Festa a tema: “I pirati”

Per festeggiare il 7° compleanno del Nano con gli amichetti, quest’anno mi sono imbarcata in un’impresa piuttosto impegnativa dal punto di vista organizzativo, visto che nel frattempo sono anche ritornata al lavoro…

Come prima cosa, ho fatto gli inviti (alle 2 di notte della domenica, poiché abbiamo deciso la data con soli 5 giorni di anticipo) con un biglietto a forma di pergamena trovato in rete e modificato con il programma “Paint”, con cui ho aggiunto le scritte. Infine ne ho stampati 4 per foglio e li ho ritagliati perché il Nano li potesse distribuire il lunedì stesso.
Per l’ambientazione ho trovato alla “Metro” un festone con una fila di bandierine con il simbolo dei pirati (il teschio con le ossa incrociate). Poi ho creato delle bandierine da mettere sui panini e sulle fette di pizza, creandole sempre con il programma “Paint” e alcune immagini trovate in rete.

Poi, oltre a fare il buffet e a realizzare la torta (cui dedicherò un post a parte) sempre in tema, ho ideato dei giochi “adattandoli” al tema piratesco (cui dedicherò un altro post) e, infine, ho realizzato i barattolini per i “favors”, ovvero quei pensierini (in genere dolci) con cui nel mondo anglosassone (ma ora si sta diffondendo l’usanza anche qui da noi) si usa ringraziare gli invitati alla fine di una festa… ovviamente in tema!!!
Per realizzarli, mi sono affidata ai miei ormai collaudatissimi barattolini degli omogeneizzati (visto che ora è arrivato il turno del Topino di diventarne anche lui un gran consumatore!) in cui ho inserito confetti colorati e perline di zucchero argentate (di quelle per decorare i dolci, che avevo usato anche per la torta). Ho scelto quelli della carne e del pesce, quindi di dimensioni più ridotte (da 80 g), li ho lavati per bene, ripuliti dall’etichetta e ho scelto i tappi argentati, in modo da applicarvi sopra con la colla delle etichette “piratesche” con il disegno di dobloni (presi dalla rete e modificati anch’essi con il programma “Paint”). Il risultato è stato davvero apprezzato! 🙂

Con questo post partecipo al:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*