Festa a tema “Pirati”: i giochi

Per il compleanno del Nano, dopo qualche giorno abbiamo festeggiato con gli amichetti in una casa con giardino presa in affitto per poche ore.
Poiché purtroppo era previsto tempo variabile, ho organizzato dei giochi da poter fare anche al chiuso, in modo da tenere buoni i bambini e farli divertire nonostante la pioggia…

Visto che il tema della festa era “I pirati” (come già premesso qui), ho organizzato una versione “piratesca” del famoso gioco “Attacca la coda all’asino”, che è così diventato “Attacca la benda al pirata”! 😀
Perciò ho predisposto un disegno di un simpatico pirata (trovato sul sito “Mammafelice”, stampato in formato A3 e poi colorato) da attaccare con dei quadratini di colla (i gommini biadesivi pretagliati) dietro un vetro. Poi ho ritagliato un triangolo arrotondato di cartoncino della grandezza dell’occhio e vi ho applicato dietro un quadratino di colla, per fare la benda del pirata… Messi in fila, il primo della fila, con gli occhi bendati, doveva attaccare la benda sull’occhio del pirata seguendo le istruzioni dei compagni. Piccola regola per evitare che gli altri lo facessero sbagliare per fare più presto e prenderne il posto: finché la benda non è attaccata correttamente, non si passa il turno!!! 😛

Per tenerli ancora più buoni e tranquilli, ho stampato vari disegni di pirati e di mappe del tesoro da colorare (per qualche idea, vedere qui) e li ho dotati di matite colorate, pennarelli grandi e piccoli (entrambi di tipo “superlavabili” 😀 ), oltre che di fogli bianchi per disegnare a piacere!

Infine ho creato un gioco di carte (sempre con il programma “Paint”), prendendo l’idea da un gioco confezionato che si chiama “Pippo”. Visto che quel gioco è adatto a bambini sopra i 4 anni e la festa era per i 7 anni, l’ho modificato utilizzando (al posto degli animali della fattoria) 5 disegni di pirati differenti di 5 colori diversi. Il gioco è composto da 25 carte raffiguranti ciascuna uno dei 5 soggetti di uno tra 5 colori differenti e 25 carte raffiguranti 4 soggetti di 4 colori differenti. Per giocare, bisogna mettere sul tavolo le carte con i disegni singoli sparse in modo da essere ben visibili. Le carte con i 4 soggetti vanno messe coperte sul tavolo e se ne solleva una alla volta. Tutti i giocatori devono osservare questa carta e cercare di mettere per primi la mano sulla carta con il soggetto mancante del colore mancante. Chi la indovina per primo si aggiudica la carta con i 4 soggetti. Vince la partita chi guadagna più carte con il soggetto mancante.
Per rendere adatto il gioco anche ai più piccoli, ho aggiunto 10 carte di cui 5 con ciascuna un soggetto b/n e altre 5 con il singolo colore, in modo che possa essere possibile indovinare anche solo il colore o solo il soggetto. Con questa variante, bisogna assegnare dei punti per ogni caratteristica indovinata, magari tenendo conto dell’età (per esempio, se uno dei più grandi indovina solo il colore o solo il soggetto mancanti, gli si assegna 1 punto, mentre se uno dei più piccoli indovina anche solo il colore gli verranno assegnati 2 punti. In questo modo c’è più parità nelle possibilità di vittoria! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*