Trottola… arcobaleno

Ieri mattina mi sono messa a realizzare due trottole arcobaleno con il Topino e la Patata… eh, già!!! Perché le nostre vicissitudini con il Covid purtroppo non sono terminate e, se non fossi impelagata in tutte le rogne collegate alla quarantena, la situazione sarebbe davvero comica!! In effetti, tra qualche setttimana ci riderò su, ma ora… Se non vi interessa, passate subito all’attività , altrimenti ecco come sono andate le cose…

La situazione, vista da fuori, è da ridere: dopo le positività in classe del Topino, prima, e della Patata (nella stessa scuola), poi, e la quarantena da contatto scolastico per entrambi, siamo finiti isolati tutti e 3 (inizialmente non potevo lasciare il Topino da solo!). Senonché, il Topino ha avuto un po’ di raffreddore e tosse, che ha passato a me e poi alla Patata… A loro la tosse è passata quasi subito, mentre a me è venuto mal di gola e afonia… Perciò tampone a tutti e 3 per sicurezza!!!

Pur essendo costretta a stare lontana il più possibile (e comunque sempre con la mascherina) da marito e fratelli maggiori -attualmente in possesso dell’unico computer su cui ciò è possibile-, sono riuscita a controllare online il risultato del mio tampone ed era NEGATIVO!!! Grande gioia! Sono anche uscita a prendere aria! Invece, il risultato del tampone del Topino l’ha guardato il papà ed era negativo anche lui, mentre la Patata era POSITIVA!
Subito abbiamo rifatto la partita a “capra e cavoli”, spostando la Patata in camera sua da sola e io sono rimasta con il Topino. Dopo 3 giorni ci chiama il Dipartimento di Prevenzione che mette in isolamento per positività al Covid la Patata e… il Topino!!! Già, perché il papà aveva guardato online… il referto di un tampone fatto 3 mesi fa!!!
Ai fini generali, non è cambiato nulla perché io sono finita comunque in quarantena come contatto stretto, mentre i fratelli e il papà si sono salvati perché lontani da giorni e senza sintomi. Comunque i fratelli, visto che erano stati a casa da scuola 2 giorni, non potevo rimandarceli senza dire nulla e perciò hanno fatto il tampone di controllo che è NEGATIVO e possono tornare a scuola.
Intanto, però, siamo stati 4 giorni tutti e 5 a casa mentre il papà era al lavoro… Il Nano davanti al computer a fare lezione online (la famosa DaD) per 5 ore di seguito!!! Il Terremoto, che non regge di più, davanti al mio portatile a fare 2 ore di lezione online in un’altra stanza. Il Topino e la Patata chiusi in camera loro a giocare/litigare/urlare tutta la mattina!!

Perciò per tenerli un po’ buoni, ho rispolverato un’attività suggerita dalle maestre della scuola materna durante il lock-down dello scorso anno e la mattina abbiamo fatto delle trottole arcobaleno!!!

Con il cartoncino recuperato da una scatola di merendine, abbiamo fatto due cerchi e li abbiamo ritagliati (veramente ho barato, usando le fustelle e la Big Shot :P…). Poi, con squadra (quella  da 45°) e matita, ho diviso ciascun cerchio in 8 parti (7 era troppo laborioso) e ciascuno ha colorato il suo con i colori dell’arcobaleno (con l’aggiunta del rosa)… con le matite colorate!!! Si poteva fare con i pennarelli e -forse- l’effetto sarebbe stato migliore, ma vuoi mettere il tempo che ci vuole a colorare con i pennarelli rispetto a quello che ci vuole con le matite??? E io dovevo riuscire a farli stare buoni mentre i fratelli facevano la DaD, quindi il più a lungo possibile!!! 😛
Il Topino ha colorato seguendo l’ordine che gli ho segnato (quello dell’arcobaleno), mentre la Patata ha fatto un mix! 🙂
Una volta terminato di colorare le trottole, le ho bucate al centro e vi abbiamo infilato una cannuccia di quelle dei succhi di frutta in brik (fissate con la colla a caldo perché il cartoncino non scendesse lungo la cannuccia) e poi… via alla gara a chi la faceva girare più veloce!!! 🙂

 

Con questo post partecipo a:

2 thoughts on “Trottola… arcobaleno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.