#insiemeraccontiamo 46

Ed ecco, finalmente, il nuovo “incipit” di Pat del blog myrtilla’s house, che questo mese mi ha davvero ispirata molto…

Come tutte le mattine prese il suo carrello portadocumenti e incominciò a girare per gli uffici del piano. Ad ogni scrivania avrebbe fatto una sosta per sbatterci su con la solita malagrazia il plico giusto. Questa volta però qualcuno non si sarebbe divertito affatto aprendolo…

…Infatti, di lì a poco, poté assistere con somma soddisfazione alla scena che si stava pregustando da giorni.
Ferma in mezzo al corridoio, vide il bastardo schizzare fuori dal suo ufficio tenendosi le mani sul viso e brancolare tentoni nel corridoio alla ricerca della porta del bagno. Beh, l’effetto della polverina urticante sarebbe durato poco, ma la sua sete di vendetta poteva essere soddisfatta del tutto quando la moglie avesse ricevuto la lettera che le aveva inviato.
Le rimaneva solo il dubbio se, prima di iniziare a piangere per la polvere urticante, lui fosse riuscito a leggere le parole che gli aveva lasciato sul biglietto: “Mentire riguardo ad una moglie NON è una “piccola omissione”, ma una GROSSA E IMPERDONABILE BUGIA!”.
Beh, al massimo le avrebbe lette al suo rientro in ufficio…
Si allontanò con un sorrisetto e riprese il suo giro quotidiano.

🙂

6 thoughts on “#insiemeraccontiamo 46

  1. Cara Lulù, credo che onge oggi mi possa fare una bella risata, leggendo questa dire strana storia!!!
    Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.