Nuova vita di un barattolo di crema

Oggi è una di quelle giornate “uggiose”: cielo coperto che minaccia pioggia, mi sono alzata e ho alzato la tapparella ma mi è toccato accendere la luce per vedere qualcosa… Insomma, una di quelle giornate che non hai voglia di fare nulla… una volta portati i bambini all’asilo, mi sono persa a leggere qualche blog e le idee mi si sono affollate in testa.

Sarà colpa della gravidanza, ma negli ultimi giorni mi sento sempre più stanca e “persa” (appunto)… Dicono che la gravidanza comporta un certo grado di amnesia: con la prima è stato così, con la seconda è raddoppiata (anche perché il Nano 2enne richiedeva mille attenzioni), ma con la terza, anziché triplicare si è “esponenziata” al cubo!!! Quindi il fisico è a pezzi, la memoria a zero… però la mente corre da una cosa all’altra e vorrei fare, fare, fare e… fare!!!

Premetto che l’uomo di casa, dopo che ne parlava da mesi, l’altro giorno ha cambiato operatore telefonico e, tra le varie richieste cui dovrei far fronte (non ultima quella del confezionare il costume da Carnevale per il Nano con un certo anticipo), mi ha spiegato che dovremo cambiare la sistemazione del modem e del telefono (cosa che, di per sé, non sembrava così tragica, mentre me la riferiva), per cui io dovrei sgombrare la scrivania su cui ho le mie cose da lavoro (macchina da cucire, pacco di roba da cucire e rammendare, nastrini, stoffine, aghi e fili da macchina, aghi e fili da ricamo, scatola dei bottoni, scatoline di perline, formine in feltro e pannolenci, ecc…) e riordinarla!!!

barattolo_primaPerciò, tra le tante cose da fare, ho deciso di seguire l’idea di Daniela di “Decoriciclo”: recuperare il barattolo della crema per le mani che ho finito due giorni fa e farne un contenitore per i nastrini che al momento girano liberi per la scrivania… prima di perderli!!! 🙂
Tempo da dedicarvi: poco o nullo! Però mi sono subito messa all’opera!

Per prima cosa mi sono persa alla ricerca della colla vinilica, che era più persa di me e non si è fatta ritrovare!! Quindi, piuttosto che perdere altro tempo a far scaldare la pistola della colla a caldo, mi sono data per vinta e ho deciso di usare la colla stick (intanto il lavoro è fatto, poi quando sarà il momento che si staccherà tutto, spero di avere a portata la colla vinilica!). Siccome tra le mie passioni -per fortuna, direi, visto che ora mi tocca riordinare tutto!- non figura lo scrapbooking o lavori con la carta, non avevo il nastro adesivo colorato. Però i nastri e nastrini e stoffine sì!!! Quindi, con un po’ di fantasia e pochissimo tempo, ho creato questo:

barattolo_dopoProbabilmente dovrò ritagliare meglio la stoffa del tappo, facendone un cerchio anziché un quadrato (altrimenti ne rende la chiusura troppo complicata). Ma anche così ha un suo perché… E poi, ora che ho finito il lavoro in pochi minuti, mi toccherà perdere non so quanto a caccia del tappo della colla stick che -chi l’avrebbe mai detto!- …si è perso!!!

AAARRGGGGHHHHH!!! =/

Con questo post partecipo a:

decoriciclo

e grazie di cuore a Daniela (per l’ispirazione)! 🙂

Salva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*