Una nuova passione: “Outlander”

Qualche settimana fa ho scoperto un trailer piuttosto intrigante di una nuova serie tv, che per ora è uscita solo in inglese ed è inedita in Italia: “Outlander”…

Mi ero ripromessa di vederla con calma, ma intanto è passato un po’ di tempo… Finalmente ho avuto l’occasione di vedere tutte le 8 puntate (quelle che finora sono uscite in tv in outlander 1America) e… ne sono rimasta conquistata!!!

A vederla in inglese, poi, rende molto bene la differenza di parlata: l’accento scozzese è affascinante… In bocca al outlander 2protagonista, Jamie Fraser (interpretato dall’attore scozzese Sam Heughan), poi, è ancora più stupendo! 🙂

La trama è avvincente: alla fine della Seconda Guerra Mondiale, un’infermiera si ritrova con il marito dopo anni di lontananza e insieme i due partono per le Highlands, outlander 3per una seconda luna di miele… Lei, però, passeggiando in cima ad outlander 11una collina, su cui si trova un circolo di pietre magiche (tipo Stonenghe), viene catapultata nella Scozia del 1743, in mezzo alle rivolte dei clan scozzesi…

Straniera in dei luoghi e in un’epoca a lei estranei, si trova ben presto legata ad un  giovane del clan scozzese dei MacKenzie, outlander 5outlander 6che la proteggerà in molte occasioni e con il quale si creerà un legame intenso e indissolubile, nonostante lei continui a progettare di ritornare “indietro” (o, piuttosto, in avanti?) al suo tempo…outlander 7

 

Alla fine sarà combattuta tra due uomini, due epoche e due culture completamente diversi:outlander 10

suo marito Frank Randall, inglese del Dopoguerra,

outlander 9e il giovane Jamie Fraser, guerriero scozzese del ‘700…

La fotografia, i costumi e l’ambientazione sono molto belli: basta pensare ai paesaggi scozzesi, per restarne affascinati!!outlander 8

Appena ho scoperto che la storia è tratta dalla “Saga di Claire Randall” (in inglese “Outlander”, per l’appunto!) di Diana Gabaldon, e che questa prima stagione è tratta dal primo libro (di almeno 8) mi sono buttata a capofitto nella ricerca dei romanzi…

lastranieraPer fortuna sono stati tradotti in italiano da ben 2  case editrici: “Corbaccio” e “TEA”!!

L’edizione “Corbaccio” si trova in commercio solo sotto forma di e-book, mentre la “TEA”, più recente, si trova in molte librerie (anche on-line)! Per ora sono al primo (degli almeno 14 in cui è stata suddivisa la serie in Italia) volume, intitolato “La straniera”, e direi che il telefilm è molto fedele… Meraviglioso!!! Non vedo l’ora di finirlo per affrontare il prossimo romanzo, nell’attesa che escano le successive stagioni del telefilm (magari anche in Italia!)…

🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*