietto fuxia con una bambolina “Gorjuss” (famoso personaggio disegnato da Suzanne Walcott) che, peraltro, le assomiglia anche! 🙂
Sotto, un’etichetta con la scritta “Auguri di buon compleanno!!!” con due strisce di pizzo rosa sopra e sotto.

Per il maschietto, ho realizzato un biglietto con un simpatico mostro (disegnato da Kate Hadfields) con cappellino a cono da compleanno e pacchetti regalo…
Sopra, un’etichetta con la scritta “Auguri di buon compleanno!!!” con due strisce di pizzo a fantasia in azzurro sopra e sotto.

Per il regalo arretrato per l’altro maschietto, ho realizzato un biglietto con una montagna di regali (disegnato da  Kate Hadfields).
Sopra, un’etichetta con la scritta “Auguri per i tuoi 4 anni!!!”.

All’interno, per tutti e tre, i soliti palloncini colorati in cartoncino colorato riciclato, ciascuno con etichetta con il nome di un/a compagno/a di classe partecipante al regalo! 🙂La festa è stata un successo, i regali sono stati davvero graditi e i biglietti sono stati ammirati molto! 🙂

Silhouettes VIP quiz n.7

Eccoci al secondo appuntamento dell’anno 2020 con il gioco del giovedì delle silhouettes dei VIP (finora il 7° appuntamento dal suo inizio).

Il personaggio della precedente puntata era una doppiatrice e cantante, oltre che l’attrice più pagata al mondo del 2018. Ha esordito nel cinemaa soli 10 anni come attrice bambina in Genitori cercasi (1994), e attualmente ha al suo attivo circa una cinquantina di film, tra i quali sono da ricordare L’uomo che sussurrava ai cavalli (1998), Ghost World (2001), L’uomo che non c’era (2001), La ragazza con l’orecchino di perla (2003), Lost in Translation – L’amore tradotto (2003) (per il quale si è aggiudicata il BAFTA alla migliore attrice protagonista), Una canzone per Bobby Long (2004), Match Point (2005), Storia di un matrimonio (2019), Jojo Rabbit (2019), per i quali ha ricevuto complessivamente cinque candidature ai Golden Globe e quattro al Premio BAFTA. Nel 2011 ha vinto un Tony Award per il suo ruolo nello spettacolo Uno sguardo dal ponte, venendo candidata anche ai Drama Desk Award. Dal 2010, a partire da Iron Man 2, riveste il ruolo di Natasha Romanoff/Vedova Nera nei film della Marvel…

Stiamo parlando di…
Scarlett Johansson
(New York, 22 novembre 1984)!!

Perciò, grazie a tutti i partecipanti, e complimenti in particolare a Fiore e a Sara, che hanno indovinato!

Per l’inizio del nuovo anno, ecco una rinfrescatina alle regole del gioco: io al giovedì ogni 2 settimane posterò un’immagine della silhouette (ovvero l’ombra) di un attore o di un’attrice.
Ci saranno 2 settimane di tempo per postare la propria soluzione (una sola per puntata del quiz: chi vota 2 volte verrà conteggiata solo la prima risposta) nei commenti, fino al mercoledì sera alle 23:59.
Scadute le 2 settimane, al giovedì pubblicherò la soluzione e i punteggi dei partecipanti, calcolati nel modo seguente:

  • chi indovinerà per primo il nome corretto, si aggiudicherà 3 punti;
  • tutti gli altri partecipanti che avranno indovinato il nome si aggiudicheranno 1 punto.

Nel caso in cui almeno 2 partecipanti non avessero indovinato entro la prima settimana, il giovedì subito successivo alla presentazione della silhouette aggiungerò un suggerimento. Allora anche chi ha già provato a indovinare la prima settimana potrà ritentare la settimana subito successiva!
In caso di aiutino, però, i punteggi sopra indicati saranno ridotti di ½ punto ciascuno (ovvero 2½ punti al primo che indovinerà e ½ punto a tutti gli altri partecipanti che indovineranno successivamente).
A settembre, decreterò il vincitore.

Perciò, Fiore del blog “Casalinga per caso”, guadagna 2½ punti per aver indovinato per prima la silhouette con aiutino! Purtroppo, Sara ha dato 2 nomi e quindi, come da regolamento, non posso assegnarle punti poiché il primo nome dato era quello di Angela Lansbury. Mi dispiace! 🙁

Ed ecco la classifica attuale dei partecipanti a questo gioco:

1. Luisella del blog “Tra Italia e Finlandia” (8 pt*);
2. Fiore del blog “Casalinga per caso” (5½ pt);
3. Davide e Carmela del blog “Pyros & Patch” (3 pt).

Qui trovate tutti i quiz precedenti.

Ed ora, ecco qui la settima immagine (questa volta di un personaggio maschile):

Indovinato??? 🙂

Per ora, buon proseguimento dell’anno nuovo e… a giovedì tra due settimane (giovedì 23 gennaio) per la soluzione e il vincitore!!! Altrimenti, alla prossima settimana per l’aiutino!

🙂

 

*punteggio corretto in base al regolamento (cfr. “errata corrige” del post del 26/12/2019, del post del 12/12/2019 e del post del 14/11/2019).

Biglietto con cupcake e palloncini

Sabato scorso, per la festa di compleanno di un compagno della Patata, ho realizzato in tutta fretta un biglietto di auguri con cupcake da parte di buona parte della classe…

Sul fronte del biglietto di cartoncino arancione, ho incollato il timbro digitale “Cute Cartoon Cupcake” by Kate Hadfield Designs colorato da me, un’etichetta con la scritta “Auguri per i tuoi 4 anni!!!” e il nome del festeggiato appesi a 3 palloncini…

All’interno del biglietto, come al solito, ho attaccato con le etichette -con sopra scritto il nome dei bambini- un palloncino per ciascuno…
Stavolta, però, ho fustellato i palloncini anziché nella carta colorata, su dei cartoncini di riciclo presi dai contenitori degli alimenti: i colori sono molto più vivaci e spesso sfumati e il risultato finale è splendido!! 😀