Vacanze in Istria 2015

E quest’anno, dopo un anno di pausa, siamo tornati ancora una volta in Croazia per l’estate. A Pasqua avevamo già fatto una puntatina di 3 giorni a Rovinj (Rovigno), ma faceva freddo, pioveva e la cittadina che ricordavamo tanto viva e allegra era praticamente deserta! 🙁

Siamo stati in Istria altre 4 volte, le estati precedenti:

Loading
Centra mappa
Traffico
In bicicletta
Trasporti

  • La prima volta sono stata 3 giorni a giugno con mio marito a Vrsar (Orsera) in campeggio in tenda: campeggio semivuoto, nessun italiano, bella spiaggia, abbiamo deciso di ritornare, non in tenda, però!
  • Alla fine di agosto dello stesso anno, poi, siamo tornati a Rovinj (Rovigno) con il Nano piccolo, sempre in campeggio ma in una stanza con bagno presso il “Resort Amarin”. Purtroppo, per risparmiare avevo scelto una stanza per 2 persone con bagno, specificando che avevamo un bambino piccolo (dotato di lettino da campeggio proprio): siamo finiti in una camera a forma di corridoio con due letti in fila e quando il lettino non era sul balconcino d’ingresso (la notte e nelle giornate di pioggia) quasi non si riusciva ad accedere al bagno. Abbiamo girato un po’ per l’Istria, ma abbiamo avuto tempo brutto e mio marito ha fatto la spola con l’Italia per un paio di giorni per lavoro, lasciando me e il Nano senza auto anche nei giorni di pioggia, costringendomi ad una full-immersion di “Peppa Pig”!
  • L’anno successivo, visto che il Nano era cresciuto a la sistemazione dell’anno prima era davvero stretta, a fine agosto siamo tornati a Rovinj (Rovigno), ma nel villaggio turistico “Villas Rubin”, in una stanza più grande con angolo cottura: abbiamo visto le città medievali dell’Istria e siamo riusciti a girare un po’ i dintorni di Rovigno.
  • Due anni fa, con il Nano e il Terremoto neonato, abbiamo deciso di cambiare zona e siamo stati a Krk (Veglia), in un bell’appartamento con salone con angolo cottura, bagno grande, due stanze e balconcino. Ci siamo addentrati in tutta l’isola e poi abbiamo girato nei dintorni di Rijeka (Fiume) lungo la costa.

Quest’anno, a causa di una serie di congiunture che ci hanno mandato a monte i programmi precedenti, abbiamo prenotato la vacanza all’ultimo istante e ci siamo decisi per Medulin (Medolino), il primo appartamento libero che ho trovato! Non ci è andata così male: salone con cucinetta, balcone, bagno con vasca e due stanze da letto sufficientemente grandi (in quella matrimoniale ci sta anche il lettino da campeggio con la patata!)… Purtroppo, pur avendo anticipato alla metà di agosto le vacanze (che di solito facciamo alla fine del mese, verso i primi di settembre), abbiamo trovato spesso pioggia!!! La spiaggia è bella e ci sono delle zone sabbiose, oltre ai soliti ciottoli e agli scogli. L’acqua non è per niente alta e, nonostante io preferisca i posti in cui non si tocca, almeno qui i bambini non corrono alcun rischio. Siamo riusciti a visitare di nuovo Pula (Pola) e Rijeka (Fiume), dove siamo dovuti correre sotto la pioggia nel primo centro commerciale che abbiamo visto, per comprarci delle giacche a vento!!!

Così, come c’è chi torna dalle vacanze con un costume nuovo, un bel vestitino estivo o altro abbigliamento marino, c’è anche chi torna con una giacca a vento nuova!!! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*