#insiemeraccontiamo 50

Eccomi di nuovo pronta a cimentarmi nell’impresa di scrivere un finale al nuovo “incipit” mensile di Pat del blog myrtilla’s house

Si fermò a guardarla. Con un nebbione che si tagliava col coltello e una pioggerellina odiosa per la quale non serviva l’ombrello ma che inumidiva ben bene gli abiti, lei era lì, sul marciapiede, con gli occhiali da sole.
Che assurdità!

Eppure, nonostante la sua eccentricità, era davvero una bellissima ragazza, alta e slanciata, con un corpo davvero perfetto e le curve giuste al punto giusto…
Lui aveva faticato ad orientarsi perfino per le strade che percorreva ogni giorno, invece lei sembrava perfettamente a suo agio in mezzo a quel nebbione, mentre seguiva il suo percorso con passo lento ma regolare. L’aveva affiancata per un po’, stando attento alla guida ma seguendola con la coda dell’occhio… del resto, con quel tempo toccava procedere a passo d’uomo e lei, a piedi, era quasi più veloce della sua auto! Quando si era dovuto fermare per rendersi ben conto di dove doveva svoltare, la vide mentre stava attraversando la strada e in quel momento sbucò fuori una bicicletta dal nulla e la prese in pieno, atterrandola.
Lui scese dall’auto in una frazione di secondo e si diresse di corsa verso il luogo dell’incidente. L’impatto l’aveva fatta cadere e le aveva fatto volare via gli occhiali da sole e in quel momento il suo sguardo incrociò gli occhi più azzurri che avesse mai visto in vita sua. Stava avvicinandosi per raggiungerla, quando rimase di sasso vedendola cercare con la mano tentoni sull’asfalto… i suoi occhiali!!! Eppure erano lì accanto: possibile che non li vedesse?? Possibile che una ragazza con degli occhi così belli non ci vedesse?? Le si avvicinò, raccolse gli occhiali e glieli porse “Ecco i suoi occhiali, signorina!”. Lei agitò la mano nel vuoto, finché non trovò la sua e li prese, ringraziandolo.
Si offrì di portarla in ospedale per un controllo, ma lei rifiutò cortesemente, si alzò e, dopo averlo salutato e ringraziato, riprese la propria strada con passo deciso.
Lui restò lì, in mezzo alla nebbia, confuso e deluso: la donna più bella che avesse mai incontrato non avrebbe mai potuto nemmeno notarlo!

💔

– – FINE – –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.