Libri di febbraio

Ed ecco, come ogni mese, il nostro appuntamento con la Biblioteca comunale…

Questa volta, siamo tornati a casa con 3 libri da bambini, molto diversi tra loro: “San Giorgio e il Drago (Giorgetto e il camaleonte)”, “L’isola del piccolo mostro nero-nero” e “Mi dai un bacio?”.sangiorgioeildrago

San Giorgio e il drago (Giorgetto e il camaleonte)”, di Re Aemilius, è la storia di Giorgetto e del suo camaleonte Rito (diminutivo di Colorito) che, in visita ad un museo si ritrovano a vivere una divertente ed indimenticabile avventura fantastica, mentre osservano affascinati il dipinto raffigurante S. Giorgio con il drago… Al Nano 4enne, grande amante delle storie di cavalieri e draghi, è piaciuto molto!

lisoladelpiccolomostroneroneroL’isola del piccolo mostro nero-nero”, di Davide Calì e Philip Giordano, è la storia di un mostro nero-nero cui piace scattare fotografie; ma sull’isola nera-nera su cui vive ogni cosa che vede è nera-nera e le foto sono tutte nere-nere, per cui decide di partire su un barca per altre isole a cercare un luogo fatto per lui… ma quando si è pessimisti si vede tutto nero-nero. Il mostro nero-nero si lamenta per tutto il viaggio ma l’amico pipistrello gli insegna a guardare il mondo con più ottimismo, finché il mostro non impara che per trovare ciò che si cerca, bisogna imparare a guardarsi attorno! Belle illustrazioni, la storia è simpatica e… istruttiva!

midaiunbacioMi dai un bacio?”, di Nanda Roep e Marijke Ten Cate, è la storia di un papà procione che alla sera rimbocca le coperte alla figlioletta; prima di addormentarsi, la piccola chiede un bacio… Il papà le elenca una serie di baci possibili (un bacio stregato, un bacio farfallino, un bacio da vacanze, un bacio eschimese, …), ma alla fine lei chiede un bacio della buonanotte, “quello che ti addormenta le punte dei piedi… che ti fa debole da non poter sollevare una piuma… e gli occhi così stanchi da non riuscire a tenerli aperti…” e si addormenta! Il testo in italiano è a cura di Roberto Piumini. Una tenera storia della buonanotte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*